"Abolizione della linea tranviaria ed istituzione di navette veloci" - Tempostretto

“Abolizione della linea tranviaria ed istituzione di navette veloci”

“Abolizione della linea tranviaria ed istituzione di navette veloci”

mercoledì 14 Giugno 2017 - 13:41

La proposta arriva da un consigliere di quartiere e da un consigliere comunale , che hanno inviato una interrogazione al sindaco Accorinti e agli assessori Cacciola e De Cola

Il consigliere della terza circoscrizione Alessandro Cacciotto ed il consigliere comunale Libero Gioveni chiedono l’ abolizione della linea tranviaria e l’ istituzione di navette veloci.

“Capiamo bene- scrivono in una interrogazione – che chiedere l’abolizione della linea tranviaria potrebbe sembrare una provocazione, una richiesta folle, anacronistica. In realtà però, noi crediamo a quello che proponiamo vista la condizione in cui la città versa da quando è stata introdotta la tranvia”.

“Innanzitutto – continuano i due consiglieri – partiamo dal percorso: da quando esiste la tranvia, la zona di Provinciale è precipitata nel baratro più assoluto. Non esiste praticamente più la strada, con seri disagi sia per i residenti ma anche e soprattutto per i commercianti, costretti a rimanere “rintanati” in pochissimi metri o centimetri dalle transenne tranviarie.

Altro sfregio: la cortina del porto. Una delle zone più belle, che forse il mondo intero ci invidia oscurata da un vero e proprio sbarramento costituito dal passaggio del tram e dalle barriere.

Viale della Libertà, analogo discorso.

Punto altrettanto dolente, il viale San Martino: da quando esiste il tram, non esiste più un viale degno di questo nome ma solo due lunghi marciapiedi.

Immaginare insomma Messina come prima del tram, è forse il vero punto di partenza.

Macchine vetuste e di difficile riparazione, abbastanza onerosa, un percorso tranviario poco sicuro che purtroppo ha determinato non pochi incidenti.

Altro aspetto: una città cosi stretta e lunga in cui il tram serve veramente a pochi, nonostante si debba riconoscerne la sua utilità, ma per chi vive solo al centro.

Ovviamente questo non significa che bisognerebbe abbandonare il tram, ripristinare tutto come un tempo e basta”.

Secondo Cacciotto e Gioveni “servirebbe impiegare il parco autobus che sta crescendo sempre di più con navette veloci che fanno la spola tra nord e sud della città, attraversandola trasversalmente e collegamenti a pettine con la periferia.

“Potrebbe sembrare una operazione nostalgia, ma in effetti non lo è, quanto piuttosto la voglia di vivere una mobilità sostenibile e di godere della città.

Apprendiamo che l’Amministrazione Comunale ha dato incarico al Prof. Gattuso di studiare un piano di mobilità urbana per la nostra città.Si chieda al Prof. Gattuso se non fosse più consono, per far cogliere le bellezze della nostra città, abbandonare la tranvia per restituire vivibilità e bellezza alla città dello stretto”.

I due consiglieri invitano quindi l’amministrazione comunale a valutare la fattibilità per avviare un iter finalizzato alla eliminazione della linea tranviaria, istituendo delle navette veloci da sud a nord della città, con collegamenti a pettine con le periferie.

Tag:

26 commenti

  1. Bravi…..è la prima doverosa ed intelligente iniziativa per snellire il traffico e migliorare la mobilità in città.
    Ma l’intelligenza mal si concilia con l’ideologia ottusa e fanatica di codesto Sindaco , assessore e giunta.

    0
    0
  2. Bravi…..è la prima doverosa ed intelligente iniziativa per snellire il traffico e migliorare la mobilità in città.
    Ma l’intelligenza mal si concilia con l’ideologia ottusa e fanatica di codesto Sindaco , assessore e giunta.

