Messina. Anche un impiegato comunale getta i rifiuti in strada - Tempostretto

Messina. Anche un impiegato comunale getta i rifiuti in strada

Redazione

Messina. Anche un impiegato comunale getta i rifiuti in strada

venerdì 15 Ottobre 2021 - 12:09

Scoperto dalla Polizia Municipale. E il sindaco De Luca si arrabbia

Gli agenti del Nucleo di Tutela Ambientale della Polizia Municipale stavano controllando un cittadino mentre buttava i rifiuti in strada a Valle degli Angeli, ieri mattina, quando hanno visto che un’altra persona è uscita di casa, ha preso un sacco di rifiuti, l’ha caricato in auto, un breve tragitto e poi l’ha abbandonato a terra.

Nulla di strano, purtroppo, visti i molti casi del genere, se non fosse che si trattava di un dipendente comunale, beccato in flagrante, che ha dichiarato di non essere il “proprietario” di quei rifiuti.

“Ovviamente – dice il sindaco di Messina, Cateno De Luca – la motivazione non aveva alcun rilievo ed è stato subito multato. Vergogna! Capite bene che se questi sono gli esempi degli ‘inquilini’ di Palazzo Zanca ci sono poche speranze che i messinesi comprendano il valore della raccolta differenziata. Ma noi non demordiamo, andremo avanti e continueremo a lavorare per liberare Messina dagli incivili. A ciascuno è concesso ravvedersi, mi auguro che questo dipendente comprenda la gravità della sua condotta e sappia emendare il suo gesto”.

Tag:

10 commenti

  1. Questo è il colmo dovrebbe essere lui a dare l’esempio.

    25
    3
  2. La gravità del gesto esula dal fatto che l’autore del conferimento dei rifiuti sia un impiegato comunale. Il gesto va punito, denunciato alla pubblica visione e criticato a prescindere e quindi come un normale cittadino che viola le regole e dovrebbe vergognarsi per il gesto commesso.

    32
    4
  3. Poveri gli utenti che hanno a che fare con questo impiegato comunale.

    23
    2
  4. non c’è da stupirsi onestamente.. bella pubblicità per la categoria.
    E probabilmente come tutti gli altri , anche lui non pagherà la tari da lustri…
    diventa molto difficile, grazie a personaggi come questo, non fare di tutta l’erba un fascio..

    0
    0
  5. povero chi ha a che fare con i messinesi

    20
    26
  6. Messina potrebbe fare un gemellaggio della monnezza con Napoli, ormai il livello è uguale, la monnezza specialità delle due città.

    1
    2
  7. …ancora che c’è qualcuno che difende …questa categoria?licenziatelo

    1
    0
  8. Messina una città senza speranza

    1
    1
  9. ..adesso per la sua corretta privacy…guai a pubblicare nome e cognome….non scherziamo eh…no Cateno non lo fare….ti prego premialo anzi cittadinanza onoraria…sta bene in faccia a chi critica i sistemi del sindaco.

    1
    2
  10. Certo, perché la legalità la pretendiamo dagli altri, quando tocca a noi comportarci da civili troviamo mille scuse.
    Se la città è sporca la colpa è solo ns non amiamo qst città, facciamo tutti i moralisti ma, sono sicuro che molti di noi si sono comportati così, fate un giro per le strade, anche del centro, c’è sempre qualche sacchetto o addirittura cumuli di spazzatura.

    5
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007