Lo strapotere di Le Donne: adesso può anche “commissariare” i dirigenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lo strapotere di Le Donne: adesso può anche “commissariare” i dirigenti

Danila La Torre

Lo strapotere di Le Donne: adesso può anche “commissariare” i dirigenti

lunedì 11 Maggio 2015 - 22:10
Lo strapotere di Le Donne: adesso può anche “commissariare” i dirigenti

Il segretario generale sarà il soggetto a cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia da parte dei Dipartimenti. E’ stato lui stesso a predisporre la delibera che poi il sindaco Accorinti ha portato in giunta

Il segretario/direttore generale Antonio Le Donne trasforma il suo già ampio potere, derivante dal doppio ruolo, in strapotere. Con una delibera che lui stesso ha istruito ed il sindaco Renato Accorinti ha proposto in giunta, il super manager arrivato da Macerata si è autoassegnato «il potere sostitutivo in caso di inerzia del procedimento», così come previsto dal decreto-legge 5/2012, convertito nella legge 35/2013 e meglio conosciuto come “Semplifica Italia”.

La normativa in oggetto permette, infatti, di individuare, nell’ambito delle figure apicali dell’amministrazione il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia. Come specificato nel provvedimento approvato dall’esecutivo di Palazzo Zanca «la norma costituisce il fondamento per l’attuazione di un “commissariamento interno” in ciascuna Amministrazione nella quale un soggetto titolare di poteri decisionali in ambito procedimentale si renda inosservante dei termini prescritti».

La delibera di giunta n.295 individua espressamente nel segretario generale (che è anche direttore generale) la figura a cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia, nei casi specificati nell’atto di giunta. Le Donne potrà quindi sostituirsi ai dirigenti inadempienti e portare a termine i procedimenti aperti nei termini previsti dalla legge.

Come spiegato nel provvedimento, Le Donne è chiamato ad intervenire con potere sostitutivo «nel caso di inattivazione del Dirigente coordinatore dell’Area di afferenza del Dipartimento inadempiente, il segretario/direttore generale procederà in sostituzione per tutti i procedimenti sia con rilevanza esterna sia con rilevanza interna». In teoria, l’unica eccezione sarebbe rappresentata dai «procedimenti afferenti alla predisposizione del bilancio di previsione annuale e triennale, del rendiconto della gestione, e in generale per i procedimenti afferenti direttamente o indirettamente alla redazione di documenti finanziari, contabili e patrimoniali, per i quali agirà il Dirigente del Servizio finanziario- Ragioniere Generale, comunicando immediatamente l’attivazione al sindaco, agli assessori competenti e al segretario generale».

In realtà, sarà sempre «il segretario generale a procedere in sostituzione nel caso di inattivazione anche del Dirigente del Servizio finanziario – Ragioniere Generale, per i procedimenti contabili indicati al punto precedente».

La delibera 295 fissa anche gli step da seguire in caso di sostituzione: «comunicazione all’Organismo indipendente di valutazione (che al momento non esiste); la valutazione che ricorrano le condizioni per l’attivazione del ritiro dell’incarico di dirigente coordinatore dell’Area; valutazione che ricorrano gli estremi del procedimento disciplinare».

Spetterà al segretario generale dare tutte le valutazioni del caso e decidere quale delle suddette opzioni adottare.

Con questo nuovo provvedimento, la figura di Antonio Le Donne sembra assomigliare sempre più a quella del Re sole: tutto gira intorno a lui a Palazzo Zanca.

Ma i “superpoteri” del segretario/direttore generale, che adesso anche potrà “commissariare” i dirigenti comunali, cominciano a suscitare crescenti malumori. I beninformati raccontano che al Comune si sta formando una fronda interna da parte dei dirigenti meno propensi ad accettare le “invasioni di campo” di Le Donne. Che non è particolarmente amato neanche dai dipendenti “semplici” di Palazzo Zanca .

