Messina, sbarcati i 182 migranti della Ocean Viking - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, sbarcati i 182 migranti della Ocean Viking

Marco Ipsale

Messina, sbarcati i 182 migranti della Ocean Viking

martedì 24 Settembre 2019 - 13:27
Messina, sbarcati i 182 migranti della Ocean Viking

Tra loro c’erano 16 donne, 14 minorenni e, tra loro, due bambini di 1 e 3 anni e una neonata di soli dieci giorni

MESSINA – La nave ha attraccato poco dopo le 8 al molo Norimberga ma lo sbarco è iniziato due ore dopo. A bordo, tra i 182 migranti, c’erano 16 donne, di cui una in gravidanza, 13 minorenni e, tra loro, due bambini di 1 e 3 anni e un neonato di soli dieci giorni. Sono stati subito portata al pronto soccorso pediatrico del Policlinico, insieme alla mamma. Gli altri minorenni, invece, sono stati trasferiti all’hotspot di Bisconte, insieme agli altri migranti, dove la Squadra Mobile e l’Ufficio Immigrazione della Questura di Messina hanno il compito di identificarli. Qui dovrebbero rimanere alcuni giorni, poi cinque paesi europei hanno dato la propria disponibilità ad ospitarli.

La città, dunque, ha rispolverato la macchina dell’accoglienza, che era ormai rodata in passato col coordinamento della Prefettura, per fornire assistenza alle persone, rimaste ferme per giorni a largo di Linosa, che hanno affrontato il mare in tempesta, dopo essere state esposte a violenze in centri di detenzione africani.

“Ci hanno raccontato di avere subìto violenze – dice Luca Pigozzi, medico di Sos Mediterannée -. La maggior parte di loro è stata imprigionata in Libia, vittima di abusi, torture, molte donne hanno subito violenze sessuali, storie orribili e inimmaginabili”. Quando è stato indicato il porto sicuro di Messina “è stato un grande sollievo, una festa spontanea anche per noi”.

Al lavoro, oltre alle forze dell’ordine, anche la Croce Rossa, il Comune e le associazioni di volontariato. I migranti, di varie nazionalità, erano stati soccorsi in tre diverse occasioni davanti alla Libia.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. bravi…….. buddaci….. pensae alle vostre baracche, il viale giostra vi sorride…. buffpni…..

    0
    3
  2. Perché buffoni? Per aver accolto persone sofferenti?

    0
    0
  3. Ma come si può criticare l’ operato di Salvini, dargli addosso, odiarlo e così via….. L’ unico che stava cambiando in meglio! Per quanto riguarda i siciliani dalla parte della sinistra, delle Onlus e dei migranti, beh non sapete il danno che state arrecando alla vs. terra. I soldi li guadagnano i politici, le organizzazioni criminali e chi sfrutta le braccia di questi disgraziati per 1/ 2 euro l’ ora. Vergognatevi!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007