Capurro: "Aiuti a tutti, compravendita di voti mai" - Tempostretto

Capurro: “Aiuti a tutti, compravendita di voti mai”

Alessandra Serio

Capurro: “Aiuti a tutti, compravendita di voti mai”

Tag:

martedì 17 Maggio 2016 - 14:30

Tre ore di interrogatorio per l'ex consigliere comunale ai domiciliari nel blitz Matassa, che ha spiegato il suo coinvolgimento nella vicenda che riguarda i Ventura, i rapporti con la collega Crifó e il deputato Germaná

Ha scelto di parlare anche Giuseppe Capurro, andato ai domiciliari nel blitz Matassa della Squadra Mobile contro i clan di Camaro e Santa Lucia sopra Contesse. L'ex consigliere comunale, accompagnato dagli avvocati Nino Cacia e Daniela Agnello, è entrato nella stanza del GIP Maria Teresa Arena intorno alle 12 e ne é uscito poco dopo le 15. Capurro ha risposto a tutte le domande del giudice, che lo ha spedito ai domiciliari con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, e si è difeso sostenendo sostanzialmente di aver sempre aiutato chi gli chiedeva una mano, nel corso della sua lunga carriera politica, ma senza chiedere nulla in cambio. Tra questi anche il figlio del boss Carmelo Ventura, Giacomo, che si è rivolto al consigliere comunale quando ha avuto problemi, tentando di aprire un panificio. Proprio l'interessamento di Capurro per le pratiche necessarie all'avvio dell'attività è alla base dell'accusa mossagli dagli inquirenti. Capurro ha spiegato di aver indirizzato il figlio di Ventura negli uffici comunali preposti e di essere poi uscito di scena. Nessun mercimonio di voti, peró, ha sostenuto l'esponente politico locale. Anzi, in passato proprio a Camaro ha subito un atto intimidatorio, e suo figlio una richiesta estorsiva, puntualmente denunciata.

Il PM Liliana Todaro, titolare del caso insieme alla collega Maria Pellegrino, gli ha chiesto chiarimenti in merito al coinvolgimento della collega Giovanna Crifó, in accoppiata con lui alle scorse amministrative e comparsa in alcune intercettazioni, poi gli ha chiesto dei contatti con i Pernicone. I quali, ha detto Capurro, gli avrebbero chiesto di essere messi in contatto con Nino Germanà, deputato di riferimento all'Ars, nella speranza di ottenere qualche lavoro dal suocero, l'imprenditore Ricciardello, per la coop sociale da loro gestita, la CSS sequestrata dalla Mobile. Gli avvocati difensori aspettano ora l'esito degli interrogatori per valutare le prossime mosse.

12 commenti

  1. e si se dato da fare x tutti anche x la moglie di un …..che lavora in via xxxxxx E DI SEGUITO xxxxxxx intere sul risanamento cioe BARACCHE la fortuna di qualcuno

    0
    0
  2. e si se dato da fare x tutti anche x la moglie di un …..che lavora in via xxxxxx E DI SEGUITO xxxxxxx intere sul risanamento cioe BARACCHE la fortuna di qualcuno

    0
    0
  3. Aiutare tutti và bene ma far assegnare alloggi a chi non ne a il diritto non e politica e solo affarismo!!!!!!!!!!!!…..

    0
    0
  4. Aiutare tutti và bene ma far assegnare alloggi a chi non ne a il diritto non e politica e solo affarismo!!!!!!!!!!!!…..

    0
    0
  5. MI SPIEGATE PERKè DOPO KE VENGNO ARRESTATI TUTTI SI MANIFESTANO INNOCCENTI(TUTTI NN SONO STATO IO MA A ROBA MANCA) MA I GIUDICI SANNO FARE IL LORO DOVERE SOLO COSì MESSINA RISORGERà
    ORA MI SPIEGO PERKè SIAMO IN QUESTA SITUAZIONE

    0
    0
  6. MI SPIEGATE PERKè DOPO KE VENGNO ARRESTATI TUTTI SI MANIFESTANO INNOCCENTI(TUTTI NN SONO STATO IO MA A ROBA MANCA) MA I GIUDICI SANNO FARE IL LORO DOVERE SOLO COSì MESSINA RISORGERà
    ORA MI SPIEGO PERKè SIAMO IN QUESTA SITUAZIONE

    0
    0
  7. senza parole, senza pudore, solo immenso schifo…….

    0
    0
  8. senza parole, senza pudore, solo immenso schifo…….

    0
    0
  9. Ognuno ha il diritto di difendersi con le unghie e con i denti, peccato che a volte non servono perchè ciò che si è fatto non può essere ne addentato ne unghiato. E’ giusto che chi ha sbagliato contro il popolo vada o in carcere o al confino in qualità di traditore

    0
    0
  10. Ognuno ha il diritto di difendersi con le unghie e con i denti, peccato che a volte non servono perchè ciò che si è fatto non può essere ne addentato ne unghiato. E’ giusto che chi ha sbagliato contro il popolo vada o in carcere o al confino in qualità di traditore

    0
    0
  11. amico caro….”fatti li cazzi tua ”

    0
    0
  12. amico caro….”fatti li cazzi tua ”

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007