Dalla guerra in casa al bilancio di due anni targati Accorinti: la parola agli assessori - Tempostretto

Dalla guerra in casa al bilancio di due anni targati Accorinti: la parola agli assessori

Francesca Stornante

Dalla guerra in casa al bilancio di due anni targati Accorinti: la parola agli assessori

mercoledì 16 Settembre 2015 - 17:14

Il Consiglio aveva deciso di non concedere interventi durante la seduta di ieri sera, gli assessori e il sindaco hanno disertato l'aula e in una lunga conferenza stampa hanno snocciolato progetti, risultati e obiettivi dei singoli settori di competenza. Ma senza contraddittorio. Una ricca presentazione con tanto di slide e proiettore.

Tutti schierati, tutti uniti. Seduti intorno al tavolo della seduta giunta a dire ciò che avrebbero dovuto raccontare in consiglio comunale. Una conferenza stampa fiume in cui ogni assessore della giunta Accorinti si è preso quel tempo che ieri sera non avrebbe avuto in aula. I capigruppo avevano deciso una gestione dei lavori che prevedesse gli interventi solo del sindaco e dell’assessore Ialacqua, ma la giunta avrebbe voluto rispondere al gran completo dopo il fuoco incrociato della scorsa settimana. E così lo ha fatto lontano dagli scranni dell’aula consiliare. Mentre da un lato risuonavano critiche pesantissime e attacchi durissimi, dall’altro gli assessori hanno praticamente tracciato un bilancio dell’amministrazione Accorinti. Con tanto di slide e proiettore hanno snocciolato quelli che considerano gli obiettivi più importanti raggiunti nei singoli ambiti di competenza, una carrellata di progetti e azioni con cui l’amministrazione ha di fatto voluto replicare a chi, soprattutto tra le mura di Palazzo Zanca, continua ad attaccare e contestare.

Il primo a prendere la parola dopo Accorinti è stato Daniele Ialacqua, l’assessore che nelle ultime settimane ha collezionato innumerevoli richieste di dimissioni ed è stato travolto da una pioggia di critiche. «Sul banco degli imputati dovrebbero esserci altri e mi indigno quando si nega o si deforma il passato. Perché ci si sveglia oggi a chiedersi del perché i rifiuti costano 42 milioni di euro o come mai il 70% dei costi è destinato al personale? Perché nessuno si è indignato quando tra il 2005 e il 2007 a Messinambiente assumevano nuovi 100 lavoratori?» chiede Ialacqua che, nonostante le immani difficoltà, è certo di essere sulla strada giusta e ad un passo dalla soluzione. Per Daniele Ialacqua questi i risultati più importanti:

RIFIUTI

· Riconosciuta scontistica ai cittadini virtuosi – Per la prima volta dal 1997 (decreto Ronchi)

· Finanziamento CONAI per acquisto 3 mezzi e 800 contenitori

· Bandita gara per finanziamento porta a porta (apertura buste 7 ottobre)

· Raccolta differenziata nei lidi balneari

ANIMALI

· Sportello diritti animali

· Lotta al randagismo: incentivi adozioni; trasferimento da via Don Blasco; aiuti al canile millemusi; ambulanza veterinaria

CIMITERI E VERDE

· Inaugurazione forno crematorio ( terza struttura sud Italia)

· Cimitero islamico
Completati lavori Avello 5000

· Interventi palme e pini (trattamenti e abbattimenti)

Poi è toccato all’assessore Sergio De Cola:

URBANISTICA

· Definizione strumentazione Urbanistica

· Avvio del nuovo PRG (minaccia di commissariamento dal 2012)

· Realizzazione della fase di ascolto (Pi.Co)

· Valutazione effetti ambientali cumulativi sul PRG vigente (richiesta dal 2007)

· Redazione VAS e VINCA per la variante parziale di tutela ambientale

· Variante parziale di tutela ambientale

· Redazione del PIAU, piano esecutivo per le aree ex ASI, ZIR e ZIS (richiesto dal 2012).

