Ogni giorno melma marrone e maleodorante nel mare tra Rodia e S.Saba - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ogni giorno melma marrone e maleodorante nel mare tra Rodia e S.Saba

Francesca Stornante

Ogni giorno melma marrone e maleodorante nel mare tra Rodia e S.Saba

mercoledì 19 Giugno 2019 - 15:34
Ogni giorno melma marrone e maleodorante nel mare tra Rodia e S.Saba

I residenti e i villeggianti non riescono neanche a fare il bagno. Oggi in mezzo a quella scia anche escrementi visibili

Ogni giorno uno spettacolo indecente e che peggiora sempre di più. Ad orari precisi e cadenzati il tratto di mare tra Rodia e S. Saba diventa una melma di colore marrone, maleodorante e dall’aspetto ributtante. Sono ormai innumerevoli le segnalazioni dei residenti della zona, che nei giorni hanno più volte inviato foto al nostro numero WhatsApp 366.8726275.

Puntualmente dopo le 11 del mattino e dopo le 18 nel pomeriggio arriva questa distesa che sporca totalmente le acque dell’estremo litorale nord della città. Nessuno riesce più a fare il bagno, nessuno si fida a mettere piede in acqua per paura di infezioni e malattie.

Anche perché non è chiara la natura e la provenienza di questi scarichi che hanno tutto l’aspetto della fogna in mare. Le immagini che abbiamo raccolto sono state scattate dal bagnasciuga di Rodia da domenica a questa mattina. E come si può vedere nelle foto ogni giorno è sempre lo stesso scempio.

Il racconto dei residenti

«Oggi addirittura – raccontano alcuni abitanti della zona – era possibile vedere escrementi galleggiare in mezzo a quella melma giallo-marrone. Una situazione così a inizio giugno non si era mai verificata».
In effetti da anni in queste zone si fanno i conti con il problema del depuratore di S. Saba che nei mesi clou dell’estate non riesce a far fronte all’aumento delle presenze di villeggianti. Ma iniziare così presto e in questo modo per loro non è accettabile. Chiedono attenzione da parte del Comune e delle autorità competenti, anche perché temono seri rischi igienico-sanitari. «Già l’anno scorso tantissimi bambini hanno riscontrato dermatiti di vario tipo» dicono preoccupati.

La risposta dell’Amam

L’Amam però assicura che non c’è nessun guasto o malfunzionamento al depuratore di S. Saba. Da controlli effettuati subito dopo le segnalazioni, dai tecnici dell’Amam ci è stata data conferma che l’impianto funziona regolarmente ed è tutto a norma. Potrebbero però valutare di effettuare dei sopralluoghi per controllare se si tratta di scarichi abusivi o comunque per provare a risalire alla causa.

Perché di certo quello che si sta verificando in questo tratto di mare è ormai sotto gli occhi di tutti. L’acqua è sporca, maleodorante e visibilmente non a prova di bagno. E questo è inaccettabile per cittadini e residenti che sentono parlare di Bandiera Blu per le spiagge messinesi e che poi non possono neanche mettere un piede in acqua per non rischiare di finire in mezzo agli escrementi.

Le foto

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

6 commenti

  1. Lo schifo arriva fino a Mortelle

    1
    0
  2. Sia ieri che oggi strisce giallo-marroni sino al lido legambiente. Altro che bandiera blu!

    0
    0
  3. Una città Senza speranza

    0
    0
  4. Confermo…uno schifo fino a Mortelle, mai come in questi giorni

    0
    0
  5. Concetta totaro 20 Giugno 2019 18:19

    Verissimo pure oggi dopo le 12….

    0
    0
  6. Oggi dopo le 18, oltre agli escrementi che galleggiavano , è arrivata anche un’infinità di immondizia di ogni genere (tantissima plastica e scarti di cibo). Che schifo e che tristezza!!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007