Porto di Tremestieri, la Prefettura riunirà le parti quando sarà pronto lo studio del Dhi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Porto di Tremestieri, la Prefettura riunirà le parti quando sarà pronto lo studio del Dhi

Marco Ipsale

Porto di Tremestieri, la Prefettura riunirà le parti quando sarà pronto lo studio del Dhi

venerdì 03 Aprile 2015 - 22:10

Accolto, ma non subito, l’invito di Comune e Autorità Portuale. Nel frattempo, dopo Pasqua, partirà un nuovo dragaggio, su input del Comune. Il rischio è che il porto possa insabbiarsi di nuovo, la speranza una tregua di almeno sei o sette mesi

L’accordo tra Comune e Autorità Portuale è già stato raggiunto. Dopo Pasqua riprenderà il dragaggio, con la speranza che in pochi giorni si possa riaprire il porto di Tremestieri e che non arrivino più mareggiate, almeno fino alla prossima stagione autunnale. Sei o sette mesi di tregua per un approdo che, negli ultimi tempi, di tregua non ne ha avuta. E’ per questo che l’Autorità Portuale si era rivolta alla Prefettura, chiedendo lumi su come agire, nel rischio che la sabbia torni per l’ennesima volta ad invadere gli scivoli, anche dopo il prossimo dragaggio. Una prospettiva nefasta che comporterebbe non solo una nuova ennesima chiusura ma anche un ulteriore esborso di denaro.

Si è deciso di sfidare la buona sorte, soprattutto su input del Comune, che non vuole restare fermo nel momento in cui la città soffre l’annosa emergenza tir, con rischi per la pubblica incolumità tanto che l’ultimo incidente risale ad appena dieci giorni fa. Palazzo Zanca, ad inizio settimana, ha preannunciato una lettera ufficiale rivolta all’Autorità Portuale, che ha inviato solo ieri, dopo che già era stata raggiunta l’intesa verbale. Ribadita la richiesta di dragaggio, stavolta in via ufficiale, il sindaco Accorinti ha voluto anche sostenere “la richiesta al prefetto di un incontro per definire le scelte univoche condivise responsabilmente dalle istituzioni interessate per ripristinare al più presto l’operatività del porto di Tremestieri”.

La risposta da palazzo del Governo è stata pronta pur se, forse, non è quella auspicata dalle parti. C’è la disponibilità all’incontro, ma non subito. Il prefetto, Stefano Trotta, preferisce avere una visione chiara di tutti gli elementi in gioco, a partire dallo studio dell’area che l’Autorità Portuale ha commissionato al Dhi, il Danish Hydraulic Institute, e che sarà pronto entro la fine di maggio. Ed allora, nel frattempo, via al dragaggio con la speranza che non arrivino nuovi insabbiamenti. Sarebbe davvero una beffa.

(Marco Ipsale)

Tag:

2 commenti

  1. ma tremestieri era un luogo adatto per costruire un porto? non vi è nessuna diga che difende tale porto. naturalmente non dobbiamo dimenticarci il problema del dragaggio. non vi era altro luogo? magari lato tirreno?

    0
    0
  2. ma tremestieri era un luogo adatto per costruire un porto? non vi è nessuna diga che difende tale porto. naturalmente non dobbiamo dimenticarci il problema del dragaggio. non vi era altro luogo? magari lato tirreno?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007