Le Consulte reggine lamentano di essere poco "consultate" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Le Consulte reggine lamentano di essere poco “consultate”

Elisabetta Marcianò

Le Consulte reggine lamentano di essere poco “consultate”

sabato 12 Giugno 2021 - 13:53

Poca attenzione nei confronti delle consulte quasi sempre non coinvolte nei lavori dell'amministrazione e che a tutt'oggi sono prive di sede ufficiale.

Il 3 febbraio 2020 vengono presentate per la prima volta alla città di Reggio Calabria le Consulte. 5 organi (assetto del territorio, programmazione e servizi generali, politiche sociali e del lavoro, lavoro sviluppo risorse u.e, città metropolitana e decentramento). Le stesse, sono composte da circa cento associazioni in possesso, tra l’altro, di precisi requisiti; essere iscritte all’albo delle associazioni comunali ( in costante aggiornamento), che ad  consta di circa 500 associazioni, possedere  una composizione associativa di almeno  40 elementi,  occuparsi da Statuto di una delle tematiche oggetto di partecipazione. Ad ogni, di queste, inoltre corrisponde una omonima commissione consiliare di riferimento. Insomma un complesso insieme di realtà che a fare due conti raccoglie quasi quattromila voci del territorio reggino.

I punti principali

Abbiamo raccolto alcune dichiarazioni di una delle presidenti, la prof.ssa Marisa Cagliostro (politiche sociali, del lavoro e cultura) che ha riferito sui vari interventi e sull’esito dell’ultima riunione sul tema del decoro urbano. Tema dolente, considerata la situazione drammatica che sta vivendo la città in questo momento. “Presenti alla riunione oltre a noi presidenti delle consulte, tutte tranne quella alla città metropolitana, il vicesindaco Tonino Perna in sostituzione del sindaco, l’assessore alla cultura Rosanna Scopelliti; l’assessore all’urbanistica Mariangela Cama e il delegato al decoro urbano Massimiliano Merenda.

“Problema rifiuti e verde sono stati i temi principali sui quali si sono espressi Genella D’Africa, ingegnere esperto d’ambiente per la consulta assetto del territorio. Il presidente Gerardo Pontecorvo, sempre della stessa consulta invece si è concentrato sul tema alberatura. Infine il presidente della consulta ambiente Ripepi ha sottolineato la mancata risposta alle proposte che puntualmente fanno le consulte, ognuna per la sua specifica competenza.” – conclude.

Maggiore attenzione

La presidente Cagliostro, ci riferisce anche delle proposte presentate durante la riunione di tre associazioni in particolare: Accademia del Tempo Libero, Ulysses e Newkitzone. Sistema di raccolta dei rifiuti, la manutenzione generale del patrimonio immobiliare, un nuovo piano colore e restauro delle facciate. Molti i problemi evidenziati, ma anche fattive proposte e soluzioni. Inoltre, a tutt’oggi, le consulte sono prive di sede ufficiale. In conclusione i rappresentanti dell’amministrazione hanno assicurato una maggiore collaborazione su tutti i fronti.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x