"Salvalarte", con Legambiente alla scoperta dei mosaici di Irina Belaeva - Tempostretto

“Salvalarte”, con Legambiente alla scoperta dei mosaici di Irina Belaeva

Gianluca Santisi

“Salvalarte”, con Legambiente alla scoperta dei mosaici di Irina Belaeva

mercoledì 10 Novembre 2021 - 07:01

L'artista che trasforma le buche in opere d'arte

MESSINA – Il Circolo Legambiente dei Peloritani ha aderito alla nuova edizione della campagna “Salvalarte”, per promuovere la conoscenza e la salvaguardia del nostro patrimonio culturale diffuso e raccontare l’impegno per la cura della comunità e delle qualità migliori che il territorio esprime.

L’iniziativa si è svolta sul Viale Boccetta allo scopo di scoprire la galleria di mosaici artistici collocati nei marciapiedi, dalla Villa Mazzini al Buon Pastore. Le visite sono state guidate dall’artista Irina Belaeva (in arte Irma), creatrice, dal 2015, dei circa 50 artistici mosaici realizzati nei marciapiedi del Viale Boccetta. Autorizzata dal Comune, l’artista sostituisce mattonelle divelte dei marciapiedi con artistici mosaici che riproducono i capolavori di Antonello da Messina, la rievocazione dei nostri personaggi mitici, come Colapesce, paesaggi, animali, motivi floreali e fantasie.

Mosaici da tutelare

Il circolo Legambiente dei Peloritani chiede al sindaco, agli assessori all’Arredo Urbano e al Turismo e Cultura di assicurare il mantenimento delle opere artistiche da eventuali rifacimenti di marciapiede della zona interessata e inoltre di autorizzare l’artista ad incrementare il posizionamento di sue opere in sostituzione di molte altre parti ammalorate dei marciapiedi, sempre sul Viale Boccetta. “Si ritiene utile sottolineare – ha spiegato il presidente Giovanni D’Arrigo – che l’artista dedica particolare attenzione non soltanto alla durevolezza delle sue opere, onde evitare sgretolamenti, ma anche accorgimenti e materiali anti scivolo per i pedoni”.

Accogliendo l’invito dell’Associazione Legambiente dei Peloritani, l’artista ha collocato due mosaici all’ingresso del rifugio Oasi San Francesco che il Circolo ha avuto in concessione dalla Forestale, in Contrada Molumenti. “Ancora una volta – ha aggiunto il presidente D’Arrigo – apprezziamo a Messina un esempio di eccellenza, di come i nuovi cittadini acquisiti dalla città, provenienti a volte da nazioni piuttosto lontane, diano il meglio di sé per migliorare la bellezza della nostro centro abitato e costituire motivi di attrazione culturale e turistica”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007