Picciolo, Aiello e Germanà a D'Alia: "Incontriamoci subito. Purchè non sia tattica pro-Genovese" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Picciolo, Aiello e Germanà a D’Alia: “Incontriamoci subito. Purchè non sia tattica pro-Genovese”

Rosaria Brancato

Picciolo, Aiello e Germanà a D’Alia: “Incontriamoci subito. Purchè non sia tattica pro-Genovese”

sabato 12 Marzo 2016 - 15:06
Picciolo, Aiello e Germanà a D’Alia: “Incontriamoci subito. Purchè non sia tattica pro-Genovese”

Le dichiarazioni di D'Alia, che di fatto "affondano" i numeri necessari per la sfiducia non potevano mancare le reazioni di Pd, Sicilia Futura ed Ncd. "Pronti a condividere le proposte programmatiche dell'Udc ma non il 3 aprile, incontriamoci stanotte". Il triangolo della sfiducia teme che dietro questa posizione ci sia un avvicinamento dei centristi a Genovese.

Alle dichiarazioni sulla sfiducia rilasciate da D’Alia a Tempostretto non potevano non seguire le reazioni da parte di Pd, Sicilia Futura ed Ncd, il cosiddetto triangolo della mozione.

Iniziamo dal capogruppo Ars di Sicilia Futura Beppe Picciolo che si dice pronto al dialogo senza tentennamenti: “Sicuramente il Pdr Sicilia Futura è pronto a firmare qualsiasi documento programmatico e politico per concretizzare la mozione di sfiducia all’Amministrazione Accorinti, ma dobbiamo farlo subito e… non aspettare "Le Ceneri" di Messina! Se il tema da affrontare fosse esclusivamente quello del documento programmatico, per ciò che ci riguarda, possiamo vederci anche questa notte, da parte nostra massima lealtà, correttezza e onestà, come c’è stata sempre. Nella giovane storia del Pdr Sicilia Futura nessuna volontà di atti di furbizia”.

Picciolo però si chiede se D’Alia non abbia voluto indicare il dito per evitare di far vedere la luna: “Ma il vero tema è questo? Il timore è che con questa operazione “giorno lungo” si voglia dare indiretto sostegno all’on. Francantonio Genovese, al quale va il massimo rispetto per la sua vicenda personale; ma noi oltre che dare sostegno all’amico Francantonio preferiamo dare anche sostegno politico a Messina; per noi vengono prima i problemi dei messinesi e siamo sicuri che anche l’amico Genovese, se fosse libero e scevro da altri condizionamenti terzi, penserebbe allo stesso modo al bene della città.Noi vogliamo votare entro Giugno, senza commissariamenti lunghi e senza fantasie che sono lontane dalla realtà”.

Nel chiudere la nota il leader di Sicilia Futura ricorda che l’alleanza con Il Pd non intacca l’autonomia del partito.

A rispondere al presidente nazionale del’Udc è anche il vicecommissario del Pd di Messina Ferdinando Aiello (a proposito ma che fine ha fatto il commissario Ernesto Carbone? Le vicende messinesi le sta ormai seguendo Aiello): “Scopro oggi dalle parole di D'Alia che Genovese sostiene la giunta di Accorinti. Perchè solo questa potrebbe essere la motivazione per cui il Pd dovrebbe avere un conflitto aperto col vecchio ras di Messina. Ma se così fosse anche lo stesso D'Alia che dichiara di non poter continuare a sostenere Accorinti dovrebbe avere un conflitto aperto con Genovese. Il programma per rilanciare Messina come ben dice Gianpiero è essenziale. Ma è essenziale anche ripristinare l'ordinaria amministrazione di una città che versa su se stessa diretta verso il commissariamento. Ecco perché non possiamo aspettare che i banchetti pasquali volgano al termine per prendere decisioni capitali per questa città. Nessun 3 aprile, Incontriamoci domani. Messina non puó aspettare un minuto di più. Merita di risorgere anche lei."

Anche l’alleato dell’Udc a Roma e Palermo e cioè Nino Germanà, Ncd, si dichiara pronto alla condivisione del programma, ma i tempi per parlarne devono essere immediati: ”Adesso basta! Noi andremo avanti comunque. Che la sfiducia sia un atto richiesto dai messinesi e dovuto alla città è la nostra posizione dalla prima ora e tale resta, in assoluta coerenza, ma non c'è altro tempo da perdere in comunicati e tentennamenti. Come abbiamo annunciato per bocca della nostra capogruppo Daniela Faranda nei giorni scorsi, il partito si è confrontato con le sue componenti interne per affrontare un ragionamento sulla situazione in essere. Va da sè che a questo seguono confronti con gli alleati della coalizione di governo- regionale e nazionale- insieme ai quali si sta seguendo già un percorso che punta alla costruzione di un unico riferimento per i moderati. Per tale ragione non sono trascurabili le affermazioni del presidente D'Alia che oltretutto sono in gran parte condivisibili: Messina ha bisogno di una progettualità concreta e un risanamento generale ed è questo il punto di partenza dal quale muovere ogni considerazione possibile, al di là di ogni retorica o sovrastruttura. Siamo disposti a lavorare e dialogare con tutte le componenti su sfiducia e parallelamente, ovviamente, al programma. Ma ci si sieda urgentemente per ulteriore confronto tra le parti. Diversamente, noi andremo avanti comunque come avevamo affermato!"

