Servizi sociali, lettera del consigliere Russo all’amministrazione De Luca - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Servizi sociali, lettera del consigliere Russo all’amministrazione De Luca

Redazione

Servizi sociali, lettera del consigliere Russo all’amministrazione De Luca

sabato 02 Marzo 2019 - 19:01
Servizi sociali, lettera del consigliere Russo all’amministrazione De Luca

MESSINA – Il consigliere comunale di LiberaMe Alessandro Russo ha inviato al sindaco De Luca, all’assessore Calafiore e al presidente della Messina Social City per sottolineare la necessità di interpretare e applicare il Bando di selezione per la long list dei lavoratori temporanei «in chiave non penalizzante per i sostituti storici dei servizi sociali di Messina, come peraltro espressamente previsto dalle deliberazioni consiliari 67/C e 68/C del 20/11/2018».

Russo chiede particolare attenzione nella fase di valutazione dei titoli e dei curricula professionali dei lavoratori storici di sostituzione da parte della Commissione di Selezione prevista dal Bando.

“I servizi sociali di Messina- scrive il consigliere – coprono attività particolarmente delicate, dove il rapporto tra utente e prestatore si costruisce dopo spesso anni di relazione e di assistenza, in uno spazio relazionale ove un rapporto di fiducia e di affidamento da parte del paziente assistito si instaura e consente all’operatore di venire percepito come persona di fiducia, sostegno effettivo alle proprie necessità; in definitiva, sulla base di un rapporto fiduciario costruito spesso in anni di seria attività tra operatori e pazienti, si può effettivamente erogare un servizio sociale puntuale e davvero efficace a sostegno dei bisogni e delle necessità degli utenti. Queste condizioni sono – segnatamente in alcuni settori di assistenza per fasce più deboli (anziani o bambini a scuola) – spesso state assicurate grazie alla presenza, accanto ai lavoratori stabili, di figure altrettanto valide e qualificate rappresentate dai sostituti dei singoli servizi. Ancora oggi, circa il 15% dei servizi sarebbe assicurato quotidianamente – assicurandone la continuità essenziale – proprio da sostituti, che peraltro hanno acquisito sul campo e con una lunga esperienza il know how e la professionalità necessarie, unite alla fiducia dei pazienti assistiti che sarebbero essenziali e irrinunciabili nel momento in cui sta partendo l’azione della Messina Social City”.

“I punteggi previsti dal bando, pur comprensibilmente assegnando dei livelli di valore importanti per i lavoratori che hanno già prestato servizio nelle coop sociali di Messina, tuttavia, non permetterebbero ai lavoratori interessati di ottenere i punteggi più alti, che – invece – potrebbero essere ottenuti da chi rientra anche nel novero della lettera “C” dell’art. 5 c, ossia i lavoratori che provengono da servizi sociali svolti nel distretto socio sanitario D26. Quindi, i punteggi massimi sarebbero ottenibili da soggetti che possano rientrare nella lettera “C”, e non proprio dai lavoratori sostituti storici delle coop sociali di Messina, per i quali, tuttavia, era stata opportunamente prevista e approvata la “long list”.

Alessandro Russo chiede quindi che l’amministrazione De Luca di intervenire, specificatamente per: “rettificare il bando per prevedere l’ipotesi di assegnazione di 2 punti aggiuntivi anche ai lavoratori sostituti storici delle coop sociali di Messina; ed eliminare la previsione della lettera “C”, ovvero una sua modifica con l’inserimento anche dei servizi sociali finora finanziati con fondi extra bilancio comunale (che attualmente non sono previsti nel bando”.

“In ragione della tempistica di vigenza della long list, che verosimilmente entrerebbe in vigore non prima dei prossimi tre mesi- scrive ancora il consigliere Russo – si sottopone all’Amministrazione la necessità e l’urgenza di non sospendere i servizi sociali che sono attualmente in erogazione e quindi l’urgenza che le sostituzioni di lavoratori avvengano facendo ricorso al bacino di lavoratori sostituti storici che finora, fino ad oggi, hanno eseguito egregiamente il proprio lavoro. Aspettare l’esito dell’intera procedura di esecutività della long list, infatti, comporterebbe in diversi servizi la mancanza già a partire da queste stesse ore di lavoratori in sostituzione e quindi un’interruzione dei servizi che – soprattutto nei confronti di utenti più deboli e vulnerabili – non sono consentiti. Ecco perché si ritiene della massima urgenza di convocare i lavoratori sostituti per raccogliere immediatamente la propria disponibilità a proroghe contrattuali e di servizio sostituto fintantoché non si ultimeranno nei tempi congrui le procedure di avvio della long list”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007