    0
    0
  3. MessineseAttenta 14 Giugno 2017 16:15

    Minchiata megagalattica.
    La verità è che il tram impedisce agli abitanti di Provinciale di lasciare la macchina in terza e quarta fila, come erano soliti fare un tempo e come vorrebbero fare tuttora.
    E per questo schiumano rabbia.
    A questa gente dà fastidio il concetto di legalità ed il rispetto delle norme.
    Mon lo hanno mai fatto e mordono il freno.
    Gioveni……….a cucchiti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    0
    0
  4. MessineseAttenta 14 Giugno 2017 16:15

    Minchiata megagalattica.
    La verità è che il tram impedisce agli abitanti di Provinciale di lasciare la macchina in terza e quarta fila, come erano soliti fare un tempo e come vorrebbero fare tuttora.
    E per questo schiumano rabbia.
    A questa gente dà fastidio il concetto di legalità ed il rispetto delle norme.
    Mon lo hanno mai fatto e mordono il freno.
    Gioveni……….a cucchiti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    0
    0
  5. Signori consiglieri avete mai preso il tram….

    0
    0
  6. Signori consiglieri avete mai preso il tram….

    0
    0
  7. Ancora oggi ci sono delle strisce gialle che delimitano il passaggio degli autobus per tutta la via Garibaldi a partire d piazza Cairoli e sul corso Cavour , non servono a nulla e sono costati fior di quattrini per segnarli. Inizialmente i vigili facevano multe a chi parcheggiava ma con il passare del tempo si sono stancati ed adesso è parcheggio in doppia fila. Se si dovesse abolire il tram regnerebbe il caos con parcheggi anche in quarta fila visto che non mancherebbe spazio libero al parcheggio selvaggio ed assenza di vigili.

    0
    0
  8. Ancora oggi ci sono delle strisce gialle che delimitano il passaggio degli autobus per tutta la via Garibaldi a partire d piazza Cairoli e sul corso Cavour , non servono a nulla e sono costati fior di quattrini per segnarli. Inizialmente i vigili facevano multe a chi parcheggiava ma con il passare del tempo si sono stancati ed adesso è parcheggio in doppia fila. Se si dovesse abolire il tram regnerebbe il caos con parcheggi anche in quarta fila visto che non mancherebbe spazio libero al parcheggio selvaggio ed assenza di vigili.

    0
    0
  9. il viale a 6 corsie, 4 sul viale della libertà una via La Farina/Bonino ampissima mah! nu “zunnamu!

    0
    0
  10. il viale a 6 corsie, 4 sul viale della libertà una via La Farina/Bonino ampissima mah! nu “zunnamu!

    0
    0
  11. Navette veloci? Ma dove vive? A Messina l’unico mezzo veloce sono le moto nelle corsie dei bus e del tram!

    0
    0
  12. Navette veloci? Ma dove vive? A Messina l’unico mezzo veloce sono le moto nelle corsie dei bus e del tram!

    0
    0
  13. Togliere il tram e consentire di parcheggiare fin dentro i negozi per lei vuole dire snellire il traffico??? Quando tornerà dalla luna dove vive….si renderà conto di come funzionano le cose…..ma forse è proprio quello che vorrebbe….auto in terza e quarta fila proprio davanti il negozio a comprare qualche straccio.

    0
    0
  14. Togliere il tram e consentire di parcheggiare fin dentro i negozi per lei vuole dire snellire il traffico??? Quando tornerà dalla luna dove vive….si renderà conto di come funzionano le cose…..ma forse è proprio quello che vorrebbe….auto in terza e quarta fila proprio davanti il negozio a comprare qualche straccio.

    0
    0
  15. messinatiadoro 15 Giugno 2017 05:16

    Magari ritorniamo alle carrozze… effettivamente in una città di incivili il tram è troppo!!! Che vergogna, vorrei dire a questi consiglieri che in molte città evolute le strade in città sono costituite solo da una corsia proprio per impedire sosta selvaggia e vi assicuro che il traffico è scorrevolissimo. Il vero problema non è il tram ma i messinesi!!

