Taormina nel club Circolare: ecco l'App per intercettare i flussi turistici siciliani - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Taormina nel club Circolare: ecco l’App per intercettare i flussi turistici siciliani

Carmelo Caspanello

Taormina nel club Circolare: ecco l’App per intercettare i flussi turistici siciliani

venerdì 03 Luglio 2020 - 09:47
Taormina nel club Circolare: ecco l’App per intercettare i flussi turistici siciliani

In poche settimane ha associato oltre quaranta comuni isolani. Via libera della Giunta, ecco come funziona

TAORMINA – Anche Taormina entra a far parte del “club” di Circolare. La relativa delibera di Giunta è stata già adottata. L’iniziativa mira a tramutare le varie piattaforme “social” di ogni singolo Comune in un circuito virtuale dove i centri dell’isola si autopromuovono e promuovono il territorio, in un’azione, a costo zero, che diventa un “teatro” di proposte ed eventi.

“Circolare” è anche app scaricabile sui sistemi Android e Apple ed in poche settimane ha associato oltre quaranta comuni isolani, tra cui Taormina.

“La scelta – spiega il sindaco, Mario Bolognari – testimonia che la voglia di ripartire è grande e che il comune di Taormina si pone al fianco degli imprenditori e degli operatori turistici che sono stati così gravemente colpiti dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Taormina, oltre alle tante iniziative attivate e in fase di lancio per recuperare quanto più è possibile dei tradizionali flussi – prosegue il primo cittadino – dà anche il segnale che in un momento di grande crisi si possono fare “numeri di mantenimento” puntando sulle varie fasce del turismo siciliano”.

E l’adesione a “Circolare” si può leggere in questa direzione. Così il sistema ideato dalla GrowApp è stato messo a disposizione del Tavolo di Concertazione istituito dal sindaco e nato per studiare le opportunità e le misure da adottare per la ripresa delle attività turistiche nel post Covid-19.

“Presto – chiosa Bolognari – potranno trarne beneficio diversi attori pubblici e privati. Oltre che la stessa Città di Taormina anche altri enti, come ad esempio il Parco archeologico, il Parco Fluviale, la Fondazione Taormina Arte, il Servizio turistico regionale e i soggetti privati, ma con rilevanza pubblica come Fondazione TaoBuk, Taormina Film Festival il Centro commerciale naturale. Soprattutto, tutti gli operatori privati del settore turistico-ricettivo, i commercianti e i tour operator, le guide turistiche, i trasportatori individuali e collettivi, le agenzie di spettacoli, gli organizzatori di eventi e le associazioni del terzo settore”.

Articoli correlati

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007