Vigilia di pasqua amara per l'Igea Virtus che perde contro il Roccella - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Vigilia di pasqua amara per l’Igea Virtus che perde contro il Roccella

Redazione

Vigilia di pasqua amara per l’Igea Virtus che perde contro il Roccella

giovedì 29 Marzo 2018 - 17:08

Turno pre-pasquale sfortunato per l'Igea Virtus che si ferma allo stadio "Muscolo": il 3-1 finale, che penalizza i giallorossi oltre i propri demeriti, premia il Roccella obbligata a vincere da una classifica che la vede lottare in piena zona play-out.

Dopo due risultati positivi, il cammino positivo dei tirrenici dell'Igea Virtus si ferma contro il Roccella, comapgine obbligata a vincere poichè in lotta per il playout. 3-1 il finale di gara che penalizza i giallorossi che tra due domeniche tornano in campo tra le mura amiche per sfidare l'Ercolanese.

Per la cronaca, parte bene il Roccella che al terzo minuto con Tassone, su cross basso di Catalano, colpisce la base del palo. l'Igea Virtus risponde presente e replica al 5' con Gatto che manda in profondità Biondo, chiuso in uscita da Scuffia, che para in due tempi. I giallorossi cercano di prendere campo, ci provano con Kosovan e Biondo, ma le loro conclusioni centrali sono controllate dal portiere, mentre i calabresi si fanno vedere al 23' con un destro ravvicinato di Tassone, che spara alto. Cinque minuti dopo ecco il vantaggio ospite: Kosovan difende bene palla e appoggia al limite a Gatto che, in corsa, batte Scuffia con un potente e angolato destro. Il Roccella stenta e l'Igea Vritus controlla concedendo solo un destro da fuori a Malerba che finisce alto. Al 43', però, gli amaranto pareggiano con Plescia che riceve al limite e, di destro, supera Ingrassia. Immediata la risposta ospite con Santo Biondo, che controlla un traversone da destra e conclude al volo, ma la parata di Scuffia chiude la prima frazione.

I tentativi di Pitarresi (tiro respinto al 50') e Catalano (conclusione fuori al 51') aprono un secondo tempo dai ritmi poco elevati, ma è la squadra amaranto, al 62', a operare il sorpasso ancora con Plescia che, di testa, manda in rete il cross di Malerba. L'Igea Virtus di mister Raffaele, che manda in campo anche Merkaj, Fioretti e il neo acquisto Ventre, reagisce due minuti dopo con un sinistro ravvicinato, sugli sviluppi di una punizione, di Fontana che manda alto. La squadra barcellonese insiste e cerca di aumentare la pressione offensiva, ma al 77' è di nuovo il Roccella ad andare a segno con Surace che, a centro area, insacca su assist di Faella. Sul 3-1 l'Igea si getta in avanti e, all'84, ha l'occasione per riaprire il match: la difesa locale respinge male il tiro di Ventre, si avventa Merkaj ma, in area piccola, Scuffia si supera e devia. Al 90', su punizione di Gatto, ancora Fontana, di testa, costringe il portiere ad alzare in corner e, un minuto dopo, lo stesso Scuffia devia il potente diagonale di Merkaj, sancendo così il successo del Roccella.

L'Igea Virtus avrà modo di riorganizzare le idee vista la pausa del campionato. I tirrenici torneranno in campo tra due domeniche quando in programma, al "D'Alcontres-Barone" .ci sarà la sfida contro l'Ercolanese

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x