Tortorici. La Cisl chiede visite ispettive e una soluzione per i dipendenti del Comune - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Tortorici. La Cisl chiede visite ispettive e una soluzione per i dipendenti del Comune

Tortorici. La Cisl chiede visite ispettive e una soluzione per i dipendenti del Comune

venerdì 23 Dicembre 2016 - 08:14
Tortorici. La Cisl chiede visite ispettive e una soluzione per i dipendenti del Comune

«In ballo c’è il futuro di una intera comunità», spiega il segretario provinciale della Cisl Fp, Calogero Emanuele. L’assessore regionale alla Funzione Pubblica Luisa Lantieri si è impegnata per ricercare soluzioni ed intervenire per sbloccare le risorse necessarie almeno per poter pagare gli stipendi ai lavoratori

È il destino dei dipendenti del Comune di Tortorici a preoccupare, oltre al mancato pagamento degli stipendi negli ultimi otto mesi. A sottolinearlo, a Palermo, è stata la delegazione della Cisl Funzione Pubblica rappresentata al tavolo da Paolo Montera e Mario Basile della segreteria regionale. La Cisl Fp ha evidenziato al tavolo assessoriale i problemi e le criticità del Comune di Tortorici, «oggi praticamente arrivato al fallimento totale per responsabilità di una gestione assai critica dell’Amministrazione Rizzo»

«In ballo c’è il futuro di una intera comunità», spiega il segretario provinciale della Cisl Fp, Calogero Emanuele. L’assessore regionale alla Funzione Pubblica Luisa Lantieri si è impegnata per ricercare soluzioni ed intervenire per sbloccare le risorse necessarie almeno per poter pagare gli stipendi ai lavoratori.

La Cisl Fp ha chiesto all’assessore Lantieri di fare luce sulla vicenda Tortorici anche attraverso visite ispettive e controlli.

«È stato necessario aggiornare la riunione a causa dei tempi stretti legati all’approvazione della Legge finanziaria regionale che deve mettere in sicurezza i precari siciliani – spiega ancora Emanuele – ma al prossimo incontro abbiamo chiesto che partecipino anche i funzionari di tutti gli assessorati interessati per arrivare anche a una soluzione straordinaria».

«Per quanto ci riguarda – conclude Calogero Emanuele – quella di Tortorici è una battaglia che continua e porteremo avanti sino a quando non si arriverà ad una regolarizzazione e normalizzazione dei pagamenti e della gestione dell’Ente».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x