LAVORI PUBBLICI

· 42 gare tra 01/2014 e 7/2015 (una ogni 15 giorni utili) per circa 9 mln

· Lavori sistemazione Salita Montesanto e via Portone militare

· Recuperati 3,2 milioni fondi PAC già revocati dalla regione

· In itinere definizione finanziamenti per porto Tremestieri e svincolo Giostra

PROTEZIONE CIVILE

· 2012: Protezione civile senza risorse

· Avviata manutenzione per i torrenti (intervenuti già su 25)

· Aggiornamento Piano Protezione civile

· Studio DHI per valutazione clima meteomarino

· Realizzazione Alert System

· 32 mln ottenuti per interventi di messa in sicurezza

L’assessore Sebastiano Pino ha esordito parlando di due temi caldi di questi ultimi giorni: la piscina comunale Graziella Campagna che rischia di rimanere chiusa e le condizioni in cui versa il campo Santamaria. Sulla piscina Pino assicura che sono in corso delle trattative con il presidente regionale della Federnuoto e che se tutto andrà bene la piscina potrebbe riaprire già entro fine mese. Sul campo ex Gil scarica invece le responsabilità alla Protezione civile che si è assunta l’onere di effettuare una serie di lavori in cambio di una porzione da trasformare in area di ammassamento ma che sta tardando i pagamenti alla ditta che a sua volta ha rallentato i lavori lasciando la struttura in quelle condizioni.

SPORT

· Palarescifina: completato collaudo statico. Impianto pronto anche per manifestazioni non sportive e pubblici spettacoli, con aumento delle entrate per il settore sportivo e obiettivo raggiungimento tasso di copertura costi.

· § Concessione comodato d’uso Stadi San Filippo e Celeste ACR Messina, in fase di discussione per il rinnovo stagione 2015/2016

RISORSE DEL MARE

· Stretta collaborazione con la Marina Militare: Istituzione di un servizio Bus ATM da Cavallotti al

· Forte San Salvatore.

· “Festa della Marineria” in programma dal 6 all’11 ottobre 2015.

· Inserimento nei “Patti territoriali 2015/2016” di un progetto per i ragazzi delle scuole medie per far riscoprire il rapporto della Città di Messina con il mare e la sua cultura marinara sotto l’aspetto storico, economico e delle attività ludiche e sportive.

PATRIMONIO

· Vendita al Ministero Interni della Caserma dei Vigili del Fuoco di Via Salandra 4.300.000,00 euro in 5 rate annuali di 860.000,00 euro

· Riduzione fitti passivi nel 2015, pari a 1.510.414,91

· Rateizzazione dei crediti, misura fortemente richiesta dalle Associazioni di categoria, dovrebbe contribuire al recupero dei crediti vantati dall’amministrazione comunale

· Assegnazione Immobili Confiscati alla mafia alle Associazioni CIRS ONLUS e ARCIGAY, per l’istituzione di due punti di Pronto Soccorso Sociale

POLITICHE DELLA CASA

· Firmato il 4 settembre il contratto per l’affidamento dei lavori per il “Risanamento Casa Nostra”

· Dopo 22 anni di attesa saranno demolite 7 palazzine e si costruirà un parco urbano e riqualificata l’area di Tremonti.

· Rione Cannamele di Fondo Saccà sarà risanato con un progetto di Housing sociale in collaborazione con altri Enti che prevede la realizzazione, con tecniche di bioedilizia ed efficientamento energetico, di un primo lotto di 6 alloggi ed un piccolo parco.

· Richiesta inserimento nel programma di recupero e razionalizzazione degli immobili comunali di ERP. Si prevede il recupero di 14 nuovi alloggi e la manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico del complesso Zancle per un totale di 120 alloggi.

La neo arrivata Antonina Santisi, a Palazzo Zanca da soli 18 giorni, ha preferito ribadire quelle parole chiave che guideranno il suo percorso: sviluppo umano e coesione sociale. E’ tornata a parlare di servizi più focalizzati sulle persone che sui bisogni, della necessità di erogare benessere e non servizi e di trasformare l’attuale modello di welfare basato sull’assistenzialismo. Sul caso tenda, visto che era stata anche chiamata in causa durante la scorsa seduta, ha spiegato che si sta lavorando su progetto di intervento sociale su strada e ad una rete per gli “invisibili”. Un efficace coordinamento fra pubblico e privato per rendere meno dura la vita di quanti vivono per strada. Italiani o migranti che siano.

Migranti
Sviluppo di capacità organizzativa per strutturare in modo efficace processi di rete. Non più gestione emergenziale

Istituzione del servizio sociale (coniugare i due saperi tecnico- professionale e amministrativo).

