Vertice alla Regione: a Messina servono indagini su 8 tra ponti e viadotti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Vertice alla Regione: a Messina servono indagini su 8 tra ponti e viadotti

Vertice alla Regione: a Messina servono indagini su 8 tra ponti e viadotti

venerdì 24 Agosto 2018 - 11:47
Vertice alla Regione: a Messina servono indagini su 8 tra ponti e viadotti

La riunione convocata dal governatore Musumeci. Nel territorio messinese sono 150 le strutture viarie, per 8 delle quali il sindaco ha chiesto immediati controlli.

L’allarme è generale, riguarda tutta l’isola ma del resto i timori generati dal crollo del ponte Morandi a Genova, sono fondati su una situazione complessiva delle infrastrutture stradali complessa e preoccupante.

Proprio per questo il presidente Musumeci ha chiamato a raccolta questa mattina a Palermo vertici e dirigenti di Cas, Anas, Dipartimento regionale trasporti e i sindaci.

Per quanto riguarda Messina, sia come comune che come Città Metropolitana, il sindaco De Luca ha esposto una situazione drammatica.

“La città metropolitana di Messina gestisce circa 3 mila km di rete stradale con circa 150 ponti e viadotti -ha spiegato- Ed 8 di questi richiedono immediate indagini geognostiche: SINAGRA centro – SP 115 ponte Gurnazzo – SP 115 ponte Nuovo – SP TRIPI ponte San Cono – SP 35 Pezzolo – SP 155 ponte Tre archi – SP 15 ROCCAFIORITA – attraversamento del Mela”.

L’amministrazione comunale ha chiesto al Cas di effettuare immediate indagini su alcuni viadotti che danno da tempo segnali di ammaloramento con la caduta di calcinacci e che mettono a repentaglio la sicurezza di intere comunutà.

L’ANAS si è proposta ad effettuare le indagini su tutti i ponti e viadotti siciliani e consegnare gli esiti entro 60 giorni per quelle meno complesse ed entro 120 giorni per quelle più complesse. Il sindaco di Messina ha proposto di adottare le procedure di Protezione civile per evitare lungaggini nei tempi e quindi seguire un iter più snello nell’affidamento delle attività di monitoraggio e di indagine.

Il vertice di oggi è servito a fare il punto anche sulla situazione complessiva della rete stradale e autostradale, con particolare attenzione alla Messina-Palermo ed alla Messina-Catania (riflettori accesi sulla vicenda viadotto Ritiro).

Musumeci ha annunciato che intende intervenire in modo deciso sulla questione Cas, ipotizzandone la chiusura entro dicembre.

"Entro due settimane – ha dichiarato il governatore al termine del vertice – sarà definito il percorso da seguire e due mesi al massimo per avere il primo elenco delle priorità della rete viaria e ferroviaria siciliana. Ci sono duemila ponti e viadotti da mettere sotto esame e per farlo servono uomini e mezzi. Le strade più probabili da seguire – ha aggiunto Musumeci – appaiono il reperimento di otto milioni di euro ed una convenzione con l'Anas e la Consulta regionale degli ingegneri".

Al vertice di questa mattina, oltre al presidente Musumeci, hanno partecipato l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, e il dirigente generale del dipartimento, Fulvio Bellomo, il direttore centrale dell’Anas, Ugo Dibennardo, il direttore del Cas, Salvatore Minaldi, il responsabile di struttura Michele Martinelli di Rfi, il dirigente generale di Protezione Civile, Calogero Foti, i sindaci delle Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina e i commissari straordinari dei Liberi consorzi di Comuni di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. MessineseAttenta 24 Agosto 2018 16:53

    Circola la voce che de luca guiderà, contemporaneamente, dieci bus………..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007