Danila La Torre

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

32 commenti

  1. In realtà questa volta non trovo per nulla sbagliato il provvedimento. Il segretario dirtettore era stato chiamato per rivoluzionare la macchina amministrativa. E’ evidente a tutti che non è riuscito nell’intento. Adesso dunque prova a “sostituirsi” ai dirigenti nei casi che a Messina sembrano abbondare. Quelli di “inerzia amministrativa”.
    Sono convinto che in comuni come il nostro serva una certa dose di decisionismo, perché in assenza tutto giace sulle scrivanie per mesi e mesi.
    La vera paura e’ che il segretario direttore non sia in grado di assolvere tutti questi compiti. L’ho ascoltato in alcune occasioni e sono rimasto poco favorevolmente impressionato dall’individuo.

    0
    0
  2. In realtà questa volta non trovo per nulla sbagliato il provvedimento. Il segretario dirtettore era stato chiamato per rivoluzionare la macchina amministrativa. E’ evidente a tutti che non è riuscito nell’intento. Adesso dunque prova a “sostituirsi” ai dirigenti nei casi che a Messina sembrano abbondare. Quelli di “inerzia amministrativa”.
    Sono convinto che in comuni come il nostro serva una certa dose di decisionismo, perché in assenza tutto giace sulle scrivanie per mesi e mesi.
    La vera paura e’ che il segretario direttore non sia in grado di assolvere tutti questi compiti. L’ho ascoltato in alcune occasioni e sono rimasto poco favorevolmente impressionato dall’individuo.

    0
    0
  3. puzza di bruciato 12 Maggio 2015 06:10

    Tranq anche lui avrà degli scheletri negli armadi.. Da oltre 50 anni non vero a Messina un Onorevole molto Onorevole tutti in un modo e nell’altro coinvolti…

    0
    0
  4. puzza di bruciato 12 Maggio 2015 06:10

    Tranq anche lui avrà degli scheletri negli armadi.. Da oltre 50 anni non vero a Messina un Onorevole molto Onorevole tutti in un modo e nell’altro coinvolti…

    0
    0
  5. QUINDI può sostituire pure il sindaco? Bene mi pare saggio e giusto…..

    0
    0
  6. QUINDI può sostituire pure il sindaco? Bene mi pare saggio e giusto…..

    0
    0
  7. ITALIA PATRIA DEL DIRITTO O DEL ROVESCIO? Come sapete la Genesi comincia con la creazione in sette giorni, DIO il 1° giorno creò la notte e il giorno, nella patria del rovescio il BUROCRATE creò N° PO146641/08/V/O il 22/10/2008,alle ore 10,02 in via Ugo Bassi, perché un nostro concittadino sostò in area a pagamento senza esporre il gratta e sosta o contrassegno invalidi o pass residenti. Il BUROCRATE sanzionò con una multa il trasgressore per €35 (£67.769) notificandola il 4/2/2009. Il settimo giorno DIO creò il riposo, il BUROCRATE invece dopo 6 anni e 6 mesi un debito fuori bilancio riconosciuto dal Consiglio Comunale con delibera 30/C del 21/4/2015. http://www.comune.messina.it/repository/archivio-atti/allegati/2015/Docs37771/30C.pdf.

    0
    0
  8. ITALIA PATRIA DEL DIRITTO O DEL ROVESCIO? Come sapete la Genesi comincia con la creazione in sette giorni, DIO il 1° giorno creò la notte e il giorno, nella patria del rovescio il BUROCRATE creò N° PO146641/08/V/O il 22/10/2008,alle ore 10,02 in via Ugo Bassi, perché un nostro concittadino sostò in area a pagamento senza esporre il gratta e sosta o contrassegno invalidi o pass residenti. Il BUROCRATE sanzionò con una multa il trasgressore per €35 (£67.769) notificandola il 4/2/2009. Il settimo giorno DIO creò il riposo, il BUROCRATE invece dopo 6 anni e 6 mesi un debito fuori bilancio riconosciuto dal Consiglio Comunale con delibera 30/C del 21/4/2015. http://www.comune.messina.it/repository/archivio-atti/allegati/2015/Docs37771/30C.pdf.

