Il Volley Letojanni ci crede, superato il Lazio al tiebreak all'andata - Tempostretto

Il Volley Letojanni ci crede, superato il Lazio al tiebreak all’andata

Redazione

Il Volley Letojanni ci crede, superato il Lazio al tiebreak all’andata

domenica 22 Maggio 2022 - 06:50

Nella finale d'andata per la promozione in A3 maschile Volley Letojanni e Lazio 1951 regalano un'altalena di emozione. La sfida viene vinta dai siciliani al tiebreak

LETOJANNI – Partita vietata ai deboli di cuore quella giocata tra Volley Letojanni e Lazio 1951 conclusasi in cinque entusiasmanti set davanti ad un calorosissimo pubblico che ha assistito ad una gara davvero spettacolare. La vittoria al tie-break consente ai letojannesi di poter andare nella capitale domenica prossima e poter vincere con qualsiasi risultato o perdere al tie-break con conseguente vittoria al golden set per accedere alla Serie A3.

Coach Rigano, a causa dello stop forzato di capitan Cortina, ha dovuto rivoluzionare la formazione iniziale schierando Buremi al suo posto in diagonale con Balsamo, Battiato e Fasanaro centrali, Chillemi e Torre martelli ricettori e Chiesa libero. La squadra ospite rispondeva con Valenti e Bondini diagonale palleggiatore-opposto, De Mastro e Micocci di banda, Santilli e Borracino centrali con Palumbo libero.

Volley Letojanni – Lazio 1951 26-28 25-18 25-18 24-26 15-13

Nel primo parziale le due squadre giocano punto a punto ma sul 5-4 per i letojannesi un ace di Torre e un diagonale di Buremi danno il primo vantaggio agli uomini di Rigano (7-4) e costringono gli ospiti alla prima sospensione. Nonostante ciò la squadra di casa, sospinta dalla tifoseria, forza il servizio mettendo in difficoltà la ricezione dei laziali. Chillemi, Buremi e Torre in attacco sono devastanti e uniti ad un ace di Battiato portano il massimo vantaggio sul 17-13 e l’allenatrice Di Vanno chiama di nuovo a raccolta i suoi. Al rientro in campo i laziali si fanno sotto con Del Mastro e Borraccino e riducono lo svantaggio; Rigano chiama il primo time-out e subito dopo Fasanaro e Chillemi mettono a terra due palloni pesanti per il 21-19. Torre chiude un attacco per il primo set-point ma Santilli con un primo tempo impatta sul 24 pari. Si arriva ai vantaggi; Del Mastro dà il vantaggio ai suoi e un attacco di Bondini chiude le ostilità (26-28).

La seconda frazione di gioco inizia sulla falsa riga del primo con le due formazioni che si rincorrono punto a punto mantenendo l’equilibrio fino all’8 pari. Poi i laziali cominciano a difendere bene e a contrattaccare con efficacia e si portano sul 10-8, ma i letojannesi, davvero in gran spolvero oggi, con Torre in battuta creano i presupposti per un primo strappo (14-11 con un attacco di Battiato). I locali bravi in difesa e attenti a muro mettono a nudo qualche difetto dei laziali e raggiungono subito con un altro ace il massimo vantaggio sul 22-18 costringendo il tecnico ospite al secondo discrezionale. Acconci prova a far rientrare i suoi ma Torre in battuta mette la parola fine con due ace consecutivi fissando il punteggio sul 25-18 e l’uno pari sul computo totale dei set.

Nel terzo set, ancora una volta, le due squadre mostrano un’ottima pallavolo facendo regnare l’equilibrio nelle battute iniziali. Battiato con un muro scava il primo solco (6-3) che insieme ad un errore in battuta e un’invasione portano il risultano sull’8-4 e la Di Vanno chiama di nuovo time-out. Ma Letojanni forza il servizio, è efficiente a muro e continua a macinare punti. Buremi, Battiato e un muro su Micocci portano il vantaggio sul 19-11. Il set sembra in discesa ma alcuni errori dei letojannesi accorciano il divario. Un ace di Torre e un attacco vincente di Chillemi chiudono il set con il risultato di 25 a 18.

Le fasi calde del match

Il quarto parziale è quello che regala le maggiori emozioni al pubblico presente. La battaglia continua e nessuna delle due formazioni vuole cedere. Grazie a Chillemi, Buremi e Fasanaro i letojannesi allungano il vantaggio sul 10-6 e il tecnico laziale ferma il gioco per scuotere i suoi. La pausa serve per rincorrere i padroni di casa fino ad arrivare all’11-10 e Rigano chiama tempo. Buremi con due punti porta in vantaggio i suoi. Dopo il punto di Borraccino, gli attacchi di Battiato e Torre uniti ad un muro di Buremi portano i locali al massimo vantaggio 17-13 ma i laziali ancora una volta non escono fuori dalla partita e sistemano la difesa ed il muro arrivano sul 18-16. Torre dalla linea dei nove metri è inarrestabile e il distacco aumenta (21-16). Quando la partita sembra decisa i romani salgono in cattedra, cominciano a mettere giù palloni pesanti e accorciano con un ace di Ricci (21-20. Rigano ferma il gioco per motivare i suoi. Letojanni mette la testa ancora avanti sul 23 a 21 con Battiato ma tre punti consecutivi dei laziali ribaltano la situazione. Battiato con un primo tempo dal centro ristabilisce l’equilibrio (24 pari) ma gli ospiti come nel primo parziale non si scoraggiano e con due attacchi vincenti rinviano la contesa al tie-break.

Nell’ultimo parziale Letojanni parte contratta ma Chillemi Torre e Battiato dal centro permettono di girare sull’8-6. Roma si rifà sotto ed impatta sul 10 pari; un attacco errato di Bonaccini e un punto sulla seconda linea di Torre danno il 13-11. Chillemi si fa murare ma Torre scatenato sigla il quattordicesimo punto guadagnando due set point. Bondini annulla il primo ma Torre, con un mani out, chiude l’incontro permettendo ai suoi di vincere gara uno e rinviare tutto alla sfida di domenica prossima nella capitale.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007