Savoca. Un docu-film sulla processione di Santa Lucia, appello per la raccolta di materiale audiovisivo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Savoca. Un docu-film sulla processione di Santa Lucia, appello per la raccolta di materiale audiovisivo

Gianluca Santisi

Savoca. Un docu-film sulla processione di Santa Lucia, appello per la raccolta di materiale audiovisivo

domenica 20 Dicembre 2020 - 11:20

La regista Clizia Centorrino si rivolge alle donne che nel corso del tempo hanno interpretato il ruolo della Santa durante la rievocazione scenica

SAVOCA – Un omaggio al paese di origine del nonno ma anche e soprattutto un’indagine filmica sull’identità, le tradizioni, il rito e la memoria. Il progetto della registra Clizia Centorrino è quello di realizzare un film documentario sulla storia della processione di Santa Lucia a Savoca.

Dottoressa di ricerca in Studi cinematografici all’Université Grenoble Alpes (Francia), Clizia Centorrino da circa otto anni vive e svolge la sua attività di direttrice artistica, documentarista, ricercatrice e autrice di diverse pubblicazioni principalmente in suolo francese, nonostante le sue numerose collaborazioni con archivi di cinema amatoriale (Home Movies, l’Archivio Nazionale del Film di Famiglia di Bologna), l’organizzazione di alcuni festival e la partecipazione ad attività di ricerca delle università italiane.

Sin da bambina si recava a Savoca, paese di origine del nonno Francesco Trimarchi (autore del libro “Savoca: vetera et nova”, Armando Siciliano Editore, 1993). Peraltro nel corso degli anni il padre fotoamatore ha costituito un archivio fotografico personale con immagini scattate in occasione di numerose edizioni della festa. La regista ha quindi assistito spesso alla tradizione savocese della processione di Santa Lucia e ne fotografato i momenti più salienti (nella foto la processione del 2013, ©️Clizia Centorrino). Da qui l’idea di realizzare un film documentario, di produzione francese, legato proprio a questo importante e significativo evento. 

Oggi lancia un appello alle donne che nel corso del tempo hanno interpretato il ruolo della Santa durante la rievocazione scenica tradizionale. L’obiettivo è di raccogliere differenti testimonianze orali per ricostruire le evoluzioni storiche del rito e condurre un’analisi del vissuto soggettivo dell’esperienza. Inoltre, la regista chiede che siano messi a disposizione del progetto materiali filmici su qualsiasi supporto (pellicola o video) e fotografici, amatoriali o professionali.

La risposta a questa prima fase della ricerca è stata molto positiva ma Clizia Centorrino auspica ulteriori riscontri per poter ampliare il più possibile l’ambito della propria indagine e ottenere un risultato esaustivamente rappresentativo della bellissima tradizione savocese. I recapiti per poter contattare la regista sono i seguenti: email: filmsantalucia@gmail.com – cellulare: +39 3403841123.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x