Messina. Viadotto Ritiro, "prima carreggiata pronta entro maggio" - Tempostretto

Messina. Viadotto Ritiro, “prima carreggiata pronta entro maggio”

Marco Ipsale

Messina. Viadotto Ritiro, “prima carreggiata pronta entro maggio”

giovedì 21 Aprile 2022 - 10:07

Per la seconda, invece, bisognerà aspettare almeno l'autunno. L'esito del sopralluogo dell'assessore Falcone. Una volta pronto il "bypass", in estate si viaggerà a doppio senso per 3 km

Doveva essere pronta entro il 15 gennaio, poi prima di Pasqua, ora entro fine maggio. Slitta sempre in avanti la consegna della carreggiata lato mare sul viadotto Ritiro e, di conseguenza, di tutta l’opera.

Ieri in cantiere l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti, Marco Falcone. “La prima carreggiata è quasi pronta – dice – come abbiamo verificato in sopralluogo. In parallelo, avanza il montaggio dell’altra rampa, anche quella moderna e pienamente antisismica, a oltre 60 metri d’altezza sulla città di Messina. È vero, si poteva fare prima e forse anche di più. Le nostre autostrade erano ferme a decenni fa. Ma difendere gli interessi di tutti noi, in questa nostra Regione Siciliana, significa cominciare, realmente, a mettere mano alle cose per invertire la rotta”.

Prima carreggiata a giugno

Steso l’asfalto, ora si attendono gli esiti delle prove di carico, poi la nuova carreggiata dovrà essere congiunta alla vecchia e si dovranno fare barriere, segnaletica e collaudo. Quaranta giorni potrebbero non bastare, più probabile si debba aspettare giugno.

Il bypass e il doppio senso

Più indietro i lavori sulla carreggiata lato monte. Mancano ancora quattro impalcati ma per posare gli ultimi due, quelli a ridosso dello svincolo, sarà necessario chiudere l’uscita di Giostra per chi arriva da Villafranca. Il traffico in direzione Boccetta, quindi, sarà deviato sulla nuova carreggiata, tramite un “bypass” in fase di costruzione all’altezza della galleria Baglio. Potrebbe essere pronto entro giugno e poi da lì si viaggerà a doppio senso per circa tre chilometri.

Lo svincolo di Giostra, un’altra estate di “passione”

Mentre chiuderà l’uscita di Giostra per chi arriva da Villafranca, potrebbe riaprire l’uscita per chi arriva da Boccetta. Un provvedimento utile per sgravare di traffico la zona nord della città.

Ma sarà comunque un’altra estate di “passione”. Per concludere anche la seconda carreggiata, e dunque l’intero lavoro, bisognerà aspettare almeno l’autunno.

4 commenti

  1. probabile dopo le elezioni comunali, con tanto di pompa magna

    10
    1
  2. Faccio presente che quando si percorrerà quel tratto a doppio senso sulla carreggiata verso PA, il primo bypass utile, ad oggi, per riprendere la carreggiata in direzione CT è posto a circa 200 mt più a sud delle rampe di inserimento dello svincolo Boccetta. Saranno costretti ad uscire a ME CENTRO tutti quelli che provengono dalla barriera di Villafranca e devono prendere traghetti o entrare in città anche per andare verso Annunziata o Papardo. MEDITATE GENTE….MEDITATE. (Arbore dixit)

    7
    0
  3. Provate a fare andata e ritorno Messina Milazzo
    Portatevi i santini e non dimenticate di accendere dei ceri prima e dopo.
    Non si possono descrivere i disagi.
    Si rischia la vita.
    Guardare il dito e non la luna.

    6
    0
  4. Non ci sono parole, e la dobbiamo pure pagare ma perchè non fanno i turni anche di notte per abbreviare i tempi, si si campa cavallo………

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007