Allevamento abusivo a Santa Margherita: blitz delle forze dell’ordine - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Allevamento abusivo a Santa Margherita: blitz delle forze dell’ordine

Allevamento abusivo a Santa Margherita: blitz delle forze dell’ordine

venerdì 20 Aprile 2012 - 11:46
Allevamento abusivo a Santa Margherita: blitz delle forze dell’ordine

Dopo il servizio andato in onda a Striscia la Notizia questa mattina polizia di stato e polizia municipale sono intervenute per bonificare la zone e demolire le strutture esistenti

Le vergognose immagini di “Striscia La Notizia” andate in onda ieri sera non sono rimaste “lettera morta”. All’alba di questa mattina, infatti, la polizia è intervenuta lì dove l’inviato del tg satirico, Edoardo Stoppa, ha portato alla luce il degrado e la sporcizia in cui erano costretti a vivere numerosi animali: una sorta di allevamento realizzato sotto il ponte dell’autostrada che attraversa il villaggio di Santa Margherita. Sul posto sono giunte anche diverse squadra della polizia Municipale, la sezione decoro, la sezione tutela territorio e ambiente, la sezione carcasse, con il coordinamento del comandante Calogero Ferlisi.

Le forze dell’ordine hanno ripreso la zona prima e dopo gli interventi di demolizione e bonifica. Il materiale video verrà recapitato alla redazione di Striscia a conferma dell’avvenuto intervento. Le immagini andate in onda ieri, sono in realtà state girate qualche giorno fa, un lasso di tempo sufficiente per consentire al proprietario dei recinti, il sig. A.P., di portare via un consistente numero di animali: al momento del sopralluogo sotto il ponte erano rimasti solo conigli e galline. Il pastore è stato raggiunto nella sua abitazione dalle forze dell’ordine che lo hanno prelevato per ascoltare la sua versione dei fatti rispetto al servizio trasmesso su Canale5 durante il quale lo si vede imbracciare un fucile per “convincere” Stoppa e il cameraman a fuggire.

La sezione carcasse della Municipale si è occupata di prelevare i resti di auto e camionicini presenti, mentre il Comune (sul posto anche l’assessore Isgrò) ha messo a disposizione un trattore per ripulire la zona. Intervenuti anche dei veterinari per verificare le condizioni degli animali per i quali, in un modo o nell’altro, è la fine di un incubo. L’operazione, secondo quanto spiegato dalle forze dell’ordine, era stata programmata prima ancora della denuncia di Striscia proprio a seguito di una segnalazione. (ELENA DE PASQUALE)

Tag:

9 commenti

  1. “L’operazione, secondo quanto spiegato dalle forze dell’ordine, era stata programmata prima ancora della denuncia di Striscia proprio a seguito di una segnalazione…”
    Ma guarda un pò si interviene SOLO DOPO il reportage di Canale 5…come al solito in Italia le cose funzionano solo così…

    0
    0
  2. ci voleva striscia per svegliare le forze dell’ordine…che sanno ne sono certa…..

    0
    0
  3. Pagliacci che non fanno ridere!

    0
    0
  4. Capitan Sparrow 20 Aprile 2012 12:18

    Ora è tutto chiaro… Prima bisogna chiamare Striscia la notizia e solo dopo arrivano i vigili! Basta saperlo…

    0
    0
  5. LaVecchiaSignora 20 Aprile 2012 14:50

    Ma arrestatelo a questo mostro

    0
    0
  6. Dalle immagini del Sig. Pellegrino, rilevate da “Striscia”, come mai non si parla di minaccia a mano armata che è un reato penale a cui si può eventualmente aggiungere la detenzione illegale di arma e/o munizioni qualora si riscontrino violazioni della legge. Basta solo che l’arma sia stata portata fuori dal luogo di detenzione senza giustificato motivo e/o senza idonea licenza di polizia, per essere perseguiti dalla giustizia.

    0
    0
  7. PESSIMO ARTICOLO!

    0
    0
  8. puzza di bruciato 20 Aprile 2012 21:38

    Speriamo almeno che le spese per la pulizia e di demolizione di quei recinti venga addebitata a quel pastore. Non vorrei che la dobbiamo pagare noi cittadini…

    0
    0
  9. liliana parisi 21 Aprile 2012 16:22

    Le segnalazioni non dovrebbero essere fatte da privati cittadini, ma dovrebbero esserci dei VIGILI DI QUARTIERE,veramente vigili,per evitare abusi e ovviare a disservizi

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x