L'Igea Virtus saluta i propri tifosi con una vittoria - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Igea Virtus saluta i propri tifosi con una vittoria

Piero Genovese

L’Igea Virtus saluta i propri tifosi con una vittoria

domenica 29 Aprile 2018 - 18:16

È stata la giornata perfetta allo stadio “D’Alcontres-Barone” che, nell'ultima gara di campionato, vede il ritorno al successo interno dell'Igea Virtus. Vittoria di misura sull'Ebolitana grazie ad una rete di Biondo alla sua prima marcatura stagionale.

Contro l'Ebolitana è vittoria per i tirrenici giallorossi dell'Igea Virtus che salutano il proprio pubblico facendo loro l'intera posta in palio. Match deciso da Biondo e per il centrocampista barcellonese è la prima marcatura stagionale. Il quinto posto è già una certezza e nel prossimo turno Fontana e compagni chiuderanno la regular season sul campo della Palmese.

In una gara dai ritmi blandi e alte temperature, sono i giallorossi a controllare subito le operazioni e, in due minuti, vanno al tiro con un destro dalla distanza di Pitarresi, che al 4’ calcia alto, e con una conclusione dal limite di Giovanni Biondo (5’), parata da Lombardo. I campani, in piena lotta play-out, risultano sterili in fase offensiva e, nella prima frazione, c’è solo l’Igea Virtus. Al 20’ Merkaj crossa da destra e colpo di testa di Fioretti, bloccato da Lombardo. Al 25' angolo di Gatto e stacco di Ferrante che non inquadra la porta. Ancora, al 27', traversone di Biondo per l'inserimento di Gatto sul secondo palo, ma il suo colpo di testa è respinto sulla linea da Russo. I padroni di casa sono in pieno controllo del match e sfiorano il vantaggio al 42', quando uno scambio tra Fioretti e Kacorri, permette al primo di calciare di piatto destro dal limite che, però, esce a fil di palo.

Stessa musica nella ripresa ed è sempre la squadra di mister Raffaele a fare la partita: al 49’ Fioretti, su cross di Biondo, colpisce di testa ma la sfera finisce tra le braccia del portiere. I giallorossi insistono e, al 60', ecco il vantaggio: cross da destra di Merkaj e destro al volo di Giovanni Biondo, che, prima, colpisce la traversa e, poi, si insacca alle spalle di Lombardo. L’1-0 è il meritato premio per gli sforzi dei giallorossi che, in tre minuti, vanno vicini al raddoppio: al 67' bella iniziativa di Ventre che, in area, cede a Messina che si gira e calcia di destro, ma il tiro sorvola la traversa; al 70' angolo di Ventre, colpo di testa di Ferrante che diventa un assist per Merkaj, ma in tuffo da due passi trova l'opposizione, quasi d’istinto, di Lombardo. L'Ebolitana si salva e si fa viva un minuto dopo su angolo di Mounard per il colpo di testa di Imparato che finisce alto. È l’unico vero rischio per l’Igea Virtus che, al 74', si rende ancora pericolosa con il cross di Biondo per la pregevole rovesciata a centro area di Messina che, però, non inquadra la porta. Al 78’ ancora Biondo calcia a fil di palo e, un minuto dopo, è Ventre, con un potente destro dal limite, a costringere il portiere biancoazzurro alla respinta. All’84’ gli ospiti restano anche in dieci per il rosso diretto a Pecora, espulso per reazione dopo un fallo di Biondi (ammonito), ma le ultime emozioni arrivano nel recupero. Al 92' cross dal fondo di Imparato per la deviazione di Scalzone, ma Ingrassia blocca con sicurezza, mentre, al 94', sul triplice fischio, Messina allarga per Biondo che va a un passo dalla doppietta: il suo destro si stampa sul palo.

Il match finisce con la vittoria dei tirrenici che salgono a quota 60 in classifica. Per mister Raffaele la regular season non è ancora finita poichè la prossima gara si giocherà sul campo della Palmese.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x