    0
    0
  9. LE DONNE conosce bene le delibere del Consiglio di riconoscimento dei DFB,su queste esprime parere di regolarità tecnica,mentre quella contabile spetta al ragioniere generale CAMA,ricordo che sono istruire dai dirigenti,quella dei commenti dal comandante FERLISI su proposta dell’assessore CACCIOLA. Caro LE DONNE rilegga la 30/C del 21/4/2015 e rifletta attentamente. E’ opportuno affidare al segretario generale il ruolo di direttore generale? E’ una domanda che mi sono posto,di acchito la competenza e la conoscenza della macchina comunale del segretario sembra ideale per il ruolo del direttore, ma mariedit pensa di no, manca alla burocrazia la CULTURA della organizzazione del lavoro e della produttività,meglio non identificare le due figure.

    0
    0
  10. LE DONNE conosce bene le delibere del Consiglio di riconoscimento dei DFB,su queste esprime parere di regolarità tecnica,mentre quella contabile spetta al ragioniere generale CAMA,ricordo che sono istruire dai dirigenti,quella dei commenti dal comandante FERLISI su proposta dell’assessore CACCIOLA. Caro LE DONNE rilegga la 30/C del 21/4/2015 e rifletta attentamente. E’ opportuno affidare al segretario generale il ruolo di direttore generale? E’ una domanda che mi sono posto,di acchito la competenza e la conoscenza della macchina comunale del segretario sembra ideale per il ruolo del direttore, ma mariedit pensa di no, manca alla burocrazia la CULTURA della organizzazione del lavoro e della produttività,meglio non identificare le due figure.

    0
    0
  11. Il concittadino aveva 76 anni il 1° giorno,multa di €35(£67.769),il 7° giorno quasi 83 anni,debito fuori bilancio €3.481,65(£6.741.414). Intanto la platea si è allargata all’avvocato e a due concittadini,ma non si riesce a capire a quale titolo sono creditori del Comune.A leggere questa delibera si comprende perché nessuno investe in Italia con una impalcatura legislativa incomprensibile pure agli avvocati, creata volutamente dal dio BUROCRATE,anche se qualcuno pensa che siano i rappresentanti del popolo a legiferare.Scrissi molti anni fa dell’opportunità del comandante della Polizia Municipale di incontrarsi con l’Ufficio del Giudice di Pace,come fanno in molti Comuni,per evitare sentenze in cui si condanna con le motivazioni che leggerete

    0
    0
  12. Il concittadino aveva 76 anni il 1° giorno,multa di €35(£67.769),il 7° giorno quasi 83 anni,debito fuori bilancio €3.481,65(£6.741.414). Intanto la platea si è allargata all’avvocato e a due concittadini,ma non si riesce a capire a quale titolo sono creditori del Comune.A leggere questa delibera si comprende perché nessuno investe in Italia con una impalcatura legislativa incomprensibile pure agli avvocati, creata volutamente dal dio BUROCRATE,anche se qualcuno pensa che siano i rappresentanti del popolo a legiferare.Scrissi molti anni fa dell’opportunità del comandante della Polizia Municipale di incontrarsi con l’Ufficio del Giudice di Pace,come fanno in molti Comuni,per evitare sentenze in cui si condanna con le motivazioni che leggerete

    0
    0
  13. Visto lo strapotere acquisito, perchè non sostituire tutta la giunta e fa lui il lavoro di tutti.Essendo diventato onnipotente è sicuramente in grado di farlo. Ma sopratutto può sostituire Signorino,? non ne possiamo più.

    0
    0
  14. Visto lo strapotere acquisito, perchè non sostituire tutta la giunta e fa lui il lavoro di tutti.Essendo diventato onnipotente è sicuramente in grado di farlo. Ma sopratutto può sostituire Signorino,? non ne possiamo più.

    0
    0
  15. Il rapporto con i DIRIGENTI e gli ORGANI POLITICI rappresenta per il DIRETTORE GENERALE l’aspetto più problematico. Non credo a compiti di cerniera,credo invece alla realizzazione degli obiettivi politici in strategie gestionali PIEGATE alle CONCRETE potenzialità produttive, stabilendo tempi e priorità,quando e come concentrare gli sforzi verso un certo risultato,anche abbandonando altri progetti o rideterminandone le scadenze. QUESTO AVVIENE NEL SETTORE PRIVATO,ma il PUBBLICO è pronto a questo cambiamento culturale? PENSO DI NO. Sono per un direttore nominato a termine e proveniente dal privato dove è indubbiamente consolidata la VALUTAZIONE(fino al licenziamento)della realizzazione dei processi di cambiamento e innovazione organizzativa.

