La storia. Cuore e impegno, ad Antillo il distaccamento dei Vdf volontari diventa realtà INTERVISTE

La storia. Cuore e impegno, ad Antillo il distaccamento dei Vdf volontari diventa realtà INTERVISTE

Carmelo Caspanello

La storia. Cuore e impegno, ad Antillo il distaccamento dei Vdf volontari diventa realtà INTERVISTE

lunedì 26 Febbraio 2024 - 15:19

Inaugurato un presidio di sicurezza al servizio della Valle d'Agrò. Servirà 10 Comuni. Presenti il ministro Musumeci e la prefetta Di Stani

Alberto Trischitta
Ascolta l’intervista al capo Distaccamento Vdf volontari di Antillo
Iracà
Ascolta l’intervista al comandante provinciale dei Vdf Felice Iracà
Paratore
Ascolta l’intervista al sindaco di Antillo, Davide Paratore
caspy
di Carmelo Casopanello

ANTILLO – Dopo anni di impegno e sacrificio, la comunità della Valle d’Agro ha celebrato l’apertura di un nuovo presidio per la sicurezza e il soccorso. Questa mattina, nel cuore della cittadina collinare di Antillo, si è tenuta un’inaugurazione solenne del Distaccamento dei Vigili del fuoco volontari, che ha segnato un importante traguardo per la comunità locale e per l’intera vallata dell’Agrò. Il presidio ha finalmente aperto le sue porte, accogliendo ufficialmente il suo primo giorno di servizio. L’evento ha visto la partecipazione del ministro della Protezione civile, Nello Musumeci, e della prefetta di Messina, Cosima Di Stani, insieme al sindaco di Antillo, Davide Paratore, e al comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Felice Iracà. Numerose le autorità civili e militari intervenute, compresi i due comandanti provinciali dei Vdf che si sono succeduti prima dell’arrivo di Iracà Tafaro e Biffarella, che hanno avviato e seguito l’iter) e il direttore regionale Gaetano Vallefuoco. I locali sono stati benedetti dal parroco, padre Egidio Mastroeni. E custodiscono, grazie ad una targa, il ricordo e i valori di Andrea Francesco Finocchio, il giovane vigile del fuoco scomparso tragicamente il 6 maggio dello scorso anno.

La nascita di questo distaccamento non è stata una decisione improvvisa, ma piuttosto il risultato di un lungo e impegnativo processo durato ben quattro anni. Tutto è iniziato con l’idea del vigile del fuoco volontario, Alberto Trischitta, che dopo anni di servizio nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, ha notato la necessità di una presenza più vicina e tempestiva nel territorio della Valle d’Agro. La sua esperienza e determinazione hanno spinto l’amministrazione comunale di Antillo a presentare una richiesta formale per l’istituzione di un distaccamento locale.

L’importanza strategica del presidio

La proposta è stata subito accolta con favore e indirizzata al Comando provinciale di Messina, dove il funzionario Nicolò Bellinghieri ha riconosciuto l’importanza strategica di tale presidio per garantire un soccorso più rapido ed efficace nella zona montuosa della valle. Grazie al sostegno e all’impegno di diverse figure, tra cui il comandante Giuseppe Biffarella e il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia, il decreto per l’istituzione del distaccamento è stato firmato nel 2022.

Il percorso verso l’apertura ufficiale del distaccamento non è stato privo di sfide. Sono stati necessari sforzi congiunti tra le istituzioni locali e regionali per assicurare il finanziamento e la ristrutturazione dei locali destinati al presidio. Grazie al lavoro instancabile del sindaco Paratore e del vice sindaco Simone Bongiorno, insieme al supporto della comunità locale, il centro polifunzionale “Giuseppe Manzi” è stato preparato e adattato per accogliere i nuovi vigili.

Il frutto di anni di lavoro

Oggi, finalmente, il frutto di tanti anni di lavoro e impegno è diventato una realtà tangibile. Il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Antillo è pronto a servire la comunità 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Oltre ad Antillo, avrà competenza su altri nove comuni della zona, offrendo un’assistenza preziosa in situazioni di emergenza.

La cerimonia di inaugurazione è stata un momento di celebrazione e gratitudine, con i rappresentanti dello Stato che hanno elogiato l’impegno e la dedizione di tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto. Mentre le bandiere sventolavano e i discorsi di ringraziamento risuonavano nell’aria, è diventato chiaro che il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Antillo non è solo un edificio, ma un simbolo di solidarietà e sicurezza per l’intera comunità della Valle d’Agro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007