Messina. Chiusura dei varchi del viale Europa. Barresi: "Per colpa di pochi si creano disagi a molti" - Tempostretto

Messina. Chiusura dei varchi del viale Europa. Barresi: “Per colpa di pochi si creano disagi a molti”

Marco Ipsale

Messina. Chiusura dei varchi del viale Europa. Barresi: “Per colpa di pochi si creano disagi a molti”

sabato 30 Gennaio 2021 - 07:00

Il consigliere della III Municipalità invita il Comune a rivedere il provvedimento

Nei prossimi giorni sarà completata l’esecuzione delle ordinanze viabili numero 801 e 802 dello scorso 9 settembre che stabiliscono la chiusura fisica dei varchi di attraversamento attualmente presenti nello spartitraffico centrale del viale Europa, nel tratto compreso tra le vie La Farina e Cesare Battisti (rotatoria Boris Giuliano).

La chiusura dei varchi, mediante dissuasori di transito (archetti), è finalizzata a migliorare la sicurezza della circolazione veicolare eliminando i potenziali punti di conflitto derivanti dall’attuale inosservanza delle norme del Codice della Strada. La raccolta e l’analisi dei dati dell’incidentalità stradale relativa agli anni 2011-2017, effettuata nell’ambito dell’aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano (Pgtu), dimostrano infatti una significativa incidentalità (130 incidenti) nel tratto in questione.

Barresi: “Rimedio peggiore del male”

Secondo Mario Barresi, consigliere della III Municipalità, è un “rimedio peggiore del male” perché “il non rispetto delle regole da parte di pochi non deve far pagare il conto ai cittadini che invece il codice stradale lo rispettano”.

“La chiusura prevista intralcerebbe ancor di più il traffico veicolare sul Viale Europa nonché sulla rotonda Boris Giuliano, già oltremodo causa di rallentamenti e ingorghi; si costringerebbe a prevedere delle pericolose inversioni a U nell’incrocio Viale Europa/Viale San Martino e si andrebbero a sovraccaricare ancora di più le vie Cesare Battisti e il Viale San Martino. Inoltre, con la chiusura dei varchi, nelle ore notturne il Viale Europa potrebbe essere percorso a più alta velocità con rischio aumentato per i pedoni, oltre a chiudere una via di fuga per i mezzi di soccorso”.

Barresi chiede al presidente della III Municipalità di indire una seduta di Consiglio alla presenza dell’assessore Salvatore Mondello e del dirigente Antonio Cardia, per “trovare soluzioni alternative, come ad esempio migliorare la visibilità agli incroci impedendone il parcheggio selvaggio, istituendo dei moderatori di velocità, e aumentando i controlli della polizia municipale”.

I commenti dei cittadini: coro di no

Nella pagina Facebook del Comune è un coro di no al provvedimento. “Così per raggiungere il centro e quindi le scuole e gli uffici saremo tutti ammassati nella via Cesare Battisti o nel viale San Martino” scrive Andrea Currò; “Invece di multare chi guida male, puniamo chi guida bene, adesso in pratica per andare dal lato opposto bisognerà arrivare al semaforo e fare inversione a U oppure alla rotonda farla tutta e invertire il senso di marcia” dice Salvatore Bonfiglio; “quindi si intaseranno ancora di più le vie principali” aggiunge Lino Catrimi; “così non si risolve nulla perché gli incidenti avvengono soprattutto a causa dell’alta velocità. Senza dossi né intersezioni, il Viale Europa diventerà un rettilineo da Formula 1” dice Giuseppe Merrino; “da noi, preferiscono tagliare, negare e impedire (che è molto più semplice), piuttosto che migliorare, regolamentare e pensare con lungimiranza” afferma Francesco Iacono; secondo Salvatore Levanti è un “provvedimento dannosissimo per un viale già congestionato oltremodo dal traffico. La rotatoria Boris Giuliano sarà ancora più intasata (anche dalle auto che saranno costrette a percorrerla per via di questi dissuasori), ci sarà un caos totale”; “Resto sempre convinto che quando si chiude perché non si è capaci di punire i trasgressori, sia una enorme sconfitta per tutti. Per pochi, pagano tutti i cittadini. E questa scelta “comoda” renderà il traffico molto più congestionato” dice Carlo Ziino; per Marco Gnani “è follia pura”.

 

Tag:

6 commenti

  1. 130 incidenti in 6 anni e, invece di mettere 2 vigili (due!) e qualche dosso, si intasano ulteriormente rotatoria e via la farina. Siete scandalosi, oltre ogni immaginazione.

    17
    1
  2. Ma vogliamo parlare anche del rituale parcheggio (anche in doppia fila o spina di pesce) all’interno o prossimità della rotonda? È così difficile controllare e multare questi incivili? L’impunità incentiva questi comportamenti

    22
    0
    1. Praticamente, se si chiedono vigili per controllare a campione le autocertificazioni in strada e gli assembramenti, ci si sente rispondere che sono pochi; se gli si chiede di controllare in alcune zone la viabilità e i parcheggi selvaggi, ci si sente rispondere che i vigili sono pochi; se gli si chiede di controllare i flussi nei mercati, ci si sente rispondere che sono pochi. Ma allora licenziateli in blocco perché mi pare che siano in numero sufficiente solo per prendersi il caffè ovunque o per fare avanti e indietro in auto sulle vie principali senza fare granché.

      13
      1
  3. Sanno studiare solo come complicare la vita alla gente. Si rendono conto di cosa diventerà il viale Europa?

    10
    3
  4. La viabilità nella zona della rotonda Giuliano è già difficile, e nelle ore di punta diventa un inferno, anche perché molti automobilisti messinesi non hanno ancora capito che chi entra nelle rotatorie deve dare la precedenza a chi vi è già. La chiusura dei varchi, deviando il traffico verso di essa e l’incrocio di via La Farina, non farà altro che peggiorare ulteriormente la situazione.
    Meglio penalizzare tutti invece di colpire i trasgressori, in primis quelli che posteggiano impunemente nella rotatoria, specie dal lato della via Catania. Un provvedimento inutile e dannoso, in linea con il nefasto operato dell’attuale amministrazione.

    8
    0
  5. magari si potrebbe provare a lasciare aperti due varchi, uno a nord ed uno a sud del viale san martino.

    0
    3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007