Isola pedonale, Sel chiede che si apra subito il confronto in Consiglio comunale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Isola pedonale, Sel chiede che si apra subito il confronto in Consiglio comunale

Ma. Ip.

Isola pedonale, Sel chiede che si apra subito il confronto in Consiglio comunale

Ma. Ip. |
lunedì 10 Novembre 2014 - 08:05

Tutto ruota intorno al Piano Generale del Traffico Urbano, come riportato nell’ordinanza del Tar. Se allora davvero si vuole una nuova isola pedonale, è necessario ridiscuterlo. L’invito di Sinistra, Ecologia e Libertà

Giovedì la decisione del Tar, venerdì la pubblicazione dell’ordinanza, sabato la manifestazione pro isola, ieri l’invito da parte di Sel ad aprire immediatamente il confronto in Consiglio comunale. Non passa giornata in cui non si affronti l’argomento l’isola pedonale in vista dell’obbligato smantellamento previsto in questi giorni.

L’idea di avere un’isola nell’area limitrofa a piazza Cairoli sembra essere condivisa da molti. Lo scontro riguarda le zone da pedonalizzare, in particolare la via dei Mille. Imprescindibile secondo l’amministrazione comunale, non altrettanto per il Consiglio che invece spinge sul viale San Martino. A parole, però, perché se il civico consesso avesse voluto davvero “spostare” l’isola pedonale sul viale San Martino avrebbe dovuto comprenderlo all’interno del Piano Generale del Traffico Urbano. Questo è, almeno, quanto ha spiegato l’assessore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, che ha tacciato il Consiglio di voler fare solo opposizione politica senza affrontare realmente la questione.

Il Tar ha comunque detto che tutto è da ricollegare al Pgtu ed è dunque da quello che bisogna necessariamente ripartire. Per farlo, Sel suggerisce il metodo: “ascoltare diversi commercianti, che lamentano la poca attrattiva dell'isola stessa, istituendo subito un tavolo tecnico con ingegneri, architetti e operatori culturali, per organizzare al meglio le iniziative all'interno dell'isola pedonale, coinvolgendo gli stessi commercianti – affermano Daria Lucchesi e Giuseppe Gazzara, tra i principali promotori della manifestazione di sabato sera”.

“Tanti giovani e tante famiglie – proseguono – ci hanno trasmesso la loro approvazione e il loro sostegno. Crediamo che, con l'isola pedonale, questa città abbia guadagnato in civiltà e qualità della vita. In molte città del mondo si sta attuando la politica di incremento delle aree in cui vige il divieto di traffico, al duplice scopo di diminuire l'inquinamento atmosferico e di rendere più agevole la circolazione dei pedoni nelle aree a più alta densità commerciale. Noi diciamo sì all'isola perché apporta un miglioramento nella vivibilità della città, in linea con le nostre idee di salvaguardia dell’ambiente, garantendo minori emissioni di inquinanti in atmosfera e un ridotto tasso di incidenti stradali”.

Tag:

20 commenti

  1. ed ecco la città di “buddaci”,parlano,parlano e non concludono nulla,creduloni, chiacchieroni a vuoto e politicamente indifferenti

    0
    0
  2. ed ecco la città di “buddaci”,parlano,parlano e non concludono nulla,creduloni, chiacchieroni a vuoto e politicamente indifferenti

    0
    0
  3. Ma un urbanista e’ stato interpellato?

    0
    0
  4. Ma un urbanista e’ stato interpellato?

    0
    0
  5. Parlano di isola in una città con le fogne otturate, i servizi pubblici che non funzionano, le voragini e la disoccupazione.
    Complimenti.
    George

    0
    0
  6. Parlano di isola in una città con le fogne otturate, i servizi pubblici che non funzionano, le voragini e la disoccupazione.
    Complimenti.
    George

    0
    0
  7. tanto traffico di parole per nulla….. fino a quando il messinese non si abitua a voler camminare a piedi per raggiungere l’esercizio commerciale desiderato , purtroppo , si continuera questo inutile rimbalzo di idee. MESSINESI POPOLO DI ARRIVISTI E BUDDACI E VOLTAFACCIA.

    0
    0
  8. tanto traffico di parole per nulla….. fino a quando il messinese non si abitua a voler camminare a piedi per raggiungere l’esercizio commerciale desiderato , purtroppo , si continuera questo inutile rimbalzo di idee. MESSINESI POPOLO DI ARRIVISTI E BUDDACI E VOLTAFACCIA.

