Lo svincolo di Giostra ora è completo: inaugurata l'ultima uscita - Tempostretto

Lo svincolo di Giostra ora è completo: inaugurata l’ultima uscita

Redazione

Lo svincolo di Giostra ora è completo: inaugurata l’ultima uscita

sabato 20 Aprile 2019 - 13:10
Lo svincolo di Giostra ora è completo: inaugurata l’ultima uscita

Il taglio del nastro in anticipo di una settimana sulla tabella di marcia

Il taglio del nastro, atteso da migliaia di viaggiatori e pendolari della zona tirrenica, è arrivato persino in anticipo rispetto alla tabella di marcia, con soddisfazione dell’assessore regionale Marco Falcone. I tempi infatti sono stati rispettati, sia pure, purtroppo, soltanto nello sprint finale, perché negli anni trascorsi gli automobilisti hanno dovuto fare i conti con disagi e disservizi.

Oggi è però il giorno dell’inaugurazione dello svincolo in uscita di Giostra per quanti provengono da Palermo lungo l’autostrada A/20. L’apertura dello svincolo comporta anche che il tratto precedente non sarà finalmente più ad una sola corsia.

Dopo anni ed anni anni di file chilometriche ed attese estenuanti finalmente parte dei disagi saranno risparmiati ai viaggitori.

 «Fatto il progetto, aggiudicati i lavori, completate le opere, lo svincolo di Giostra è stato consegnato alla pubblica fruizione dopo ben 22 anni» ha commentato l’assessore Falcone.


« Dopo 25 anni dall’inizio dei lavori è’ stato finalmente inaugurata un altra parte importante dello svincolo autostradale di Giostra. Ringrazio l’assessore regionale Alle infrastrutture on. Marco Falcone che in meno di un anno ha concretizzato la nostra richiesta di chiudere questa pagina vergognosa garantendo le coperture finanziarie mancanti. Ringrazio tutto lo staff del CAS per aver collaborato fattivamente per il completamento dei lavori», commenta il sindaco Cateno De Luca presente all’inaugurazione di stamattina, alla quale hanno preso parte anche l’ex primo cittadino Giuseppe Buzzanca, la deputazione dei Cinque Stelle, la deputata di Fratelli d’Italia Elvira Amata, l’ex deputato Beppe Picciolo .

I lavori erano stati consegnati lo scorso 27 febbraio, la conclusione era stata fissata per il 28 aprile. E invece si arriva all’apertura dell’uscita per chi arriva a Messina da Palermo con una settimana di anticipo. L’opera, voluta dalGoverno Musumeci e realizzata dall’impresa Toto costruzioni per conto del Cas, era attesa da anni e consentirà al traffico proveniente da Palermo di trovare un facile sbocco verso l’università, gli ospedali e la zona residenziale di Ganzirri. Quanto ai 22 anni precedenti il calvario è iniziato nel ’97 con l’obiettivo di liberare Messina dai tir ma tra ricorsi, contro ricorsi, via vai di ditte, sono trascorsi due decenni per vedere l’intero svincolo di Giostra-Annunziata, in attività.

Tag:

11 commenti

  1. Ma hanno aperto anche la bretella che consente di arrivare direttamente all’annunziata senza passare per giostra?… No perché altrimenti è l’ennesima mezza cosa fatta a metà…

    5
    3
    1. No, ovviamente questa inaugurazione è provvisoria dato che sono in corso i lavori di sostituzione viadotto ritiro ed in futuro verrà chiuso, la bretella per l’Annunziata per ora non può essere aperta per motivi di sicurezza dato che va chiusa o adeguata l’accesso attuale da viale Giostra che è provvisorio dato che non era stato previsto in fase progettuale.

      0
      0
  2. Le due bretelle progettate, finanziate e già costruite da tempo che dovrebbero consentire di utlizzare lo svincolo dell’Annunziata perché non sono state inaugurate per il loro utilizzo? C’è qualcosa sotto che il popolino non deve sapere?

    0
    0
  3. ma che fa festeggia il lavoro fatto di altri? e fa la V di vittoria, non è che c’è molto da festeggiare il lavoro (e il ritardo) di questa opera. e i Politici tutti la a far la passerella, sulla Bretella, ma che succede vi cadono i pantaloni che siete andati sulla Bretella? andate in un negozio e ve le comprate no?

