Medici aggrediti: l'Asp avvia i lavori per la sicurezza dei presidi - Tempo Stretto

Medici aggrediti: l’Asp avvia i lavori per la sicurezza dei presidi

.

Medici aggrediti: l’Asp avvia i lavori per la sicurezza dei presidi

. |
martedì 15 Ottobre 2019 - 16:50
Medici aggrediti: l’Asp avvia i lavori per la sicurezza dei presidi

Messina- Quasi 4 milioni di euro in lavori da effettuare in tutti i presidi di continuità assistenziale della città e della provincia

Dopo gli allarmi per le aggressioni ai medici la Regione ha invitato le aziende sanitarie ed ospedaliere a provvedere per la messa in sicurezza, soprattutto dei Pronto soccorso.

L’Asp di Messina si è prontamente adeguata per garantire l’incolumità dei medici che prestano attività di servizio anche nelle ore notturne.

Le misure di sicurezza

Sono stati quindi disposti lavori di posizionamento delle grate di ferro alle finestre, di montaggio delle porte blindate, di allocazione di impianto di videosorveglianza e di attivazione dei collegamenti telematici con le forze dell’ordine.

1 mln e 300 mila per 43 interventi

Gli interventi interesseranno 43 Presidi di Continuità Assistenziale (in immobili di proprietà dell’Asp) dei Comuni di: Antillo, Cesarò, Francavilla di Sicilia, Forza D’Agrò, Gaggi, Malvagna, Moio Alcantara, Mongiuffi Melia, Roccella Valdemone, Sant’Alessio Siculo, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Roccalumera, Pagliara, Fiumedinisi, Itala-Scaletta, Messina nord, Rometta, Saponara, San Filippo del Mela, Pace del Mela, Gualtieri Sicaminò, Roccavaldina, Lipari, Stromboli, Malfa, Vulcano, Falcone, Furnari, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Terme Vigliatore, Tripi, Brolo, Oliveri, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo, San Piero Patti, Sinagra, Ucria, Acquedolci, Capo D’Orlando, Torrenova.

Lavori finiti entro il 6 dicembre

Gli interventi sono stati finanziati per l’importo di € 1.318.000,00 e la data di ultimazione prevista per tutti i lavori è il 6 dicembre 2019.

I lavori di messa in sicurezza del Presidio di Continuità Assistenziale del Comune di Graniti finanziati per l’importo di € 38.000,00 sono stati eseguiti e conclusi.

1 mln e 200 mila per altri 42 presidi

Il progetto dei lavori di messa in sicurezza di 42 Presidi di Continuità Assistenziale non di proprietà dell’A.S.P. di Messina, finanziati per 1 milione e 200 mila euro è in fase di redazione ed i lavori saranno appaltati a breve.

Ecco dove

I presidi non di proprietà dell’Asp ed interessati a questo secondo progetto sono nei Comuni di: Casalvecchio Siculo, Castelmola, Gallodoro, Giardini Naxos, Letojanni, Limina, Motta Camastra, Santa Domenica Vittoria, Savoca, Messina Sud, Itala, Alì Superiore, Furci Siculo, Mandanici, Messina centro nord, Villafranca Tirrena, San Pier Niceto, Torregrotta, Santa Lucia del Mela, Venetico, Spadafora, Monforte San Giorgio, Ginostra, Panarea, Alicudi, Filicudi, Basicò, Castroreale Terme, Fondachelli Fantina, Mazzarà Sant’Andrea, Merì, Rodì Milici, Ficarra, Floresta, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Piraino, Caprileone, San Fratello, San Marco D’alunzio, Tortorici.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007