Orto Liuzzo, si pulisce il collettore fognario. Attesa per il progetto risolutivo - Tempostretto

Orto Liuzzo, si pulisce il collettore fognario. Attesa per il progetto risolutivo

Marco Ipsale

Orto Liuzzo, si pulisce il collettore fognario. Attesa per il progetto risolutivo

martedì 17 Dicembre 2019 - 07:13

Lavori oggi e domani. Ma la prossima estate il problema si riproporrà. Ancora attesa per il progetto il cui incarico è stato affidato 22 anni fa

MESSINA – L’ultima segnalazione giunta al nostro numero Whatsapp, il 366 8726275, risale a pochi giorni fa. Ma è storia di sempre. Orto Liuzzo, ultima frazione nord di Messina al confine con Villafranca, si allaga a cadenza programmata.

Ecco perché è stato predisposto un progetto da 614mila euro, con incarico affidato addirittura nel 1997. In 22 anni non si è riusciti ad andare in gara. O meglio ci si era riusciti a gennaio 2015, prima che tutto venisse bloccato per le proteste dei residenti, che consideravano il progetto insoddisfacente.

Oggi e domani, dalle 8 alle 19, l’Amam eseguirà lavori urgenti di pulizia del collettore fognario per problemi igienico-sanitari in via Marina.

“Finalmente si realizzeranno i lavori per la sistemazione di questo impianto fognario – dice l’assessore Massimo Minutoli – dove esisteva un problema di reflusso di acque fognarie su strada, che creava notevoli disagi e condizioni precarie igienico-sanitarie ai residenti. Nel periodo estivo non è stato possibile eseguire un intervento di tale portata per la presenza di numerosi bagnanti e quindi si è dovuto attendere per l’avvio della procedura”.

Si risolverà, così, il problema per la stagione invernale ma si riproporrà alla prossima estate, perché l’infrastruttura è insufficiente rispetto al numero di residenti, che nella bella stagione aumentano in modo esponenziale.

E quando potrà finalmente realizzarsi quel progetto? “Sono scaduti i vincoli – spiega il dirigente comunale Antonio Amato -, devono essere riproposti per poter allargare la strada”.

Oltre alla sistemazione della rete fognaria, infatti, il progetto prevede anche l’allargamento delle vie Fazzino e Marina ed il collegamento con via Campanella, in modo da poter creare un senso unico a salire e uno a scendere ed evitare gli attuali “incontri” di mezzi in senso opposto e in spazi ristrettissimi, pericolosi soprattutto in casa d’emergenza. Ma 22 anni non sono bastati, bisognerà ancora aspettare.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007