Al vicesindaco e assessore al Bilancio Guido Signorino tutto il comparto finanziario. «Abbiamo avviato il risanamento dell’ente grazie ad una serie di misure e provvedimenti che hanno tracciato il percorso che fin dall’inizio abbiamo voluto seguire» ha spiegato il vicesindaco prima di elencare i suoi risultati:

· Rispetto del patto di stabilità

· Bilanci 2013,14 e 15 rispettano tutti il piano di riequilibrio

· Risparmi strutturali di 3 milioni in campo energetico e circa 1,5 in fitti passivi

· Migliorata la resistenza in giudizio: diminuite drasticamente le liti “bagattellari”; abbattuti di circa 5,5 milioni i debiti potenziali da giudizi

· Lotta all’evasione fiscale: 3750 nuove utenze; maggiori accertamenti sui residui attivi (2012: 43 mila 2013: 1,8 milioni 2014: 3,8 milioni)

· Centro servizi per l’imprenditorialità con l’Università

· Delibera oneri concessori e aumento gettito

· Capacità di incidere nei processi normativi nazionali e regionali

· Programmate 100 milioni di risorse nell’ambito dei fondi PON-METRO

Patrizia Panarello ha parlato di scuole e commercio, di premi che rivestono un’importanza particolare perché hanno risvegliato entusiasmo e voglia di fare e di iniziative che Messina sta realizzando per la prima volta:

PARI OPPORTUNITA’

· Posto occupato e Regolamento per l’istituzione del Registro delle unioni civili

· Approvazione piano triennale delle azioni positive 2014-16 e avvio iter per il conferimento incarico alla consigliera di fiducia

· §Adesione campagna nazionale UDI nel dichiarare la città di Messina libera dalle pubblicità lesive della dignità della donna

· Tavolo permanente contro l’omotransfobia

· Osservatorio per monitorare il linguaggio delle Amministrazioni Pubbliche e per un uso non sessista della lingua italiana

· Protocollo d’intesa interistituzionale per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere nella città di Messina

· Bando per l’assegnazione in concessione d’uso di un locale comunale per l’istituzione di un centro antiviolenza

· Finanziamento per la ristrutturazione di tre beni confiscati alla mafia – realizzazione di un progetto di AAS (Asse Assistenza Sociale) – assegnazione dei suddetti beni al CIRS (per il sostegno alle donne in difficoltà) e, primo e unico caso in

· Italia, all’Arcigay (per il sostegno lgbt).

PUBBLICA ISTRUZIONE

· Progetti di formazione nei patti territoriali: 2013/14 “La cultura illumina la vita”-2014/15 “I cento passi” – 2015/16 “Piantare uomini”. Ambiti: legalità, pari opportunità, cultura, ambiente, salute, nuovi stili di vita

· Istituzione fondo di solidarietà per il diritto allo studio a favore delle famiglie in grave disagio socio-economico

· Primo premio nazionale di toponomastica femminile – concorso “sulle vie della parità” organizzato da FNISM col patrocinio del Senato della Repubblica

· Primo premio nazionale 2014-15 – Concorso “Piazze d’Italia. Gloria degrado e riscatto” abbinato al Progetto della Fondazione Napoli 99 “La scuola adotta un monumento”

· Premio internazionale Ippolito organizzato dalla FNISM con il premio del Presidente della Repubblica.

· Scuole Aperte (promosso dal MIUR e dall’ANCI) con realizzazione di un Portale delle scuole aperte della città di Messina

· Progetto frutta biologica nelle scuole per l’a.s. 2014/15

· LAST MINUTE MARKET – Adesione alla Carta per una rete di enti territoriali a spreco zero.

· Servizio di refezione scolastica 2013/2014: il Comune di Messina ha previsto l’obbligo per l’impresa aggiudicataria a garantire la distribuzione gratuita a favore dei cittadini meno abbienti dei pasti in più, nonché ha dato preferenza ad alimenti prodotti il più vicino possibile al luogo di consumo (KM ZERO).

· Inserimento della proposta di sconto sulla TARES agli esercizi commerciali che riducono gli sprechi alimentari (LAST MINUTE MARKET).

COMMERCIO E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI SECONDO PRINCIPI DI SOSTENIBILITÀ

· Sostegno alla nascita del Distretto di Economia Solidale Antichi Casali Messinesi “DESACAMES”.

· Regolamento per l’istituzione del marchio DECO, per la valorizzazione dei prodotti tipici della tradizione messinese a denominazione comunale.

· Manifestazione d’interesse alla costituzione dell’accordo di programma Profeti in Patria finalizzato alla valorizzazione e al consumo della produzione locale (Born in Sicily).

MERCATI

· Progetto CESP per la costituzione e la messa in rete di centri espositivi per lo sviluppo e la promozione dell’agroalimentare a livello nazionale.

