Lo "Sputnik" di Luca Carboni "atterra" al Teatro Vittorio Emanuele il 22 marzo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lo “Sputnik” di Luca Carboni “atterra” al Teatro Vittorio Emanuele il 22 marzo

Redazione

Lo “Sputnik” di Luca Carboni “atterra” al Teatro Vittorio Emanuele il 22 marzo

lunedì 18 Marzo 2019 - 07:37
Lo “Sputnik” di Luca Carboni “atterra” al Teatro Vittorio Emanuele il 22 marzo

Il tour di Luca Carboni è adesso nei teatri. Appuntamento a Messina venerdì 22 marzo

Dopo il successo nei club il tour Sputnik di Luca Carboni è “atterrato” sin dai primi di marzo nei Teatri di tutta Italia e venerdì 22 sarà al Teatro Vittorio Emanuele.

Luci, laser, colori, ed un maxi schermo nel quale scorrono le immagini della carriera del cantautore e la storia degli ultimi 60 anni fino ad oggi.

E Luca Carboni che già negli anni ’80 e ’90 è stato protagonista, riconquista un ruolo di primo piano grazie a sapienti collaborazioni con quegli autori che da lui hanno imparato ad amare la musica pop.

Uno spettacolo moderno, leggero e frizzante, perché, “tutti vogliono una grande festa” e già nell’aria si sente l’attesa per i giorni d’estate ed il ritorno delle sonorità anni ’80 fa dell’ultimo album di Luca Carboni un sicuro successo.

In scaletta i brani dell’ultimo album Sputnik (Una grande festa, Io non voglio, Amore digitale, Due), si alterneranno a quelli di Pop-Up (Luca lo stesso, Bologna è una regola) che nel 2015 gli hanno fatto scalare le classifiche e storici successi come Mare Mare a Farfallina, Inno Nazionale e Silvia lo sai.

Sul palco sarà accompagnato da Antonello Giorgi alla batteria, Ignazio Orlando al basso, Mauro Patelli e Vincenzo Pastano alle chitarre, Fulvio Ferrari Biguzzi alle tastiere.

Il cantautore ha pensato a “Sputnik” come a un viaggio nella storia (gli anni della Guerra Fredda e del Muro di Berlino) e nella musica. Ci sono vecchie e nuove collaborazioni, alcuni brani sono firmati insieme ad Alessandro Raina e con altri giovanissimi della musica italiana come Calcutta (“Io non voglio”), Gazzelle (“L’alba”) e Giorgio Poi (“Prima di partire”).

Un disco contemporaneo con 9 singoli tutti di potenziale successo.

Appuntamento quindi al Vittorio Emanuele venerdì 22 per “la grande festa”

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007