Reggio. Sei cassonetti a fuoco in una notte, misura cautelare per un cinquantenne - Tempostretto

Reggio. Sei cassonetti a fuoco in una notte, misura cautelare per un cinquantenne

Redazione

Reggio. Sei cassonetti a fuoco in una notte, misura cautelare per un cinquantenne

martedì 04 Ottobre 2022 - 13:50

Obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria nei confronti di un residente del centro.

REGGIO CALABRIA – Nella primissima mattina odierna, a seguito di apposita attività di indagine coordinata e diretta dalla Procura di Reggio Calabria, la Polizia locale cittadina ha eseguito una misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emessa dal giudice per le indagini preliminari in sede per i reati d’incendio aggravato e continuato, nella fattispecie di contenitori di rifiuti e rifiuti.

Destinatario sulla cinquantina residente in centro

L’accertamento dei fatti delittuosi è stato possibile grazie a una certosina attività di polizia giudiziaria che si è giovata oltre che dei tradizionali metodi di indagine (osservazioni, pedinamenti, riconoscimenti fotografici, escussioni di testi) anche delle telecamere per la videosorveglianza.

L’interessato è un uomo sulla cinquantina, che stando ai primi accertamenti peraltro risiederebbe nella stessa area – pieno centro di Reggio Calabria – in cui ha messo in atto i propri illeciti comportamenti.

A maggio, folle notte da piromane

Dall’esame della documentazione acquisita al fascicolo di indagine è emerso che l’indagato, nella notte tra il 28 ed il 29 maggio ultimo scorso, aveva appiccato il fuoco in oltre sei punti ad altrettanti cassoni di rifiuti in uso ad esercizi commerciali. Il tutto lungo il centralissimo Corso Matteotti e in vie limitrofe. Solo grazie al tempestivo intervento dei Vigili del fuoco, i vari incendi non si erano propagati alle strutture mobili impiantate dagli esercizi pubblici ad alle magnolie secolari del giardino litoraneo.

Sequestrato il velocipede dell’uomo

In sede di esecuzione della misura cautelare è stato altresì sottoposto a sequestro probatorio il velocipede con il quale, secondo le risultanze investigative, l’indagato ha percorso il tragitto durante il quale ha acceso i diversi roghi.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007