    0
    0
  16. Il rapporto con i DIRIGENTI e gli ORGANI POLITICI rappresenta per il DIRETTORE GENERALE l’aspetto più problematico. Non credo a compiti di cerniera,credo invece alla realizzazione degli obiettivi politici in strategie gestionali PIEGATE alle CONCRETE potenzialità produttive, stabilendo tempi e priorità,quando e come concentrare gli sforzi verso un certo risultato,anche abbandonando altri progetti o rideterminandone le scadenze. QUESTO AVVIENE NEL SETTORE PRIVATO,ma il PUBBLICO è pronto a questo cambiamento culturale? PENSO DI NO. Sono per un direttore nominato a termine e proveniente dal privato dove è indubbiamente consolidata la VALUTAZIONE(fino al licenziamento)della realizzazione dei processi di cambiamento e innovazione organizzativa.

    0
    0
  17. 1) è un atto dovuto e richiesto dalla legge
    2) è solo un bene: ridimensiona una classe dirigente +++++ e azzera gli alibi del direttore generale per il futuro

    0
    0
  18. 1) è un atto dovuto e richiesto dalla legge
    2) è solo un bene: ridimensiona una classe dirigente +++++ e azzera gli alibi del direttore generale per il futuro

    0
    0
  19. E infatti….questo strapotere!! Addirittura sostituirsi ai dirigenti? Ma chi si crede di essere? Al Comune abbiamo dirigenti che sono delle eccellenze nazionali per produttività e risultati. Fior di multinazionali fanno a gara per accaparrarseli….trovo che dovrebbero pagarli di più per non farli andare via. Ci credo che al Comune il dott. Le Donne suscita malumori.

    0
    0
  20. E infatti….questo strapotere!! Addirittura sostituirsi ai dirigenti? Ma chi si crede di essere? Al Comune abbiamo dirigenti che sono delle eccellenze nazionali per produttività e risultati. Fior di multinazionali fanno a gara per accaparrarseli….trovo che dovrebbero pagarli di più per non farli andare via. Ci credo che al Comune il dott. Le Donne suscita malumori.

    0
    0
  21. Licenziare, come in qualsiasi impresa,non si possono (I dirigenti); almeno impedire loro di fare danno, finalmente!!!!!!!!!!!!!

    0
    0
  22. Licenziare, come in qualsiasi impresa,non si possono (I dirigenti); almeno impedire loro di fare danno, finalmente!!!!!!!!!!!!!

    0
    0
  23. Stanno arrivando in Consiglio Comunale le regolarizzazioni attraverso il riconoscimento dei pagamenti effettuati nel 2011 per effetto delle sentenze del Giudice Esecutivo, in quell’esercizio finanziario furono pari a €634.877, i famosi DEBITI FUORI BILANCIO, a cui è interessato nella maggioranza dei casi il dipartimento di POLIZIA MUNICIPALE diretto da FERLISI. Caro LE DONNE in ogni delibera c’è la frase virgolettata, sarebbe utile sapere il numero delle azioni di rivalsa. “Fatto salvo l’obbligo dell’amministrazione di avviare l’azione di rivalsa di responsabilità per la rivalsa nei confronti dei funzionari o amministratori che possano aver procurato danno patrimoniale al Comune in relazione ai MAGGIORI ONERI rispetto alla sorte capitale.”

    0
    0
  24. Stanno arrivando in Consiglio Comunale le regolarizzazioni attraverso il riconoscimento dei pagamenti effettuati nel 2011 per effetto delle sentenze del Giudice Esecutivo, in quell’esercizio finanziario furono pari a €634.877, i famosi DEBITI FUORI BILANCIO, a cui è interessato nella maggioranza dei casi il dipartimento di POLIZIA MUNICIPALE diretto da FERLISI. Caro LE DONNE in ogni delibera c’è la frase virgolettata, sarebbe utile sapere il numero delle azioni di rivalsa. “Fatto salvo l’obbligo dell’amministrazione di avviare l’azione di rivalsa di responsabilità per la rivalsa nei confronti dei funzionari o amministratori che possano aver procurato danno patrimoniale al Comune in relazione ai MAGGIORI ONERI rispetto alla sorte capitale.”

