Messina. Sequestrati e ributtati in mare 8mila ricci vivi pescati a Tremestieri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Sequestrati e ributtati in mare 8mila ricci vivi pescati a Tremestieri

Redazione

Messina. Sequestrati e ributtati in mare 8mila ricci vivi pescati a Tremestieri

lunedì 29 Giugno 2020 - 10:03
Messina. Sequestrati e ributtati in mare 8mila ricci vivi pescati a Tremestieri

Ai trasgressori una sanzione amministrativa di 2.000 euro

La Guardia Costiera di Messina ha sequestrato circa 8000 ricci di mare, poi rigettati in mare perché vivi, e relative attrezzature utilizzate per la cattura a Tremestieri.

Il personale della Guardia Costiera si è recato in zona durante la notte attendendo fino all’alba il rientro dei pescatori.

Ai trasgressori una sanzione amministrativa di 2.000 euro per pesca di ricci di mare in periodo non consentito e per quantità superiori a quella permessa.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007