Messina, via alla demolizione delle baracche di Camaro - Tempo Stretto

Messina, via alla demolizione delle baracche di Camaro

Redazione

Messina, via alla demolizione delle baracche di Camaro

lunedì 20 Maggio 2019 - 11:23
Messina, via alla demolizione delle baracche di Camaro

Stamani Messina Servizi al lavoro per iniziare a portare via la grande quantità di rifiuti accumulata

MESSINA – Sono iniziate le operazioni di demolizione delle baracche di Camaro, liberate dopo la consegna degli alloggi di Sottomontagna.

A cinque mesi di distanza, stamani Messina Servizi era al lavoro per perimetrare le aree e iniziare a raccogliere le grandi quantità di rifiuti accatastate, mentre le ruspe del Dipartimento Protezione Civile dovranno provvedere alla demolizione.

Per completare l’iter, però, bisognerà fare particolare attenzione ai tetti in amianto. Per questo, l’obiettivo di liberare totalmente l’area sotto il ponte della ferrovia potrà essere raggiunto solo nel mese di giugno.

“Siamo passati alla fase operativa – dice il vicesindaco Salvatore Mondello – attraverso la pulizia da parte della società Messina Servizi di suppellettili e materiali ingombranti lasciati in libertà nel perimetro delle baracche. E’ stata predisposta inoltre una fase di videosorveglianza per scongiurare eventuali depositi di rifiuti in queste aree e si è definito, attraverso i tecnici incaricati, ad effettuare una prima valutazione dei quantitativi di amianto che dovranno essere smaltiti nel più breve tempo possibile. Quest’ultima attività ovviamente sarà effettuata soltanto dopo la predisposizione di tutti i documenti necessari per la parte amministrativa per la rimozione dell’amianto stesso”.

Cosa ci sarà in futuro in quest’area? “Pensiamo di creare degli spazi a verde attrezzato e/o piazzette tematiche – conclude Mondello – che servono a riqualificare e garantire la vivibilità in queste aree che nel tempo sono state completamente abbandonate”.

Nella foto il presidente di Messina Servizi, Giuseppe Lombardo, il vicesindaco Salvatore Mondello, la responsabile tecnica di ArisMe, Grazia Marullo, e il presidente di ArisMe, Marcello Scurria.

Tag:

Un commento

  1. Si può criticare per antipatia, per differenza politica, per rabbia , per errori di gestione, per arroganza ( purtroppo a volte è essenziale), per non avere accontentato tutti. Ma è d’obbligo riconoscere a questi Amministratori la tenacia e la velocità nel
    risolvere vergogne che ci opprimono da oltre un secolo.Per i malpensanti : NON faccio parte di alcuna corrente politica e NON aspetto favori da nessuno.

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007