    0
    0
  25. C’è solo da vigilare che non succeda come per l’incarico di Direttore Generale. Quattrini si risultati no ( non pervenuti). Nel senso che per quei provvedimenti in cui vi è un “concreto interesse politico” il nostro Megalattico Segretario (amico di Dalia) sicuramente si adopererà alla sostituzione dei Dirigenti inerti (o non allineati) mentre per quelli che interessano gli altri (cittadini) lascerà perdere. Minoranza dove siete? Almeno guardatevi attorno per capire con chi avete a che fare!

    0
    0
  26. C’è solo da vigilare che non succeda come per l’incarico di Direttore Generale. Quattrini si risultati no ( non pervenuti). Nel senso che per quei provvedimenti in cui vi è un “concreto interesse politico” il nostro Megalattico Segretario (amico di Dalia) sicuramente si adopererà alla sostituzione dei Dirigenti inerti (o non allineati) mentre per quelli che interessano gli altri (cittadini) lascerà perdere. Minoranza dove siete? Almeno guardatevi attorno per capire con chi avete a che fare!

    0
    0
  27. Ma questa è veramente UNA NOVITA’ INTERPLANETARIA!!!!!!! Il potere sostitutivo da parte del Direttore Generale nei confronti del dirigente inadempiente era già previsto nel REGOLAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI approvato da quelli che CERANOPRIMA!!!!!!!!! Non è vero MARIEDIT?????

    0
    0
  28. Ma questa è veramente UNA NOVITA’ INTERPLANETARIA!!!!!!! Il potere sostitutivo da parte del Direttore Generale nei confronti del dirigente inadempiente era già previsto nel REGOLAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI approvato da quelli che CERANOPRIMA!!!!!!!!! Non è vero MARIEDIT?????

    0
    0
  29. E’coraggiosa la dott.ssa Giovanna ARRIGO dell’AVVOCATURA COMUNALE, responsabile dei procedimenti relativi ai ricorsi presso la Corte di Cassazione per l’annullamento di ben NOVE SENTENZE della Commissione Tributaria Regionale favorevoli a ditte ubicate nel Centro Commerciale di Tremestieri. La questione riguarda la TARSU del biennio 2006-2007. Coraggiosa perché proponendo di opporsi ritiene infondata la sentenza della Commissione,andando incontro,in caso di giudizio sfavorevole,all’azione di rivalsa del Comune nei suoi confronti per danno patrimoniale,sono le eventuali spese per il patrocinio dell’avv.Gabriella Calandra Mancuso,legale di fiducia del Comune.TRANQUILLI,la giurisprudenza della Cassazione è favorevole,i commercianti pagheranno.

    0
    0
  30. E’coraggiosa la dott.ssa Giovanna ARRIGO dell’AVVOCATURA COMUNALE, responsabile dei procedimenti relativi ai ricorsi presso la Corte di Cassazione per l’annullamento di ben NOVE SENTENZE della Commissione Tributaria Regionale favorevoli a ditte ubicate nel Centro Commerciale di Tremestieri. La questione riguarda la TARSU del biennio 2006-2007. Coraggiosa perché proponendo di opporsi ritiene infondata la sentenza della Commissione,andando incontro,in caso di giudizio sfavorevole,all’azione di rivalsa del Comune nei suoi confronti per danno patrimoniale,sono le eventuali spese per il patrocinio dell’avv.Gabriella Calandra Mancuso,legale di fiducia del Comune.TRANQUILLI,la giurisprudenza della Cassazione è favorevole,i commercianti pagheranno.

    0
    0
  31. Io non ho nulla da dire, anzi speriamo che si metta in moto presto con questa sua mansione,perché al comune di dirigenti che xxxxxxxxxxxxx qualcuno ce.

    0
    0
  32. Io non ho nulla da dire, anzi speriamo che si metta in moto presto con questa sua mansione,perché al comune di dirigenti che xxxxxxxxxxxxx qualcuno ce.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007