Provvy, verita' piu' vicina. Oggi i funerali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Provvy, verita’ piu’ vicina. Oggi i funerali

Alessandra Serio

Provvy, verita’ piu’ vicina. Oggi i funerali

mercoledì 11 Giugno 2014 - 22:41
Provvy, verita’ piu’ vicina. Oggi i funerali

Nel pomeriggio le esequie al Duomo. Depositata la consulenza medico legale. I rilievi tecnici invece proseguono: ieri nuovi esami sull'auto maledetta, la Fiat Seicento trovata sotto il viadotto Bordonaro

Mesi di buio, una unica certezza: una fine atroce, le ultime ore di vita di una ragazza di soli 27 anni trascorse nel dolore fortissimo, senza ricevere alcun aiuto. Poi le polemiche, la guerra mediatica intorno ai poveri, davvero miseri resti di un corpo che per chi l'ha amata sono resti di un'anima, alla quale dire addio, per darsi e darle pace.

Oggi alle 16 in Cattedrale la famiglia e gli amici potranno finalmente porgere l'ultimo saluto a Provvidenza Grassi, scomparsa il 10 luglio dello scorso anno, ritrovata morta il 23 gennaio scorso, sotto il viadotto Bordonaro della tangenziale. A officiare la cerimonia sarà monsignor Calogero La Piana.

Ma perché Provvy possa trovare pace ci vorrà ancora tempo, a quanto pare. E' recentissimo il deposito delle conclusioni del medico legale Elvira Ventura Spagnolo, incaricata dalla Procura di cercare di stabilire con la maggiore precisione possibile cause e data del decesso della ragazza. Compito affatto facile, visto che del corpo della giovane è rimasto davvero poco, e in avanzato stato di decomposizione. Per poter chiarire i piu' importanti quesiti e fare chiarezza sulla misteriosa scomparsa della ragazza, il sostituto procuratore Diego Capece Minutolo ha dunque affiancato al medico legale un entomologo e gli stessi esperti del Ris dei Carabinieri, ai comandi di Sergio Schiavone.

La corposa relazione della dottoressa Ventura è adesso al vaglio del pm, che subito dopo averla ricevuta ha disposto un ulteriore accesso ai reperti. Così ieri pomeriggio il consulente tecnico è tornato ad esaminare l'auto maledetta, la Fiat 600 trovata in fondo al viadotto, poco lontano da una cabina dell'Enel. In particolare l'ingegnere Andrea Pirri ha esaminato l'interno dell'auto.

L'indagine, dunque, puo' contare adesso su alcuni punti fermi, quelli offerti dalle risultanze scientifiche, che sembrerebbero confermare gli spunti offerti dai primissimi accertamenti. Provvidenza sembra essere morta parecchio tempo prima del ritrovamento, forse proprio dove è stata ritrovata, pochi metri lontana dall'auto.

La consulenza è stata acquisita anche dal legale della famiglia Grassi, l'avvocato Giuseppina Iaria, che si è riservata di leggere la corposa relazione prima di decidere se rilasciare o meno una dichiarazione ufficiale, nel giorno dei funerali, per conto dei genitori di Provvidenza.

Ad oggi l'inchiesta conta sei indagati per omicidio colposo tra vertici e funzionari del Cas, nel mirino per le pessime condizioni del guard rail che anziche' proteggere avrebbe fatto da trampolino di lancio alla Seicento di Provvy, che ha perso il controllo dell'auto percorrendo la tangenziale in direzione sud.

Tanto clamore intorno alla morte della giovane, nei giorni successivi alla scoperta del suo corpo, tra lo scandalo che ha investito l'Arma, le perplessità suscitate dai troppi mesi trascorsi tra la scomparsa di luglio 2013 e il ritrovamento del gennaio successivo, le accuse velate al fidanzato, invischiato in vicende poco chiare ma di tutt'altro genere.

Alessandra Serio

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007