"Se vi becca la Cucinotta...". Il nuovo spot per la raccolta porta a porta a Messina - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Se vi becca la Cucinotta…”. Il nuovo spot per la raccolta porta a porta a Messina

Francesca Stornante

“Se vi becca la Cucinotta…”. Il nuovo spot per la raccolta porta a porta a Messina

lunedì 16 Dicembre 2019 - 13:59
“Se vi becca la Cucinotta…”. Il nuovo spot per la raccolta porta a porta a Messina

Da oggi il porta a porta ha raggiunto 100 mila cittadini messinesi. Entro febbraio tutta la città sarà servita. Ecco il nuovo spot per sensibilizzare sulla differenziata

Uno spot ironico, una testimonial d’eccezione come Mariagrazia Cucinotta, un messaggio che si rinnova e che punta a raggiungere in modo ancora più incisivo tutti i messinesi. MessinaServizi e il Comune continuano a puntare sulla grande rivoluzione della raccolta porta a porta. E da oggi a dare una marcia in più c’è il nuovo spot che vede protagonista l’attrice e produttrice messinese nota in tutto il mondo, l’attore Eros Salonia e la piccola Ginevra Caminiti. 

Lo spot è stato presentato oggi dal presidente di MessinaServizi Pippo Lombardo, dal sindaco Cateno De Luca e dall’assessore Dafne Musolino.

Per Lombardo è fondamentale continuare a informare e sensibilizzare i cittadini, visti gli ottimi risultati già ottenuti con l’avvio del porta a porta nelle zone 1 e 2 della città e in vista dell’ampliamento del servizio. L’obiettivo resta confermato: entro febbraio tutta la città sarà servita dal porta a porta. I dati continuano ad essere incoraggianti e si punta a chiudere il 2019 con una percentuale di raccolta differenziata che si attesta sul 26% per il mese di dicembre. 

Controlli a tappeto per stanare gli evasori della Tari

«Chiediamo maggiore collaborazione ai cittadini, ai commercianti e agli amministratori di condominio, tutti devono rendersi conto che questo sarà un cambiamento epocale per la nostra città. Vogliamo un servizio di raccolta smaltimento rifiuti efficiente, ecosostenibile e adeguato dal punto di vista sociale alle nuove esigenze che la società richiede». A dirlo il sindaco di De Luca che però è tornato a sottolineare il lavoro per stanare gli evasori e l’idea di una certificazione di regolarità contributiva per chiunque avrà a che fare con il Comune. Presto novità anche dai mercati dove a quanto pare il tasso di evasione è molto alto: «Revocheremo le licenze a chi non si metterà in regola».

100 mila utenze raggiunte dal porta a porta

Il presidente di Messinaservizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo, si è detto molto contento per gli step raggiunti fino ad ora dal servizio: «Abbiamo raggiunto le centomila utenze domestiche dove c’è già il porta a porta e  sono migliaia inoltre, le utenze commerciali. I risultati di questi mesi dall’inizio ufficiale del porta  a porta il 16 settembre scorso, sono molto confortanti. In quattro mesi nelle aree dove è iniziato il servizio abbiamo avuto un aumento del 30-35 percento di differenziata, raggiungendo così in quelle zone oltre il 60 percento. Facendo una proiezione, applicando questi aumenti anche nelle altre zone delle aree Nord, Sud e Centro dove inizierà il servizio nelle prossime settimane, siamo certi si raggiungerà il 65 percento complessivamente, dato che ci permetterà di essere in linea con la normativa europea. 

Una nuova app aiuterà cittadini ed operatori

Problematiche si sono registrate sia per la novità del servizio, che per alcuni comportamenti poco civili di alcuni cittadini. Per agevolare gli operatori è prevista anche la realizzazione di nuova app che fornirà in tempo reale il tragitto di ogni mezzo per monitorare ogni attività e correggere il tragitto in caso ci fossero degli errori. L’app permetterà anche ai cittadini di comprendere come differenziare i vari materiali con molta precisione, fornendo delle indicazioni corrette. Solo con la partecipazione di tutti, questo servizio potrà funzionare in modo adeguato e Messina potrà diventare come altre città, migliore dal punto di vista ambientale, con maggiore pulizia e decoro nelle strade e avviare questa cambiamento che è fondamentale per rendere la nostra città al passo con i tempi».

Sanzioni contro chi non conferisce correttamente i rifiuti

Anche l’assessore Dafne Musolino ha incentrato il suo intervento sulla collaborazione con cittadini ricordando le eventuali sanzioni: «Non saranno più consentite le discariche presenti in alcune zone di Messina dove alcuni cittadini in modo poco civile gettano rifiuti indifferenziati nei posti dove prima erano presenti i cassonetti. Ci saranno sanzioni elevate per chi agisce in questo modo. Nelle varie zone dove partirà il porta porta daremo una settimana di tolleranza lasciando i cassonetti, (l’avviso sarà visibile sugli stessi cassonetti dove sarà scritto: ‘addio da lunedì prossimo non ci saremo più) poi saranno tolti e non saranno tollerati comportamenti inappropriati. Dopo il terzo avvertimento, saranno chiamati i vigili e richiederemo una sanzione da 400 a 600 euro al giorno per ogni infrazione».

E novità anche per le utenze non domestiche dopo la modifica da parte del consiglio comunale del regolamento sulla differenziata: «Se un esercizio commerciale trasgredirà le regole per più di tre volte scatterà la sospensione della licenza per 5 giorni».

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x