Ruba un motorino a Larderia. E' un 16enne pluripregiudicato - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ruba un motorino a Larderia. E’ un 16enne pluripregiudicato

Ruba un motorino a Larderia. E’ un 16enne pluripregiudicato

lunedì 02 Luglio 2018 - 09:00
Ruba un motorino a Larderia. E’ un 16enne pluripregiudicato

Era con tre complici, che sono riusciti a scappare

Ha sedici anni e numerosi precedenti a suo carico, tra cui furto con strappo, rapina, lesioni personali, violenza e minaccia. Stanotte, intorno alle 3, i poliziotti delle Volanti, allertati dalla telefonata di un cittadino giunta in sala operativa, lo hanno sorpreso a rubare uno scooter a Larderia Inferiore, insieme ad altre tre persone, che sono riuscite a scappare.

Anche lui ha tentato la fuga, dopo aver abbandonato il mezzo rubato, ma è stato raggiunto dai poliziotti. Aveva ancora addosso lo “spadino”, la chiave adulterina con cui ha probabilmente forzato il mezzo rompendone bloccasterzo e blocchetto di accensione.

E' stato trasferito presso il Centro di Prima Accoglienza di Messina. Indagini in corso per identificare i complici del minorenne.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Va bene il centro di prima accoglienza, ma subito dopo deve andare a lavorare per le strade a pulire insieme ai netturbini o fare lavori socialmente utili. Lasciato libero non farà altro che delinquere ancora. Anche i genitori dovrebbero andare a lavorare perchè colpevoli di non aver insegnato nulla al figlio.

    0
    0

Rispondi a fiorenzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007