Sette giorni fa la tragedia: 53 mila firme per una medaglia al valore a Fifì - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sette giorni fa la tragedia: 53 mila firme per una medaglia al valore a Fifì

Francesca Stornante

Sette giorni fa la tragedia: 53 mila firme per una medaglia al valore a Fifì

venerdì 22 Giugno 2018 - 05:24
Sette giorni fa la tragedia: 53 mila firme per una medaglia al valore a Fifì

Lunedì è stata lanciata una petizione online su change.org per far arrivare al presidente Mattarella la richiesta di insignire il tredicenne Francesco della medaglia al valor civile per aver provato a salvare suo fratello Raniero mentre la loro casa bruciava. Una settimana fa l'inferno in via dei Mille

Sette giorni fa una famiglia si è svegliata in un incubo. Sette giorni fa la città intera si è svegliata nel dolore. Sette giorni. Una settimana. Venerdì mattina, all’alba, quell’incendio in un appartamento tra la via dei Mille e la via Nicola Fabrizi ha cambiato per sempre il destino di una famiglia giovane, bella e felice e ha fatto conoscere a Messina e all’Italia intera che cosa significano il coraggio e l’amore profondo, puro, incondizionato. Una tragedia inspiegabile, una storia che porta il nome di Francesco e Raniero Messina, di Fifì e Nanna, di quei due fratelli morti mentre erano nel luogo più sicuro al mondo per ogni bambino: la loro casa. In una settimana ci hanno lasciato tante lezioni i piccoli Francesco e Raniero, così come i loro genitori che adesso dovranno provare ad andare avanti per gli altri due fratellini, i più piccoli, che un giorno capiranno davvero che oltre la perdita resta tutto l’amore che Fifì e Nanna hanno saputo lasciare non solo a loro ma ad un’intera città che è diventata comunità e grande famiglia di fronte a quei due figli strappati troppo presto ai loro sogni.

Una storia che ha commosso soprattutto per quel gesto di eroico coraggio che forse è stato solo l’estrema dimostrazione di amore fraterno: le fiamme, il fumo, la paura, Francesco che si sveglia, riesce a uscire dall’inferno di quel soppalco in cui dormiva, poi si guarda accanto, non vede il suo Raniero e torna indietro senza neanche pensare, senza dare il tempo a suo padre di fare nulla, senza mettere in conto che voltarsi poteva significare non rivedere più la luce. Non poteva salvarsi e lasciare lì dentro suo fratello e allora è andato via insieme a lui, in una notte maledetta. Un gesto che ha scosso le coscienze e che ha fatto il giro d’Italia. E c’è chi ha pensato di lanciare una proposta: chiedere al presidente della Repubblica Sergio Mattarella di insignire Francesco di una medaglia d’oro al valore civile. Per questo è stata lanciata una petizione online sulla piattaforma change.org. La raccolta firme è iniziata lunedì e in pochissimi giorni sono state oltre 53mila le persone che hanno già messo il proprio nome per sostenere questa richiesta e far arrivare a Roma la voce dei tantissimi messinesi, e non solo, che chiedono che il gesto del giovanissimo Francesco sia riconosciuto con una medaglia d’oro al valore. Per firmare basta andare a questo link.

Potrebbe essere il modo per dire grazie a quel ragazzino di 13 anni che non era ancora un uomo ma che in pochi secondi ha dimostrato la grandezza del suo animo. Per dire grazie a Francesco e Raniero che hanno ricordato a tutti noi che non abbiamo bisogno di eroi, ma di buoni esempi e brave persone.

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007