    0
    0
  4. FIARITMO 60 CL, 1978 20 Aprile 2019 22:08

    Ho provato lo svincolo, questo pomeriggio. Mi hanno colpito, negativamente, due cose : 1) nella Galleria Telegrafo, le due corsie di marcia SONO separate ; e 2) all’uscita dell’ultima galleria, l’accesso allo svincolo è TROPPO A RIDOSSO di essa. Logicamente, quindi, esso interessa SOLO le macchine e NON gli altri veicoli.

    2
    0
    1. questo perchè progettualmente l’autostrada è stata fatta male dall’inizio, non c’era bisogno di quei megaponti, bensi’ di un pochino di sale in zucca, immaginate per un momento in direzione palermo -messina a partire appunto dai caselli autostradali di Ponte gallo, abbassare la quota ad inizio galleria peloritana di almeno 20 metri, ovviamente a salice ci sarebbe stata piu’ galleria visto il torrente e l’orografia del terreno, in sintesi saremmo arrivati praticamente a Giostra e ci volevano 2 rampette e non l’otto volante di adesso, e poi proseguire tranquillamente verso tremestieri, forse con la quota piu’ bassa un altro svincolo oltre il boccetta si poteva fare pure in Via Pietro Castelli (tommaso cannizzaro alta), invece abbiamo megaponti otto volanti e bretelle arrangiate

      0
      0
  5. carmelo castorina 21 Aprile 2019 09:34

    Dopo venticinque anni il viadotto,.dopo più di trenta il palazzo della cultura, poi adibito ad altro, tranne qualche piccolo locale per la lettura. Fortunatamente non si farà il “PONTE”, almeno così ci auguriamo, ci sono ben altre criticità sul territorio Messinese da risolvere. Beh……sembra che nella nostra città ci sia voglia festa……..siamo stati governati da sempre da “BUDDACEDDI” votati da altri: la maggior parte della specie ittica dei “SERRANUS CABRILLA” avidi di pacchi di pasta e buoni benzina. C’è ben poco da festeggiare, se non la “SANTA PASQUA” DI NOSTRO SIGNORE GESU’. Auguri a tutti…….

    0
    0
  6. FIATRITMO 60 CL, 1978 21 Aprile 2019 10:17

    Dobbiamo farcene una ragione : il viadotto Trapani va completamente “svarato” (cioe’ vanno tolti gli originari componenti per sostituirli con altri nuovi ed in regola con le norme costruttive vigenti ; in attesa del suo rifacimento, il flusso deve entrare ed uscire , ad ogni costo, dagli svincoli del Giostra. Dunque, va completata e messa in esercizio della rampa in uscita per il traffico proveniente da Villafranca Palermo. Il punto è che questa rampa, ancora non è completa : PEGGIO …. è ANCORA AGLI INIZI. E … PICCAMADORA …. SPETTAMU ….

    0
    0
  7. Ottimo il fatto che lo svincolo sia stato aperto. Malissimo il fatto che lo spartitraffico cominci 3 km prima e cioe’ 3 gallerie prima. Ci saranno problemi perche’ si formeranno lunghe code ugualmente dal momento che nello spartitraffico le auto camminano come le lumache (per non parlare dei camion). La segnaletica inoltre e’ poco evidente per cui moltissime auto che devono andare a Messina si incolonnano nella corsia del Giostra e poi alla fine devono tagliare la striscia per mettersi nella corsia opposta. Bisognerebbe mettere una grande segnaletica a ponte per evidenziare bene le due direzioni e ridurre lo spartitraffico solo prima dell’ultima galleria. Altrimenti ci sara’ ugualmente caos e interminabili code. A questo punto e’ meglio uscire a Boccetta

    0
    0
  8. La vedo male, credo lo chiuderanno dopo i primi incidenti. Tra quelli che sbagliano corsia verso Messina e quelli che non riescono a innestarsi nello svincolo perché è proprio a ridosso della galleria si creeranno troppe condizioni di pericolo. Immaginiamo solo un autotreno che manca lo svincolo perché troppo veloce quello che può succedere.

    1
    0
  9. Svincolo? Io lo chiamerei invece “curva a gomito”!
    Non è prevista una corsia di decelerazione, l’accesso è praticamente subito dopo la fine della galleria, mai vista una cosa del genere complimenti a chi ha progettato questa oscenità! Anche il fatto di separare le corsie 3 km prima lo trovo veramente allucinante, credo che non è una soluzione che può durare e mi auguro non si verifichino incidenti in quel tratto!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007