Valeria Crea, da Messina al set: Il mio sogno? Ballerina, modella, attrice - Tempostretto

Valeria Crea, da Messina al set: Il mio sogno? Ballerina, modella, attrice

Pierluigi Siclari

Valeria Crea, da Messina al set: Il mio sogno? Ballerina, modella, attrice

domenica 11 Novembre 2018 - 23:10
Valeria Crea, da Messina al set: Il mio sogno? Ballerina, modella, attrice

Sui desideri della piccola Valeria Crea vigila mamma Francesca: “L’importante è che si diverta e che studi”

Basta guardarla per un attimo per capire che si tratta di una bella bambina, ma non è solo per questo che Valeria Crea è riuscita a muovere i primi passi – piccoli ma decisi – nel mondo dello spettacolo.

Abbiamo incontrato in un bar la giovanissima messinese, nata nove anni fa, e con il suo sorriso e la sua vitalità ha presto trasformato il tavolino in un palcoscenico. “Ho iniziato con le sfilate per caso” ci racconta Valeria “Qualche anno fa, mentre ero in vacanza, mi hanno chiesto di partecipare e l’ho fatto”. “A un piccolo evento ne seguiva sempre un altro, e Valeria veniva sempre apprezzata” spiega mamma Francesca, “soprattutto, naturalmente, si divertiva, che è l’unica cosa che mi interessa”.

Il volto di Valeria si può incontrare praticamente in tutti i negozi di giocattoli, dato che la “Giochi Preziosi” l’ha scelta per comparire sulle confezioni di diversi suoi prodotti. “Anche con la pubblicità Valeria aveva iniziato per caso” continua la madre, “Aveva quattro anni, ed era insieme a me al supermercato. Un signore l’ha vista, e ha esclamato che era perfetta per uno spot che stavano realizzando (per la Tarnav Travel) e per cui non riuscivano a trovare la bambina che avevano in mente. È stato divertente per lei, ma è finita lì. In seguito è stata Valeria, vedendo in televisione pubblicità con protagoniste della sua età, a dirmi che le avrebbe fatto piacere farle anche lei”.

Per esaudire il desiderio della figlia, mamma Francesca si è affidata a un’agenzia milanese, e nell’ultimo anno Valeria ha maturato diverse esperienze collaborando, oltre che con la già citata “Giochi Preziosi”, con un’altra azienda produttrice di giocattoli, la “Nice”, e con Emmenthaler. A breve, infatti, la piccola apparirà negli spot tv dei due marchi. Quando ricorda l’esperienza con “Giochi Preziosi”, a Valeria si illuminano gli occhi, e inizia a raccontarci di quanto per lei sia magico il set fotografico e quanta attenzione riceve da tutti gli addetti ai lavori. “Si tratta di aziende organizzatissime, che trattano i bambini in modo fantastico. È per questo che ci impegniamo” dice mamma Francesca. Milano e Messina non sono infatti così vicine, e le convocazioni per gli spot arrivano pochi giorni prima dei servizi. “Il poco preavviso porta due problemi: il doversi organizzare con il lavoro e la difficoltà di trovare voli a prezzi vantaggiosi. Comunque, io e mio marito Giorgio siamo abituati a spostarci, perché il fratello maggiore di Valeria, Aldo, fa motociclismo, e anche lì bisogna affrontare diverse trasferte. Perciò, se non troviamo voli vantaggiosi, ci mettiamo in macchina e partiamo. Valeria viene pagata per le pubblicità, ma non è per quello che affrontiamo tutto. Il vero compenso è che possa provare delle esperienze che la entusiasmano”.

La vera passione per Valeria, però, è la danza, che pratica da quattro anni con la maestra Giusy Rigolizio, dividendosi tra classica, moderna e acrobatica. Proprio grazie alla danza, Valeria ha provato un’altra bella emozione, partecipando al concorso “Fuoriclasse Talent” a Tortoreto, e risultando tra i tre selezionati proprio per la categoria danza, dopo aver ben figurato davanti, tra gli altri, al maestro Kledi Kadiu, noto per la sua partecipazione al programma televisivo “Amici”. Parlando di Kledi, Valeria racconta orgogliosa: “Quando doveva spiegare un passo, mi prendeva ad esempio. L’ho incontrato più volte nell’ultimo anno (Valeria ha anche vinto una borsa di studio presso la scuola del maestro) e sono stata la valletta di un suo evento a Nicosia”.

Di recente Valeria ha partecipato alle riprese del film Franchittu – Io non ho paura, dedicato alla storia del poliziotto Arcoraci: “Sul set bisogna stare attenti a tutto” sottolinea la bimba, “se in una ripresa ho i capelli in un modo, devo stare attenta che nella successiva non siano diversi. Mi è piaciuta molto l’atmosfera del set”. In seguito, Valeria ha preso parte a altri provini, per cui a breve arriveranno gli esiti, e si appresta a iniziare lo studio della recitazione.

Tra pubblicità, danza, recitazione e sfilate, la bambina, che frequenta la quarta elementare presso l’istituto “Mazzini-Gallo”, non trascura la scuola: “Ho dieci in tutte le materie, ma le mie preferite sono inglese, matematica e religione”. “Valeria sa” aggiunge la madre, “che se il suo rendimento scolastico dovesse peggiorare interromperemmo ogni altra attività. Però devo dire che lei è la prima a tenerci molto, per esempio al mattino ripassa sempre i compiti del giorno perché vuol essere sempre preparata, e se siamo fuori città studia sia quello che le maestre hanno lasciato per casa sia quello che hanno fatto fare in classe. Siamo fortunate anche perché abbiamo trovato delle insegnanti preparate, affettuose e comprensive, che sostengono Valeria e riconoscono il suo impegno”.

Data la giovanissima età, parlare di idee chiare per il futuro sarebbe inappropriato, ma quando chiediamo a Valeria cosa sogna di fare da grande, non ha dubbi: “La ballerina, la modella e l’attrice” risponde sorridendo, e alla successiva richiesta di stilare un ordine di gradimento tra le tre ipotesi, diventa categorica: “Non voglio scegliere, voglio farle tutte e tre”. Mamma Francesca solleva le sopracciglia e ci riprova: “E un lavoro più normale non ti piacerebbe?” Valeria non sembra convinta, assume un’espressione pensierosa, finché concede: “Mi piacerebbe anche insegnare danza”.

Il tempo dirà se la piccola Valeria Crea riuscirà a coronare i suoi sogni. Disinvoltura e determinazione ci sono, ma al di là di questo, e delle notorie difficoltà che caratterizzano il mondo dello spettacolo, quello che è certo è che riconoscendo l’importanza dello studio, e di divertirsi, la nostra giovane concittadina è già sulla strada giusta.

Tag:

COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007