Sondaggio sul gradimento dei sindaci. De Luca al secondo posto in Italia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sondaggio sul gradimento dei sindaci. De Luca al secondo posto in Italia

Redazione

Sondaggio sul gradimento dei sindaci. De Luca al secondo posto in Italia

lunedì 06 Luglio 2020 - 09:42
Sondaggio sul gradimento dei sindaci. De Luca al secondo posto in Italia

Agli intervistati – un campione di 1.000 elettori – è stato chiesto se, in caso di elezioni oggi, voterebbero a favore o contro il sindaco in carica

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, e quello di Messina, Cateno De Luca. Sono ai primi due posti del “Governance poll dei sindaci 2020”, un’indagine sul livello di gradimento dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata per “Il Sole 24 Ore” da Noto Sondaggi.

Agli intervistati – un campione di 1.000 elettori per ogni Regione e per ogni Comune – è stato chiesto se, in caso di elezioni oggi, voterebbero a favore o contro il sindaco in carica.

Terzo posto ex aequo di sindaci che hanno vissuto in prima linea due diverse situazioni di emergenza: quella del Ponte Morandi per Marco Bucci (centrodestra, Genova) e quella del coronavirus per Giorgio Gori (centrosinistra, Bergamo).

Dal Governance poll 2020 emerge, poi, la debacle delle due figure simbolo a livello amministrativo del Movimento cinque stelle: Virginia Raggi a Roma e Chiara Appendino a Torino precipitano, rispettivamente, al penultimo posto (con un calo di 29 punti rispetto al 67,2 per cento del giorno di elezione) e al 97esimo (-10,9). Molto deludente anche la performance del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris (al 100esimo posto con un calo di 24 punti). Tra le grandi città, in lieve crescita i sindaci di Firenze Dario Nardella (34esimo posto) e di Milano Giuseppe Sala (52esimo).

Nelle Regioni. Santelli (Calabria) al quarto posto

Per quanto concerne le regioni è il governatore del Veneto, Luca Zaia, il presidente più popolare in Italia. L’indicazione più evidente è l’en plein del centrodestra con i quattro governatori più popolari d’Italia: subito dopo Zaia, infatti, si piazzano Massimiliano Fedriga (Friuli V.G., Lega, 59,8 per cento), Donatella Tesei (Umbria, Lega, 57,5 per cento) e Jole Santelli (Calabria, Forza Italia, 57,5 per cento). Al quinto posto, con consensi in crescita rispetto al giorno delle elezioni (dal 51,4 al 54 per cento), si classifica il primo governatore del centrosinistra, quello dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

All’ultimo posto nel Governance Poll delle Regioni c’è il governatore del Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, la cui performance è praticamente allineata al risultato – poco più del 30 per cento, il più basso tra i governatori – ottenuto il giorno delle elezioni.

Tag:

12 commenti

  1. Non so questi dove abbiano preso questi dati ma sicuramente tra i mille intervistati di Messina hanno beccato i fans sfegatati ahahahah

    18
    20
    1. Invece lei che fans non è avrebbe votato contro,anzi per il tibetano

      9
      7
  2. ..e ovviamente non poteva mancare il commentino presuntuoso di qualche scontento che magari gli è venuta a mancare qualche busta della spesa..!!

    5
    0
  3. Alberto Interdonato 6 Luglio 2020 15:35

    De Luca sei un GRANDE
    Alberto

    4
    8
    1. Se I grandi sono questi siamo messi male

      5
      3
  4. Con quello che abbiamo visto negli ultimi decenni e forse anche più probabilmente De Luca è quanto di meglio offrisse il mercato, o per lo meno il male minore. Chi lo ha preceduto ha vissuto in un mondo parallelo, qualche altro e diciamo più di uno si sono rimpinguati i loro conti correnti e chi più ne ha più ne metta. Ma per Messina lo zero assoluto.

    10
    6
    1. È stato scritto più volte, la prego ancora una volta di documentarsi. Torrente bisconte mercato zaera via don Blasco e porto Tremestieri sono stati tutti appaltati da Accorinti. Anche il Masterplan in buona parte è roba sua. Faccia una ricerca se non mi crede ma la prego di documentarsi.

      6
      4
  5. Non credo che rappresenti il meglio della città con i suoi modi insolelenti, aggressivi presuntuosi e volgari

    4
    3
  6. I modi e i toni sicuramente non sono i migliori ma il Messinese fa di tutto per peggiorare la situazione.

    1
    0
  7. Se quest’indagine è rappresentativa della realtà allora Messina è la capitale italiana del masochismo, o dell’ingestione di calabroni, o di entrambi

    3
    2
  8. Mi vergogno di avere De Luca come sindaco

    4
    5
  9. Io sono fiera di avere De Luca come sindaco, l’unico che ha messo impegno, forza e carattere per poter liberare ed educare una città fuori da ogni norma e regole, anche se a volte lo ha fatto con veemenza ma in quel momento era ciò che meritavamo, ok sindaco.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x