Gal Tirreno - Eolie. Monforte ha deciso per il no, a rischio i finanziamenti? - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gal Tirreno – Eolie. Monforte ha deciso per il no, a rischio i finanziamenti?

Salvatore Di Trapani

Gal Tirreno – Eolie. Monforte ha deciso per il no, a rischio i finanziamenti?

venerdì 18 Novembre 2016 - 09:58
Gal Tirreno – Eolie. Monforte ha deciso per il no, a rischio i finanziamenti?

Lo si temeva già da qualche tempo e adesso arriva la conferma. Con una delibera del 10 novembre, Monforte San Giorgio ha scelto di ritirare la propria partecipazione al Gal Tirreno - Eolie in favore del Gal Taormina Peloritani. Convocata per oggi una riunione urgente del consiglio d'amministrazione.

E' per una questione di continuità territoriale che il Gal Tirreno Eolie rischia di rimanere fuori dai finanziamenti. Lo scorso 10 novembre, infatti, il comune di Monforte San Giorgio si è tirato indietro optando per il Gal Taormina Peloritani. Una scelta definitiva, forse, che potrebbe mettere a rischio le partecipazioni di altri comuni della zona.

Monforte rappresentava infatti il vero e proprio punto di congiunzione per il mantenimento della continuità territoriale, necessaria ai fini dell'accesso ai finanziamenti. Della questione se ne discuterà oggi, nel corso di una riunione urgente del Cda, convocata dal presidente de Gal Tirreno – Eolie Marco Giorgianni, presso il comune di Milazzo alle 16

Intanto alcuni comuni iniziano a valutare la situazione, ma la volontà sembra quella di continuare a far parte della compagine. A Villafranca il sindaco Matteo De Marco si dichiara disposto a continuare sulla rotta tracciata, riservandosi tuttavia di rivedere le proprie posizioni dopo la riunione di oggi.

A Torregrotta, d'altro canto, ci si sbilancia poco. Il sindaco Corrado Ximone, da noi contattato telefonicamente, ha deciso di rimandare qualsiasi dichiarazione al riguardo. Le polemiche, tuttavia, imperversano ormai da qualche settimana. A denunciare per prima una possibile mancanza di continuità territoriale l'associazione "Vivi Torregrotta", che ha più volte cercato di porre l'accento sulla problematica. Al coro dei dubbiosi si aggiunge adesso il "Movimento per il cambiamento di Torregrotta" che teme una possibile esclusione del comune tirrenico. La speranza, tuttavia, è che sia possibile trovare una soluzione.

Tra i comuni la cui partecipazione potrebbe essere messa in dubbio figurano anche Valdina e Venetico. Attualmente i fondi stanziati per i 20 Gal siciliani ammessi ammontano a circa 180 milioni, una vera e propria pioggia di finanziamenti la cui esclusione potrebbe risultare in un danno non indifferente per il territorio.

Salvatore Di Trapani

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x