Lavoratori decisivi per il concordato. Entro il 15 dicembre il passaggio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lavoratori decisivi per il concordato. Entro il 15 dicembre il passaggio

Francesca Stornante

Lavoratori decisivi per il concordato. Entro il 15 dicembre il passaggio

venerdì 10 Novembre 2017 - 07:30
Lavoratori decisivi per il concordato. Entro il 15 dicembre il passaggio

I lavoratori di Messinambiente sono tutti creditori per il piano concordatario di Messinambiente, dunque dovranno votare la proposta che riguarda il loro Tfr, ferie e permessi. Ieri nuovo incontro per fissare le tappe del passaggio alla MessinaServizi

I tempi sono serratissimi. E gli step da superare sono ancora tanti. Il percorso è segnato, è stato stilato un cronoprogramma di azioni da mettere in campo, sono state fissate date e termini da rispettare. Obiettivo: trasferire entro il 15 dicembre lavoratori e mezzi di Messinambiente alla nuova MessinaServizi Bene Comune. Le due società, Comune e sindacati sembrano essere d’accordo, al netto delle polemiche degli ultimi giorni a suon di note e botta e risposta soprattutto tra il commissario liquidatore di Messinambiente, l’amministratore unico di MessinaServizi e un fronte sindacale. La strada sarà la stessa che è già stata percorsa per gli ex lavoratori Ato3, nel caso di Messinambiente però la partita sarà più complicata perché la società è in piena procedura concordataria sotto l’occhio vigile del Tribunale, dunque ogni mossa non solo dovrà essere messa in campo tenendo conto dei vincoli della procedura concordataria, ma dovrà passare al vaglio dei commissari giudiziari. Una certezza però c’è: bisogna chiudere il cerchio entro fine anno, soprattutto perché il 31 dicembre scadrà l’ultima ordinanza che ha concesso ancora una volta la gestione dei servizi ambientali a Messinambiente e oltre quella data sarà impossibile continuare con la gestione straordinaria. Quindi c’è l’esigenza di fare presto.

Per questo, dall’incontro di ieri pomeriggio tra MessinaServizi, Comune, Messinambiente, l’avvocato Marcello Parrinello e i sindacati è venuto fuori un cronoprogramma che detta le tappe fondamentali da percorrere nel giro di un mese. Innanzitutto si è deciso di stipulare un accordo sindacale con il quale si condividano le scelte e i tempi da seguire. E’ stata fissata la data del 15 dicembre come termine per compiere il trasferimento del personale e dei mezzi alla MessinaServizi. C’è però un passaggio molto delicato che si inserisce in questo quadro: il piano concordatario stabilisce che tutti i lavoratori di Messinambiente sono creditori della società e, poiché dovranno votare insieme alle altre classi di creditori l’omologabilità del piano, dovranno decidere se accettare le condizioni proposte dalla società per evitare il fallimento.

In pratica dovranno accettare che il Tfr sia garantito dal Comune di Messina e che non sarà pagato al momento del licenziamento e della nuova assunzione, che la fruizione delle ferie e dei permessi non goduti siano garantiti da MessinaServizi con efficacia liberatoria per Messinamiente e dovranno accettare eventuali transazioni per i contenziosi già in essere. Tutto questo sarà racchiuso in un accordo che ogni lavoratore potrà firmare o rifiutare, votando così per dare il via libera al piano oppure no, paventando dunque l’ipotesi del fallimento.

Altro nodo importante è l’affitto del ramo d’azienda. Entro la fine del mese di novembre sarà presentata istanza al Tribunale fallimentare per richiedere di autorizzare l’affitto del ramo d’azienda, con le dovute garanzie, prima dell’assemblea dei creditori del 12 gennaio 2018.

Il quadro insomma è chiaro, adesso toccherà ai lavoratori decidere cosa vorranno fare. Per chiarire eventuali dubbi e discutere più approfonditamente sarà convocata sabato un’assemblea congiunta dei lavoratori di Messinambiente.

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007