Palazzine Iacp di Bisconte: ascensore guasto da 4 mesi blocca disabile in casa - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Palazzine Iacp di Bisconte: ascensore guasto da 4 mesi blocca disabile in casa

Palazzine Iacp di Bisconte: ascensore guasto da 4 mesi blocca disabile in casa

giovedì 15 Novembre 2012 - 11:29
Palazzine Iacp di Bisconte: ascensore guasto da 4 mesi blocca disabile in casa

Il costo della manutenzione spetta per metà ai condomini che non pagano e i consiglieri della III circoscrizione, Gioveni e Cacciotto, trovano ingiustificabile che lo Iacp non abbia anticipato la somma per sbloccare la situazione. Dai consiglieri le lamentele sono tante altre: "La nuova gestione ha fatto precipitare le cose, necessario un cambio di guida"

E’ una palazzina degli alloggi di Bisconte. L’ascensore è guasto da quattro mesi e al settimo piano abita un disabile in carrozzina che non può uscire di casa. La ditta che dovrebbe occuparsi della manutenzione è la “Schindler”, che non è intervenuta e non interverrà prima di ricevere garanzie economiche. A far presente la situazione Libero Gioveni e Alessandro Cacciotto. I consiglieri della terza circoscrizione spiegano che alla ditta va corrisposto il 50% dallo Iacp e la restante metà dal condominio. Ma quest’ultimo non è intenzionato a sborsare. Gioveni e Cacciotto riconoscono la responsabilità degli inquilini, ma trovano comunque ingiustificabile che l’ente non abbia anticipato la somma necessaria per sbloccare la situazione.

Dai due consiglieri arriva una lunga lista di differenze gestionali tra gli ultimi due commissari dell’ente: “Quando c’era Giuseppe Laface, le cose andavano bene: progetti e procedure avviati, presenza sul territorio, attenta programmazione, solerzia nella risoluzione delle problematiche. Con l’attuale commissario Venerando Lo Conti la situazione è invece precipitata. Numerosi progetti fermi ancora al palo, abbandono e degrado nelle aree di cantiere, immobilismo nella dismissione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”.

I consiglieri adesso attendono risposto dal commissario Lo Conti, ma intanto auspicano che il neo governatore Crocetta dia una nuova guida politica all’ente.

Tag:

5 commenti

  1. Ma un controllino su chi ha avuto la casa iacp nessuno lo fa, cavolo non solo non pagano quasi niente x le case ma non pagano manco il ocndominio….. quante se ne vedono in questa messina….. tutti furbi …..

    0
    0
  2. Gioveni e Cacciotto,perche’ non li anticipate voi i soldi per quelli che non pagano.Ma di cosa parlate.Se nel vostro condominio gli inquilini non pagano deve essere l’amministratore ad anticipare di tasca sua i soldi.Veramente disgustoso..

    0
    0
  3. Concordo pienamente è assurdo mi dispiace solo per quelle povere famiglie che invece pagano….Ma il problema di base è che non c’è controllo sono allo sbaraglio c’è chi non paga neanche le case figuriamoci il condominio o l’ascensore….

    0
    0
  4. Ma che bella levata di scudi di questi due consiglieri a favore del commissario Laface. Ma proprio encomiabile, anzi, addirittura commovente. Saranno il braccio di qualche mente sopraffina (ma neanche tanto) che vuole continuare la polemica con lancio di accuse tra lo stesso Laface e Briguglio? Certo che quando finisce un amore, che tanti incarichi ha portato, tanto il sentimento era forte, la memoria fa difetto e comincia il lancio degli stracci. Siamo alla seconda puntata di questa volgare telenovela che vede attori Briguglio, Laface e Loconti cui ora si aggiungono le comparse Gioveni e Cacciotto. Ma questi ultimi non si rendono conto di quanto siano ridicoli? I tre di FLI hanno gestito l’iacp per anni, d’amore, daccordo e d’incarichi. Ed ora si scaricano addosso valanghe di letame. Ma si può????????????
    Serietà “signori” serietà!!!!!

    0
    0
  5. Quasi certamente non pagheranno neanche i miseri 50 euro di fitto per la casa. Come volete che paghino per le spese del condominio. Ma siete pazzi!!! Come pazzi sono coloro che assegnano un appartamento situato al settimo piano ad un disabile. Ma si può??????

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x