Gazebo e tavoli in centro storico: dopo i no della Soprintendenza si dialoga - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gazebo e tavoli in centro storico: dopo i no della Soprintendenza si dialoga

Francesca Stornante

Gazebo e tavoli in centro storico: dopo i no della Soprintendenza si dialoga

lunedì 09 Settembre 2019 - 18:35
Gazebo e tavoli in centro storico: dopo i no della Soprintendenza si dialoga

Tanti commercianti hanno provato a beneficiare del nuovo regolamento ma la Soprintendenza ha bloccato le autorizzazioni. Nei prossimi giorni una riunione al Comune

Suolo pubblico in centro città, si fanno passi in avanti. E si inizia a dialogare per non ostacolare commercio e imprenditoria. Nei giorni scorsi il consigliere comunale Nino Interdonato aveva segnalato le difficoltà di molti proprietari e gestori che si erano trovati di fronte ai pareri contrari della Soprintendenza ai Beni Culturali per la concessione delle aree nel centro storico.

Le nuove opportunità

Perché a quanto pare il nuovo regolamento Cosap che ha finalmente ridotto le tariffe fino a pochi mesi fa da capogiro, sta invogliando diversi locali ad ampliare all’esterno le loro attività. E la novità non è solo il fatto che si paga meno. Grazie ad alcuni accorgimenti inseriti nel nuovo regolamento, come per esempio la possibilità di utilizzare spazi su strada anche se destinati a parcheggi, le opportunità aumentano.

Negli ultimi mesi, infatti, sono stati tanti i locali che hanno avviato l’iter per ottenere la concessione di suolo pubblico, “approfittando” della nuova norma. Ma in tanti si sono scontrati con i paletti imposti dalla Soprintendenza che però all’epoca non aveva partecipato alla stesura del nuovo regolamento. E’ successo a locali di via Garibaldi, Tommaso Cannizzaro e zone limitrofe.

Ecco perché il consigliere di Sicilia Futura Nino Interdonato si era fatto portavoce di queste attività commerciali. Ed ecco perché questa mattina Interdonato ha incontrato la Soprintendente ai Beni Culturali Mirella Vinci.

Trovare un accordo

Al centro della riunione proprio l’impasse che si è creata per ottenere il nulla osta necessario alle attività che vogliono installare soprattutto dei dehors in centro storico. Questo primo confronto alla Soprintendenza è stato positivo. L’intenzione comune sembra essere quella di dialogare e trovare il modo per superare questa fase di stallo. Il consigliere Interdonato annuncia che seguirà un tavolo tecnico con il Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica Mondello. Obiettivo: stabilire, mediante un protocollo di intesa tra gli enti, le linee guida per semplificare le procedure di ottenimento delle necessarie autorizzazioni.

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007