    0
    0
  16. messinatiadoro 15 Giugno 2017 05:16

    Magari ritorniamo alle carrozze… effettivamente in una città di incivili il tram è troppo!!! Che vergogna, vorrei dire a questi consiglieri che in molte città evolute le strade in città sono costituite solo da una corsia proprio per impedire sosta selvaggia e vi assicuro che il traffico è scorrevolissimo. Il vero problema non è il tram ma i messinesi!!

    0
    0
  17. Andato via Foti, che lo aveva catechizzato più volte, Gioveni ha ripreso a parlare di ciò che non conosce. Mi viene l’ulcera ogni volta che sento discutere i politicanti di argomenti di cui non sanno nulla.

    0
    0
  18. Andato via Foti, che lo aveva catechizzato più volte, Gioveni ha ripreso a parlare di ciò che non conosce. Mi viene l’ulcera ogni volta che sento discutere i politicanti di argomenti di cui non sanno nulla.

    0
    0
  19. Avete perso un occasione per stare zitti!!!

    0
    0
  20. Avete perso un occasione per stare zitti!!!

    0
    0
  21. Bisogna invece trovare soluzioni per migliorare ulteriormente il servizio pubblico. Il tram funziona, lo prendo spesso, così come il 79.
    Mi sono liberato dalla schiavitù dell’auto. Per andare al centro città, bus e tram sono i mezzi ideali. Il fronte porto non è chiuso dal tram ma dalle inferriate che impediscono l’accesso all’area portuale. Il lato mare di corso V. Emanuele è una barriera. Il porto non è accessibile. Nell’area di provinciale, in alcuni tratti, il tram limita gli spazi per il parcheggio, comunque capita spesso di vedere auto in doppia fila, forse sono i più corrimano a dare fastidio. La zona penalizzata è la passeggiata. Si possono aumentare i passaggi pedonali e rallentare la velocità del tram. Semplice.

    0
    0
  22. Bisogna invece trovare soluzioni per migliorare ulteriormente il servizio pubblico. Il tram funziona, lo prendo spesso, così come il 79.
    Mi sono liberato dalla schiavitù dell’auto. Per andare al centro città, bus e tram sono i mezzi ideali. Il fronte porto non è chiuso dal tram ma dalle inferriate che impediscono l’accesso all’area portuale. Il lato mare di corso V. Emanuele è una barriera. Il porto non è accessibile. Nell’area di provinciale, in alcuni tratti, il tram limita gli spazi per il parcheggio, comunque capita spesso di vedere auto in doppia fila, forse sono i più corrimano a dare fastidio. La zona penalizzata è la passeggiata. Si possono aumentare i passaggi pedonali e rallentare la velocità del tram. Semplice.

    0
    0
  23. spero che quella dei consiglieri in questione sia solo una provocazione…Abolire il tram sarebbe come buttar via una Ferrari perchè ha le ruote lisce…Invece si pensi a modificarne la tipologia: velocità di servizio ridotta e quindi meno cordoli e più passaggi pedonali per dar respiro alle attività commerciali su strada…vetture più piccole con costi di manutenzione più bassi….e altre modifiche fattibili a costo zero….ciao e scusate la presunzione

    0
    0
  24. spero che quella dei consiglieri in questione sia solo una provocazione…Abolire il tram sarebbe come buttar via una Ferrari perchè ha le ruote lisce…Invece si pensi a modificarne la tipologia: velocità di servizio ridotta e quindi meno cordoli e più passaggi pedonali per dar respiro alle attività commerciali su strada…vetture più piccole con costi di manutenzione più bassi….e altre modifiche fattibili a costo zero….ciao e scusate la presunzione

    0
    0
  25. Messina Prima di Tutto 15 Giugno 2017 20:54

    Non ho capito in qualità di cosa questi due signori parlano.. Uscite di casa e aprite gli occhi..

    0
    0
  26. Messina Prima di Tutto 15 Giugno 2017 20:54

    Non ho capito in qualità di cosa questi due signori parlano.. Uscite di casa e aprite gli occhi..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007