    0
    0
  9. Tanto parlare sull’isola pedonale per mascherare l’assoluta incapacità di questa Giunta e del suo condottiero.
    E’ passato un anno e mezzo senza che venisse concretizzato un solo miglioramento, ma soltanto parlare.

    0
    0
  10. Tanto parlare sull’isola pedonale per mascherare l’assoluta incapacità di questa Giunta e del suo condottiero.
    E’ passato un anno e mezzo senza che venisse concretizzato un solo miglioramento, ma soltanto parlare.

    0
    0
  11. ma come questi stessi signori sabato hanno manifestato fomentando l’odio e la violenza davanti a uno dei 145 (e non 5 come si dice) esercenti.e adesso vuole quel tavolo tecnico che per 11 mesi è stato inutile??i tavoli tecnici ci sono stati,eccome, e chi si è seduto lo sa!!!!ma o si faceva come diceva la giunta o non si faceva nulla.questa arroganza e anarchia ha portato a questo…inoltre è giusto chiarire delle cose che vengono deformate dalla stampa.Il tar non si esperesso su isola si o no

    0
    0
  12. ma come questi stessi signori sabato hanno manifestato fomentando l’odio e la violenza davanti a uno dei 145 (e non 5 come si dice) esercenti.e adesso vuole quel tavolo tecnico che per 11 mesi è stato inutile??i tavoli tecnici ci sono stati,eccome, e chi si è seduto lo sa!!!!ma o si faceva come diceva la giunta o non si faceva nulla.questa arroganza e anarchia ha portato a questo…inoltre è giusto chiarire delle cose che vengono deformate dalla stampa.Il tar non si esperesso su isola si o no

    0
    0
  13. ma si è espressa sulla leggitimita dell’atto di proroga sine die!!!ma come fanno a scrivere cazzate??LEGGETE GLI ATTIIIII
    La giunta ha scritto carta straccia come per i tir e il tar l’ha bacchettata!!

    0
    0
  14. ma si è espressa sulla leggitimita dell’atto di proroga sine die!!!ma come fanno a scrivere cazzate??LEGGETE GLI ATTIIIII
    La giunta ha scritto carta straccia come per i tir e il tar l’ha bacchettata!!

    0
    0
  15. Intanto, mercoledì dovranno togliere le transenne e la segnaletica eriaprire le strade alla libera circolazione.E se renatino non si adegua al deliberato del TAR finisce xxxxxx.
    George

    0
    0
  16. Intanto, mercoledì dovranno togliere le transenne e la segnaletica eriaprire le strade alla libera circolazione.E se renatino non si adegua al deliberato del TAR finisce xxxxxx.
    George

    0
    0
  17. Io sono sempre stato per l’isola.
    Il TAR si è espresso in merito bocciandola,Amen.
    Dobbiamo cominciare a guardare oltre altrimenti non se ne viene più fuori.
    P.S.
    George, ho compreso ora alcuni commenti precedenti per cui Le chiarisco le idee che sono indubbiamente confuse:
    B.I. come già detto non è l’acronimo di Banca Impresa ma di business intelligence.Trattasi di informatica.
    Questo manda dritto giù per lo scarico del W.C. una mezza dozzina di suoi demenziali interventi.
    Salvatore

    0
    0
  18. Io sono sempre stato per l’isola.
    Il TAR si è espresso in merito bocciandola,Amen.
    Dobbiamo cominciare a guardare oltre altrimenti non se ne viene più fuori.
    P.S.
    George, ho compreso ora alcuni commenti precedenti per cui Le chiarisco le idee che sono indubbiamente confuse:
    B.I. come già detto non è l’acronimo di Banca Impresa ma di business intelligence.Trattasi di informatica.
    Questo manda dritto giù per lo scarico del W.C. una mezza dozzina di suoi demenziali interventi.
    Salvatore

    0
    0
  19. bastaaa non la vuole nessuno sta pecie idi isola pedonale-tappo inutile per la circolazione. Si diano alla citta’ nuovi spazi S Ranieri, una passeggiata a mare invece di una discarica a mare, tutte le aree dismesse o chiuse da decenni, si fluidifichi il traffico veicolare invece di creare assurdi tappi in anonine e squallide traversette del viale.

    0
    0
  20. bastaaa non la vuole nessuno sta pecie idi isola pedonale-tappo inutile per la circolazione. Si diano alla citta’ nuovi spazi S Ranieri, una passeggiata a mare invece di una discarica a mare, tutte le aree dismesse o chiuse da decenni, si fluidifichi il traffico veicolare invece di creare assurdi tappi in anonine e squallide traversette del viale.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x