· AmpliamentodelmercatodiVillaggioAldisio

· Manutenzione dei mercati Vascone e Muricello

· Mercato Zaera: Autorizzazione da parte della Cassa Depositi e prestiti a procedere alla realizzazione del Progetto “Mercati verdi Messina”

· Rimodulazione e regolarizzazione del mercato del contadino di Piazza Lo Sardo

· Modifica del Regolamento comunale del commercio su aree pubbliche

L’assessore Gaetano Cacciola ha parlato ovviamente di bus e Atm, il settore sicuramente più in vista e più sotto controllo, ma anche di mobilità e progetti in divenire:

· Da 15 bus e 6 tram a 45 e 8

· Sostituzione dirigenti

· Accordo GTT. Risultato: servizio che non si interrompe, bilanci approvati, stipendi e tredicesima pagati, contratto di servizio

· Espletate gare per acquisto di 17 bus euro 6 (Su strada entro il 2015)

· §Ripreso finanziamento Fondi Ministero Ambiente e Fondi PAC per acquisto di 32 bus Euro6 (Su strada entro il 2016)

MOBILITA’

· Apertura parcheggioVilla Dante,

· Pista ciclabile e pedibus (coerenti al nostro modello di visione della città),

· Parcheggio Torri Morandi (ha fatto cambiare faccia all’estate cittadina nella zona di torre Faro e Pilone)

· Isola pedonale Cairoli (rammarico per quello che poteva essere) e Duomo

· A breve interventi zona sud

ENERGIA

· Risparmio 3milioni con enel

· Approvato Paes dalla comunità europea

· 8 impianti fotovoltaici per edifici scolastici

CONTROLLI E VIGILI URBANI

· Scout System

· 64 Ausiliari del Traffico

Assente per motivi di salute l’assessore alla cultura e al turismo Tonino Perna, ma i colleghi non hanno fatto mancare il suo contributo elencando anche quanto fatto in questo settore:

· Edizioni della Vara con costi abbattuti del 70 per cento

· Due notti della cultura (Antonello e Orione) la prossima 4 ottobre

· Street art, pensiline tram

· Festival del video mapping con partecipazione di migliaia di cittadini

· Ristrutturazione e riorganizzazione palacultura

· Sbloccato finanziamento scalinate d’arte

· Creata rete di accoglienza croceristi e collaborazione con Messina Tourist Bureau

· Creazione di pacchetti turistici x l’area dello stretto in stretta collaborazione con diversi soggetti dell’area, nell’ambito di quel processo di valorizzazione che si sta portando a chiedere il riconoscimento UNESCO

· conferenza di Messina 2015.

· Aggregati trenta Comuni per partecipare insieme all'Expo, come primo passo della costruzione della città metropolitana.

· Decentramento amministrativo con delibera approvata nel mese di marzo

Questi i due anni e quattro mesi di amministrazione Accorinti, questo ciò che forse avrebbero voluto e dovuto ascoltare anche i consiglieri comunali. Invece da una parte e dell’altra hanno deciso di farsi la guerra. Alla città resta il compito di verificare se quanto riportato in questi lunghi elenchi corrisponde a verità o si tratta ancora di buoni propositi e progetti ambiziosi.

Francesca Stornante

Tag:

8 commenti

  1. Si sono dimenticati il Pedibus e la Moneta Complementare …. Peccano in modestia 😀

    0
    0
  2. Si sono dimenticati il Pedibus e la Moneta Complementare …. Peccano in modestia 😀

    0
    0
  3. E poi si sono dimenticati il loro programma elettorale… Comunque io non credo che la giunta stia lavorando peggio delle precedenti. Credo stia lavorando COME le precedenti. MALISSIMO

    0
    0
  4. E poi si sono dimenticati il loro programma elettorale… Comunque io non credo che la giunta stia lavorando peggio delle precedenti. Credo stia lavorando COME le precedenti. MALISSIMO

    0
    0
  5. ma andate in tibet e non rompete ……ai buddaci

    0
    0
  6. ma andate in tibet e non rompete ……ai buddaci

    0
    0
  7. Si sono dimenticati rifacimento strada circonvallazione dissestata causa radici pini lavori ancora in corso d’opera. Burrascanu l’unico buddacione qui sei te…..

    0
    0
  8. Si sono dimenticati rifacimento strada circonvallazione dissestata causa radici pini lavori ancora in corso d’opera. Burrascanu l’unico buddacione qui sei te…..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007