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

8 commenti

  1. Franco Caliri 12 Marzo 2016 17:57

    picciolo… aiello… ma chi sono?
    sanno benissimo che il voto a giugno è pura utopia. Il loro unico intendimento, è cavalcare il malcontento popolare. aiello, poi, che film ha fatto? se questi sono i politicanti messinesi… siamo rovinati

    0
    0
  2. Franco Caliri 12 Marzo 2016 17:57

    picciolo… aiello… ma chi sono?
    sanno benissimo che il voto a giugno è pura utopia. Il loro unico intendimento, è cavalcare il malcontento popolare. aiello, poi, che film ha fatto? se questi sono i politicanti messinesi… siamo rovinati

    0
    0
  3. GERMANA’ D’ALIA E’ QUESTO E’ IL CAMBIAMENTO? QUESTA E’ LA NUOVA POLITICA? QUESTO E’ IL FUTURO? CON QUESTI DUE E’ UTOPIA. UTOPIA DEL CAMBIAMENTO UTOPIA DI NUOVE PERSONE UTOPIA DI CITTA’ NUOVA, MODERNA E PRODUTTRICE DI POSTI DI LAVORO E BENESSERE. SE QUESTI SONO I NUOVO IL NUOVO CHE AVANZA TENETEVI I CINGHIALI I TOPI LE BLATTE LA SPAZZATURA L’ATM CHE NON FUNZIONE L’ACQUA CHE AVETE E TANTO, FATTO MERAVIGLIARE E RIDERE TUTTA ITALIA E L’EUROPA. CON QUESTI DUE SIETE RIMASTI AL TEMPO DI MATUSALEMME O DI “BABBUNI” BRAVI MESSINESI, LI VOTATE PER POSTI DI LAVORO E ALTRO? ILLUSI. STANNO PER SCOMPARIRE CON MENO DEL 3% CHE PRETENDONO DI ESSERE, DI RITORNARE COME IN PASSATO? SONO SCOPARSI. OGGI SI PARLAVA DI UN RITORNO NEL CENTRO DESTRA DI ALF ANO FOLLIA

    0
    0
  4. GERMANA’ D’ALIA E’ QUESTO E’ IL CAMBIAMENTO? QUESTA E’ LA NUOVA POLITICA? QUESTO E’ IL FUTURO? CON QUESTI DUE E’ UTOPIA. UTOPIA DEL CAMBIAMENTO UTOPIA DI NUOVE PERSONE UTOPIA DI CITTA’ NUOVA, MODERNA E PRODUTTRICE DI POSTI DI LAVORO E BENESSERE. SE QUESTI SONO I NUOVO IL NUOVO CHE AVANZA TENETEVI I CINGHIALI I TOPI LE BLATTE LA SPAZZATURA L’ATM CHE NON FUNZIONE L’ACQUA CHE AVETE E TANTO, FATTO MERAVIGLIARE E RIDERE TUTTA ITALIA E L’EUROPA. CON QUESTI DUE SIETE RIMASTI AL TEMPO DI MATUSALEMME O DI “BABBUNI” BRAVI MESSINESI, LI VOTATE PER POSTI DI LAVORO E ALTRO? ILLUSI. STANNO PER SCOMPARIRE CON MENO DEL 3% CHE PRETENDONO DI ESSERE, DI RITORNARE COME IN PASSATO? SONO SCOPARSI. OGGI SI PARLAVA DI UN RITORNO NEL CENTRO DESTRA DI ALF ANO FOLLIA

    0
    0
  5. 4 amici al bar devono decidere le sorte del popolo Messinese.
    Messinesi sono persone super pagati e che non sanno fare un xxxx.
    Hanno portato la città al fallimento totale oltre al lavoro nero e evasione .

    0
    0
  6. 4 amici al bar devono decidere le sorte del popolo Messinese.
    Messinesi sono persone super pagati e che non sanno fare un xxxx.
    Hanno portato la città al fallimento totale oltre al lavoro nero e evasione .

    0
    0
  7. picciolo,quannu u sceccu non voli biviri è inutile chi ci fischi,quindi falla finita cu sta farsa

    0
    0
  8. picciolo,quannu u sceccu non voli biviri è inutile chi ci fischi,quindi falla finita cu sta farsa

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007