Rometta e le “vergogne” di ferragosto. Spiagge piene di rifiuti, al via le multe - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Rometta e le “vergogne” di ferragosto. Spiagge piene di rifiuti, al via le multe

Salvatore Di Trapani

Rometta e le “vergogne” di ferragosto. Spiagge piene di rifiuti, al via le multe

lunedì 19 Agosto 2019 - 11:16
Rometta e le “vergogne” di ferragosto. Spiagge piene di rifiuti, al via le multe

Un ferragosto all'insegna dell’inciviltà, nel romettese. Tanti i rifiuti rinvenuti nelle spiagge, anche una tenda da campeggio abbandonata.

Rifiuti di ogni genere sono stati rinvenuti nelle spiagge romettesi, la mattina del 16 agosto. Un panorama impietoso, frutto di inciviltà e sporcizia e dovuto ad un ferragosto caratterizzato da una grande affluenza. Sulle spiagge sono stati rinvenuti bicchieri, bottiglie di vetro, resti di falò ma anche una tenda da campeggio abbandonata e carrelli per la spesa.

Già operativi gli operatori del servizio civico, avviato nel comune grazie alla riduzione delle indennità di carica di amministrazione e consiglio. A loro si affiancano i due vigili e i quattro ausiliari attivi nel romettese, che stanno al momento visionando le foto trappole sparse per il territorio al fine di individuare chi ha abbandonato i rifiuti in spiaggia e predisporre le multe del caso. Le sanzioni raggiungeranno, nei casi più gravi, anche somme rilevanti.

“Visioneremo con attenzione tutti i video e le foto del nostro servizio di sorveglianza –ha dichiarato il sindaco Nicola Merlino- I controlli, da parte nostra, sono stati massimi e al limite delle nostre possibilità. E’ chiaro che non si tratta più di una questione organizzativa, i controlli in spiaggia avvengono due volte al giorno ad opera dei vigili e dei ragazzi del servizio civico. Per il prossimo anno –ha aggiunto- ci saranno comunque diverse novità. Stiamo infatti studiando alcune nuove norme per predisporre parcheggi a pagamento e pass per i residenti, così da evitare ingorghi nelle vie di accesso al mare ma garantire al tempo stesso l’accesso agli abitanti del nostro comune”.

Ma gli atti di inciviltà di questi giorni non hanno interessato solamente le spiagge. Anche l’isola ecologica comunale non è sfuggita all’abbandono di rifiuti. Sono stati rinvenuti diversi sacchi di indifferenziata abbandonati nei pressi della struttura, anche in questo caso ci si affiderà alle foto trappole per i provvedimenti del caso.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Chi va in spiaggia non deve sporcare.L’amministrazione comunale dovrebbe dare anche la possibilità di poter buttare con appositi cestini la spazzatura almeno nel periodo estivo.Anzi nel periodo 1 luglio e 31 Agosto dovrebbe sospendere la differenziata tanto per 10 mesi chi ha la villa paga non usufruendo di nessun servizio comunale.

    4
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007