Messina, focus del Pd sul bisogno di sport e la carenza di strutture - Tempostretto

Messina, focus del Pd sul bisogno di sport e la carenza di strutture

Alessandra Serio

Messina, focus del Pd sul bisogno di sport e la carenza di strutture

Tag:

mercoledì 10 Novembre 2021 - 15:40

Il futuro degli impianti sportivi a Messina deve passare dagli investimenti, la gestione pubblica, la promozione della visione sociale dell'attività sportiva. Parola del Pd cittadino, che ha messo tutti intorno al tavolo

A Messina lo sport deve tornare al centro del lavoro della pubblica amministrazione, che deve investire sugli impianti, che sono pochi, e deve puntare sulla gestione pubblica, visto che quella privata è stata un flop. In questo quadro, il valore sociale dello sport deve tornare prioritario, accanto a quello agonistico.

E’ una disamina a tutto tondo quella venuta fuori dal dibattito promosso dal Partito Democratico ieri sera a Santa Maria Alemanna, che ha visto partecipare sia i rappresentanti dell’attuale amministrazione che i consiglieri comunali, i rappresentanti politici come gli operatori del settore, dai rappresentanti delle Federazioni ai gruppi agonistici, passando per le tante associazioni che fanno sport con un occhio rivolto alla promozione sociale.

Attraverso gli interventi di Nino Micali, responsabile dipartimento sport del Comune, dell’Assessore comunale Francesco Gallo, del consigliere comunale Massimo Rizzo, del presidente provinciale Uisp Santino Cannavò, del presidente provinciale Csi Santino Smedile, del presidente provinciale Acli Nino Scimone e del presidente provinciale della Fipav Alessandro Zurro, sono emersi tutti gli aspetti che riguardano la gestione delle strutture sportive cittadine.

Dai rappresentanti dello sport di base, ad esempio, è arrivata la denuncia sulla difficoltà di trovare impianti per praticare le proprie attività, che raccolgono molti giovani soprattutto nei quartieri disagiati, costituendo così un importante baluardo al rischio che finiscano nell’illegalità. “La gestione privatistica degli impianti favorisce le federazioni – ha spiegato Cannavò – lasciando fuori dalle strutture, anche quando vuote, tante società che potrebbero usufruirne”.

“Mancano gli impianti, che devono essere di più e meglio distribuiti sul territorio”, ha sottolineato il segretario cittadino del Pd Franco De Domenico: “Questa amministrazione ha tentato la strada della privatizzazione che si è rivelata fallimentare, infatti hanno fatto marcia indietro. Ora devono quindi decidere a rimettere lo sport al centro della programmazione, oggi non abbiamo né la gestione pubblica né quella privata degli impianti”.

“Urge una task force per intercettare i fondi extra bilancio e che consenta, attraverso il potenziamento degli impianti, di recuperare una visione politica e sociale dello sport, per soddisfare le istanze dei cittadini. Bisogna mettere in atto un piano regolatore dello sport, che passi anche dall’integrazione dell’impiantistica con il piando di mobilità urbana”, ha detto il consigliere comunale del PD Massimo Rizzo.

“Non credo ci sia uno strapotere delle federazioni – ha detto Zullo – io difendo lo sport tutto e la guerra tra di noi non ci aiuta, dobbiamo chiedere compatti una programmazione del settore, così da trovare fondi e spazi per tutti, una programmazione che in questi anni è mancata, e non parlo certo degli ultimi arrivati – ha chiarito Zullo a proposito dell’attuale amministrazione – è un problema che Messina si porta dietro da tempo”.

“Lo sport di base deve essere garantito a tutti, perché è strumento di promozione sociale, di contrasto della illegalità, di prevenzione sotto l’aspetto della salute”, ha tirato le fila alla fine del dibattito De Domenico, chiedendo una maggiore tutela e sostegno delle società che fanno sport non a livello agonistico.

Un commento

  1. FORSE non avete ancora capito che a QUESTA amministrazione non interessa NULLA dello SPORT 😖tranne che non gli porti VISIBILITÀ SUI SOCIAL E MEDIA e allora organizza qualche manifestazione 🤔…..non sta MUOVENDO un ☝️ NEMMENO per LA PISCINA COMUNALE GRAZIELLA CAMPAGNA che era una REALTÀ per grandi e piccoli e lasciandola CHIUSA tra l’altro, sta facendo” MORIRE “così anche il senso alla sua MEMORIA 😖😡 …

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007