Risanamento Messina. Legge speciale, a novembre il voto alla Camera? - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Risanamento Messina. Legge speciale, a novembre il voto alla Camera?

Rosaria Brancato

Risanamento Messina. Legge speciale, a novembre il voto alla Camera?

mercoledì 28 Ottobre 2020 - 07:19
Risanamento Messina. Legge speciale, a novembre il voto alla Camera?

La prossima settimana si concludono le audizioni in Commissione ambiente e se non dovessero esserci ostacoli il voto potrebbe arrivare tra un mese

Il traguardo, se non dovessero esserci ostacoli (o trappole), potrebbe essere tagliato a novembre. Certo, è un traguardo che con un clima di reale condivisione si sarebbe potuto raggiungere prima, ma per Messina è già tanto. La proposta di legge speciale sul risanamento di Messina è ancora all’attenzione della Commissione Ambiente di Montecitorio che ha ripreso le audizioni.

Ultime audizioni in Commissione

Ieri è stata la volta del rappresentante dell’Istituto autonomo case popolari (Iacp) e del rappresentante dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa) Sicilia. Entrambi hanno fornito indicazioni importanti e spunti di ulteriori riflessioni e approfondimenti per proseguire in modo tempestivo, ma anche esaustivo, l’iter parlamentare del provvedimento. Nuove audizioni sono previste la prossima settimana ed in teoria a novembre il testo potrebbe finalmente approdare in Aula per il voto. Saranno ascoltati l’Asp, in merito alle condizioni igienico sanitarie all’interno delle baraccopoli e l’Unione inquilini.

A novembre in Aula?

In teoria, ultimate le audizioni, non dovrebbero più esserci ostacoli, ma in realtà la questione è più complessa ed è legata all’eventuale figura del commissario per il risanamento. Il nome dovrebbe essere scelto da Musumeci e dal ministro Provenzano ma a quanto pare gli equilibri (anche interni allo stesso Pd), sono molto instabili. A tardare i tempi finora è stato il fatto che la proposta sia stata presentata da Matilde Siracusano, che non è partito di maggioranza. A seguire sono stati presentate le proposte del dem Navarra e del M5S. Si è quindi fatta sintesi sul testo. I tempi si sono allungati quando si è dovuti passare dalle dichiarazioni d’intenti ai fatti. La sola lista di audizioni (per una realtà che possiamo definire secolare) si è allungata e si è arrivati così all’autunno. Forza Italia aveva chiesto anche la trattazione più rapida nei mesi scorsi, senza particolare successo.

Crediamo fermamente in questa proposta di legge- ribadisce Matilde Siracusano- La priorità per noi sono gli 8mila nostri concittadini costretti ancora a vivere in condizioni indegne e disumane”.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x