Parco urbano di Camaro, lavori fermi da tre anni: servono 430 mila euro - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Parco urbano di Camaro, lavori fermi da tre anni: servono 430 mila euro

Parco urbano di Camaro, lavori fermi da tre anni: servono 430 mila euro

martedì 22 Agosto 2017 - 08:48
Parco urbano di Camaro, lavori fermi da tre anni: servono 430 mila euro

Il consigliere comunale Libero Gioveni e del collega della III circoscrizione Alessandro Cacciotto hanno ricevuto una risposta dall'Iacp che apre uno spiraglio positivo per il completamento dell'opera che sorge nel cuore di Camaro S. Paolo

"Eppur si muove" disse Galileo, e finalmente anche noi possiamo dire la stessa cosa per un'opera tanto attesa quanto, purtroppo, iellata". E’ il commento soddisfatto del consigliere comunale Libero Gioveni e del collega della III circoscrizione Alessandro Cacciotto alle risposte ricevute dell’Iacp sui lavori del Parco Urbano S. Antonio di Camaro. Un’opera nata tra mille peripezie fin dal principio e che è rimasta incompiuto, una vera cattedrale nel deserto. Nel 2014 i lavori si fermarono per una serie di contenziosi tra l’impresa appaltante e le ditte in subappalto. Mancava poco per finire: erano già stati realizzati l’anfiteatro, la strada interna, i parcheggi e la piazza centrale pronta per l’allestimento degli arredi, come ad esempio la stele in cemento per il mezzobusto dell’ex parroco Giuseppe Malgioglio. Ma si bloccò tutto e sono iniziati anche i danneggiamenti di quanto già era stato fatto.

Così lo scorso 8 giugno, i due consiglieri sono tornati a chiedere risposte, ottenendo finalmente uno spiraglio positivo. “Iacp ha spiegato che il Responsabile del progetto ha quantificato in 430 mila euro la somma necessaria per l'ultimazione dei lavori fermi addirittura da 3 anni per il noto contenzioso nato fra la stessa stazione appaltante e l'impresa aggiudicataria, e una volta effettuato il collaudo tecnico-amministrativo si potrà procedere all'affidamento alla seconda impresa in graduatoria oppure, nel caso in cui questa non dovesse accettare, esperire una nuova gara”.

“È una risposta che ci lascia ben sperare – commentano i due consiglieri che si battono da anni per il raggiungimento di questo obiettivo fondamentale per un riscatto sociale nel villaggio di Camaro S. Paolo – seppur non nascondiamo il fatto che sarebbe certamente più opportuna la prima opzione, perchè esperire una nuova gara significherebbe allungare ulteriormente i tempi di attesa.

Un'attesa che dura già per i residenti da ben 14 anni, tanto che negli ultimi tempi è subentrata parecchia rassegnazione!

Eppure – proseguono gli esponenti del gruppo Misto al Comune e alla Circoscrizione – mancherebbe poco per il completamento dell'opera visto che l'anfiteatro da 500 posti è stato già quasi del tutto completato (oltre a rifinire la mega struttura occorrerà completare la strada interna con la pavimentazione, i parcheggi, tutti gli arredi della piazza, l'impianto di video sorveglianza con 5 telecamere ecc.).

“Auspichiamo adesso che quanto annunciatoci dal Commissario straordinario dell'IACP Lo Conti nella sua risposta possa essere portato a compimento in tempi brevi, per ridare quella speranza perduta alla popolazione di Camaro S. Paolo che attende il completamento di un'opera, vero gioiello di architettura, che rappresenterà senz'altro un fiore all'occhiello non soltanto per Camaro ma per l'intera città.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. abbiate FEDE prima o poi si farà , magari con gli introiti della vendita dei biglietti del Dalai Lama

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007