Pettineo, ai massimi le aliquote comunali. I consiglieri: "Ricatto istituzionale" - Tempostretto

Pettineo, ai massimi le aliquote comunali. I consiglieri: “Ricatto istituzionale”

Giovanni Passalacqua

Pettineo, ai massimi le aliquote comunali. I consiglieri: “Ricatto istituzionale”

Tag:

lunedì 05 Ottobre 2015 - 22:09

Gli aumenti necessari per rispettare il Patto di Stabilità. Ma se n'è discusso in Consiglio nell'ultimo giorno utile per l'approvazione dei bilanci di previsione. Sotto accusa il sindaco Giuseppe Liberti, che non avrebbe informato per tempo i consiglieri, mettendoli di fronte al fatto compiuto

Ha suscitato molte polemiche il Consiglio comunale del 30 settembre a Pettineo: la seduta è stata convocata per discutere di Irpef, Imu e Tasi, ma nell'ultimo giorno utile per l'approvazione del bilancio di previsione, già prorogato il 30 luglio. Una scelta vissuta come un ricatto da tre consiglieri – Francesco Russo, Nino Sanguedolce ed Emanuela Cicero -, che hanno deciso di abbandonare la maggioranza: in caso di voto contrario, infatti, il Comune avrebbe sforato il Patto di Stabilità; per rispettare il Patto è stato però necessario portare al massimo la tassazione comunale.

"Appare politicamente irresponsabile e istituzionalmente scorretto investire il Consiglio comunale di enormi responsabilità nell'ultimo giorno utile per l'approvazione" – si legge in una dichiarazione sottoscritta dai due fuoriusciti e dal gruppo di minoranza "Crescere Insieme" – "senza che il capo dell'Amministrazione si fosse mai premurato di informare per tempo i consiglieri che oggi rappresentano la maggioranza di questa stessa amministrazione. Mettere di fronte al fatto compiuto il Consiglio, tentando di addossargli lo sforamento del Patto di Stabilità in caso di voto contrario, è un ricatto politico".

I sei consiglieri firmatari continuano spiegando che erano stati proposti degli emendamenti per modificare al ribasso le aliquote, ma la loro approvazione avrebbe messo a rischio i dipendenti precari del Comune, e si è dunque deciso di ritirarli. Al fine di permettere l'approvazione dei bilanci, i consiglieri si sono infine allontanati dall'aula. "A questo punto il Sindaco ha i numeri per far approvare queste proposte" – concludono i firmatari – "ma già da domani dovrà spiegare ai cittadini i motivi che lo hanno indotto a gestire in un simile modo le casse comunali".

Giovanni Passalacqua

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007