30 nuovi stalli al mercato di Villaggio Aldisio. Panarello: “Occasione per regolarizzarsi” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

30 nuovi stalli al mercato di Villaggio Aldisio. Panarello: “Occasione per regolarizzarsi”

30 nuovi stalli al mercato di Villaggio Aldisio. Panarello: “Occasione per regolarizzarsi”

lunedì 17 Novembre 2014 - 17:50
30 nuovi stalli al mercato di Villaggio Aldisio. Panarello: “Occasione per regolarizzarsi”

L’assessore al Commercio ha incontrato un gruppo di ambulanti abusivi che hanno chiesto “rassicurazioni” sull’iter. L’unica – secondo l’assessore – è la garanzia del rispetto della legalità. Presente all'incontro anche il consigliere comunale Zuccarello: "Chiedono solo di essere messi in regola nel rispetto dei criteri di anzianità e di presenza. Se siamo arrivati a questo punto è anche perchè la macchina burocratica non funziona".

“Molti si lamentano delle passate gestioni, lamentando di aspettare da troppi anni una regolarizzazione. Ma proprio oggi siamo vicini al traguardo”. Parole dell’assessore al Commercio, Patrizia Panarello, che oggi ha ricevuto una delegazione di ambulanti abusivi che hanno chiesto di discutere dell’ampliamento e della rimodulazione del mercato di villaggio Aldisio.

Erano presenti anche il dirigente del dipartimento, Carmelo Giardina, il comandante ispettore della Polizia annonaria, Pietro Villarà, il funzionario comunale, Salvatore Mastroianni e una rappresentanza di vigili urbani ed il consigliere comunale Daniele Zuccarello.

“Nello scorso mese di settembre – ha continuato l’assessore – l’Amministrazione in sinergia con il Consiglio comunale ha approvato un provvedimento che amplia il mercato di ulteriori 30 stalli e questo significa che altre 30 famiglie potranno avviare tutte le procedure per essere messe in regola. È questo un risultato importante che va nella direzione di un’apertura concreta alle esigenze degli ambulanti”.

Una risposte, infine, a chi chiedeva “rassicurazioni” in merito alla propria regolarizzazione. “L’unica rassicurazione che possiamo dare – ha concluso la Panarello – nasce dal fatto che agiamo nella massima trasparenza e legalità, pertanto nessuno degli ambulanti verrà privilegiato rispetto a qualcun altro. Non ci sono accordi elettorali che possano giustificare favoritismi di alcun genere. Comprendiamo la disperazione di molti, ma è necessario seguire le regole perché questo modo di procedere, in maniera imparziale, è l’unica garanzia che abbiamo a riprova del fatto che viviamo in uno stato di diritto e non in una giungla dove vince il più forte e il più raccomandato. Esistono delle procedure che vanno rispettate e che non abbiamo inventato noi”.

“Gli ambulanti non vogliono rassicurazioni e garanzie- ha spiegato il consigliere comunale Pd Daniele Zuccarello presente all’incontro- Chiedono di essere regolarizzati nel rispetto del fatto che gran parte di loro è lì da 20 anni. Ci sono criteri, come l’anzianità della ditta o della presenza in quel posto che non possono essere ignorati. Non vogliono essere evasori fiscali e chiedono di essere messi in regola. Non vogliono essere chiamati abusivi, lo sono stati perché la macchina burocratica troppo spesso non funziona”.

Tag:

6 commenti

  1. Per quale motivo dovrebbero regolarizzare la loro posizione, se possono comunque fare tutto quello che vogliono?
    Era stata fatta una bella iniziativa a Piazza del Popolo dove alcuni produttori domenica mattina facevano mercato alimentare, adesso è tutto un caos. Agli alimentaristi è rimasto poco meno di un terzo dello spazio, mentre la fanno da padrone,e senza pagare, mercanti di qualsiasi porcheria.
    VERGOGNATEVI.

    0
    0
  2. Per quale motivo dovrebbero regolarizzare la loro posizione, se possono comunque fare tutto quello che vogliono?
    Era stata fatta una bella iniziativa a Piazza del Popolo dove alcuni produttori domenica mattina facevano mercato alimentare, adesso è tutto un caos. Agli alimentaristi è rimasto poco meno di un terzo dello spazio, mentre la fanno da padrone,e senza pagare, mercanti di qualsiasi porcheria.
    VERGOGNATEVI.

    0
    0
  3. I criteri di Zuccarello non sono condivisibili…….è come dare la licenza di uccidere a chi fa l’assassino da vent’anni o la licenza di rubare a chi ruba da vent’anni. Nei mercati ci sono operatori in regola, che pagano le tasse, altri che si affiancano abusivamente……fanno lo stesso lavoro ma….senza obblighi, spese, tasse…..e questi dovrebbero essere premiati in base all’anzianità di evasione…ci sono degli operatori abusivi che vogliono regolarizzare la loro posizione, altri, forse venderanno la postazione ottenuta .per rifare gli abusivi…favorire chi non ha rispettato la legge per decenni ed escludere persone che senza posto nei mercati hanno girato per le spiaggie per i villaggi, nel rispetto delle regole..Che criterio è?

    0
    0
  4. I criteri di Zuccarello non sono condivisibili…….è come dare la licenza di uccidere a chi fa l’assassino da vent’anni o la licenza di rubare a chi ruba da vent’anni. Nei mercati ci sono operatori in regola, che pagano le tasse, altri che si affiancano abusivamente……fanno lo stesso lavoro ma….senza obblighi, spese, tasse…..e questi dovrebbero essere premiati in base all’anzianità di evasione…ci sono degli operatori abusivi che vogliono regolarizzare la loro posizione, altri, forse venderanno la postazione ottenuta .per rifare gli abusivi…favorire chi non ha rispettato la legge per decenni ed escludere persone che senza posto nei mercati hanno girato per le spiaggie per i villaggi, nel rispetto delle regole..Che criterio è?

    0
    0
  5. I criteri di Zuccarello non sono condivisibili…….è come dare la licenza di uccidere a chi fa l’assassino da vent’anni o la licenza di rubare a chi ruba da vent’anni. Nei mercati ci sono operatori in regola, che pagano le tasse, altri che si affiancano abusivamente……fanno lo stesso lavoro ma….senza obblighi, spese, tasse…..e questi dovrebbero essere premiati in base all’anzianità di evasione…ci sono degli operatori abusivi che vogliono regolarizzare la loro posizione, altri, forse venderanno la postazione ottenuta .per rifare gli abusivi…favorire chi non ha rispettato la legge per decenni ed escludere persone che senza posto nei mercati hanno girato per le spiaggie per i villaggi, nel rispetto delle regole..Che criterio è?

    0
    0
  6. I criteri di Zuccarello non sono condivisibili…….è come dare la licenza di uccidere a chi fa l’assassino da vent’anni o la licenza di rubare a chi ruba da vent’anni. Nei mercati ci sono operatori in regola, che pagano le tasse, altri che si affiancano abusivamente……fanno lo stesso lavoro ma….senza obblighi, spese, tasse…..e questi dovrebbero essere premiati in base all’anzianità di evasione…ci sono degli operatori abusivi che vogliono regolarizzare la loro posizione, altri, forse venderanno la postazione ottenuta .per rifare gli abusivi…favorire chi non ha rispettato la legge per decenni ed escludere persone che senza posto nei mercati hanno girato per le spiaggie per i villaggi, nel rispetto delle regole..Che criterio è?

    0
    0

Rispondi a totonno Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x