Stragi del sabato sera: la proposta di Forza Italia. Divieti e sanzioni - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Stragi del sabato sera: la proposta di Forza Italia. Divieti e sanzioni

Redazione

Stragi del sabato sera: la proposta di Forza Italia. Divieti e sanzioni

giovedì 18 Luglio 2019 - 15:45
Stragi del sabato sera: la proposta di Forza Italia. Divieti e sanzioni

Depositata all'Ars la proposta che prevede una serie di novità normative. Ecco quali

La piaga degli incidenti stradali, che si acutizzano nel fine settimana, obbliga a una seria riflessione che noi di Forza Italia abbiamo tradotto in un disegno di legge che contrasta il fenomeno. Con la nostra proposta normativa vogliamo introdurre una limitazione sia alla somministrazione delle bevande alcoliche nei locali notturni, ad esclusiva tutela della salute pubblica, che per ciò che concerne gli orari di chiusura notturna dei medesimi locali. Proponiamo un radicale cambiamento culturale, che consideri tali spazi come di aggregazione, non di distruzione e devianza”. E’ quanto spiega il capogruppo di Forza Italia all’Ars Tommaso Calderone, primo firmatario del ddl che per la prima volta in Italia introduce limitazioni sul sistema di distribuzione degli alcolici, degli orari di chiusura dei locali notturni e le sanzioni pecuniarie per i trasgressori.

L’orario di apertura e di chiusura delle discoteche – continua il deputato regionale – delle sale da ballo, dei locali di intrattenimento notturno e di quelli in cui è prevista la somministrazione di bevande alcoliche è attualmente così regolamentato: nel periodo invernale dalle ore 22.00 alle ore 2.00, mentre nel periodo estivo dalle ore 23.00 alle ore 3.00 del mattino”.

Punto cruciale della proposta depositata all’Ars è il divieto di vendita i bevande alcoliche e superalcoliche un’ora prima dell’orario di chiusura, e in ogni caso, vietata la loro somministrazione in numero superiore a due.

Altra novità è il sistema sanzionatorio per chi non rispetta tali regole. In caso di prima violazione delle norme è inflitta una sanzione amministrativa pecuniaria che varia da 5 mila a 25 mila euro. Alla seconda violazione la sanzione è elevata al doppio dell’importo della prima. Alla terza e ad ogni successiva e reiterata violazione è disposta la chiusura dell’esercizio per un periodo compreso tra i 10 ed i 30 giorni. Le sanzioni amministrative dovranno essere versate a beneficio delle Casse dei Comuni in cui è ubicato il locale pubblico inadempiente.

Ai fini della pubblica sicurezza, gli organizzatori, i gestori ed i titolari dei locali potranno impedire l’accesso a coloro che risultano condannati, anche con sentenza non definitiva, per uno dei delitti concernenti sostanze stupefacenti o psicotrope.

Una rivoluzione normativa a tutela della collettività – conclude Calderone – che oltre ad un controllo capillare del sistema di somministrazione degli alcolici, introduce misure preventive per evitare le tanto temute stragi del sabato sera, troppo spesso legate a guida in stato di ebrezza”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007