La Metroferrovia nel contratto di servizio? Intanto d’estate chiude - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La Metroferrovia nel contratto di servizio? Intanto d’estate chiude

Ma. Ip.

La Metroferrovia nel contratto di servizio? Intanto d’estate chiude

Ma. Ip. |
venerdì 03 Aprile 2015 - 22:02
La Metroferrovia nel contratto di servizio? Intanto d’estate chiude

Stop trimestrale dal 14 giugno al 12 settembre. In quel periodo, non ci saranno neppure le 4 misere corse quotidiane. L’allarme del presidente della I circoscrizione, Vincenzo Messina, che si rivolge al sindaco Accorinti e all’assessore Pino, chiedendo di inviare una nota di protesta

10 coppie di corse oppure 12? 15 o addirittura 20? Per il momento, facciamo 0. E’ il quadro della Metroferrovia di Messina, tra presente e promesse future. Da oltre tre anni è ridotta ad appena 2 coppie di corse al giorno e, per rinascere, si confida sulla firma del contratto di servizio tra la Regione e Trenitalia. Una firma che, dopo un’attesa lunga anni, potrebbe finalmente arrivare tra qualche mese.

Le parti hanno promesso che tornerà ad essere un servizio vero, com’è stato solo per tre mesi e mezzo una prima volta, antecedente all’alluvione di Giampilieri, e per quattordici mesi e mezzo una seconda. Il Comune spara alto, fino a 20 coppie di corse giornaliere, ma anche solo la metà rappresenterebbero un grande salto di qualità rispetto al presente.

Da ieri e fino a martedì, il servizio è sospeso in coincidenza delle festività pasquali, come se in questo periodo i trasporti pubblici possano fermarsi. E se per sei giorni il “danno” è limitato, ecco una bella pausa estiva di tre mesi, dal 14 giugno al 12 settembre, quando le scuole chiudono.

A segnalare l’incongruenza è il presidente della I circoscrizione, Vincenzo Messina: “È chiara la politica aziendale di Trenitalia nel voler a tutti i costi dichiarare il de profundis di un’opera nata per risolvere le problematiche di mobilità urbana della città di Messina. Nonostante le assicurazioni dell’assessore regionale alle infrastrutture, Giovanni Pizzo, che il servizio sarebbe stato migliorato, la Metroferrovia è diventato un servizio di scuolabus in quanto viene organizzato in funzione del calendario scolastico, pertanto non è da considerare un servizio di mobilità urbana”.

Messina si rivolge al sindaco Accorinti ed all’assessore Pino chiedendo di inviare una nota di protesta nei confronti di Rfi. Per i pendolari della zona sud, non resta ancora che affidarsi ai mezzi gommati.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007