Pulizia e fioriere lungo i percorsi croceristici. Raggiunta finalmente l’intesa - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Pulizia e fioriere lungo i percorsi croceristici. Raggiunta finalmente l’intesa

Pulizia e fioriere lungo i percorsi croceristici. Raggiunta finalmente l’intesa

martedì 30 Giugno 2015 - 22:10
Pulizia e fioriere lungo i percorsi croceristici. Raggiunta finalmente l’intesa

Previste azioni di pulizia nelle ore precedenti agli sbarchi, mentre sarà chiesta la massima collaborazione ai gestori dei ritrovi notturni della movida messinese, ubicati soprattutto nelle aree del centro storico, per contribuire alla pulizia delle aree antistanti i locali. Le fioriere saranno posizionate nel percorso da piazza Antonello a Cristo Re

Un intervento talmente ovvio che, finora, nessuno ci aveva mai pensato. Paradossi di una città che fonda sul crocerismo buona parte del proprio afflusso turistico, senza occuparsene più di tanto. Non sono rare le scene di turisti “spaesati” in città oppure che, pur avendo trovato i giusti percorsi, sono costretti a passare tra rifiuti ed erbacce.

Era l’argomento all’ordine del giorno del tavolo di coordinamento per l'accoglienza dei crocieristi, convocato dall'assessore al Turismo, Tonino Perna. Presenti all'incontro l'assessore comunale all'Ambiente, Daniele lalacqua, accompagnato da Claudio Sindoni, in rappresentanza di Messinambiente, gli esperti del sindaco e dell'assessore al Turismo, l'Autorità Portuale, la Capitaneria di Porto, la Camera di Commercio, Confesercenti, Confcommercio, il Messina Tourism Bureau, la Corporazione dei Piloti dello Stretto, alcuni agenti marittimi e i rappresentanti delle cooperative dei taxi.

Nel corso del confronto si è concordato che le aree identificate come maggiormente interessate dal flusso crocieristico saranno oggetto di azioni di pulizia mirata nelle ore precedenti allo sbarco, operazioni che potranno essere pianificate per tempo grazie all'elenco dei previsti approdi, messo a disposizione dall'Autorità Portuale. Sarà inoltre richiesta la massima collaborazione ai gestori dei ritrovi notturni della movida messinese, ubicati soprattutto nelle aree del centro storico, per contribuire alla pulizia delle aree antistanti i locali. L'assessore lalacqua ha inoltre presentato altri interventi di arredo urbano con fioriere da posizionare nel percorso da piazza Antonello verso Cristo Re.

Nei prossimi giorni dovrebbe essere firmato un protocollo d'intesa fra Comune e Provincia di Messina che prevede, oltre alla concessione di un gazebo dell'Amministrazione provinciale per l'accoglienza turistica e l'utilizzo di un'App in quattro lingue per la visita della città, realizzata sempre da Palazzo dei Leoni, la disponibilità della Polizia Provinciale ad assicurare la propria collaborazione per il controllo delle aree più frequentate dai crocieristi, per evitare il parcheggio selvaggio, garantire la fruibilità degli attraversamenti per i disabili, contribuire alla lotta contro l'ambulantato, ecc.

Anche Confesercenti ha suggerito proposte interessanti, la cui fattibilità è in corso di approfondimento da parte dell'Amministrazione Comunale. Il presidente Alberto Palella, infatti, ha espresso la disponibilità di alcuni commercianti ad occuparsi di pulizia, cura e manutenzione di alcune aree cittadine in cambio di sgravi sui tributi comunali dovuti.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

6 commenti

  1. liliana parisi 1 Luglio 2015 11:13

    Per favore, evitate nuove fioriere fino a quando non si sarà capito che non sono portarifiuti.Meglio pulire e istallare panchine dove potersi sedere e cestini

    0
    0
  2. liliana parisi 1 Luglio 2015 11:13

    Per favore, evitate nuove fioriere fino a quando non si sarà capito che non sono portarifiuti.Meglio pulire e istallare panchine dove potersi sedere e cestini

    0
    0
  3. Quando si leggono queste notizie non si può non essere sconvolti e ciò non con riferimento a quanto deciso che nelle intenzioni e una buona scelta ma con riferimento alle varie osservazioni che inevitabilmente ne vengono fuori. Intanto avete contato quante categorie erano presenti : ben 15 per poi decidere di mettere le fioriere, altra considerazione: alla luce della gestione del verde in Città quanto ritenete che queste fioriere dureranno ben fiorite innaffiate potate.ed ancora i turisti sapranno che seguendo le fioriere arriveranno a Cristo Re ? Ed ancora questo coinvolgimento della Polizia Provinciale avete visto come è finita dopo la riunione interforze di qualche mese fa ? Assenti completamente ci sarebbero da fare mille appunti

    0
    0
  4. Quando si leggono queste notizie non si può non essere sconvolti e ciò non con riferimento a quanto deciso che nelle intenzioni e una buona scelta ma con riferimento alle varie osservazioni che inevitabilmente ne vengono fuori. Intanto avete contato quante categorie erano presenti : ben 15 per poi decidere di mettere le fioriere, altra considerazione: alla luce della gestione del verde in Città quanto ritenete che queste fioriere dureranno ben fiorite innaffiate potate.ed ancora i turisti sapranno che seguendo le fioriere arriveranno a Cristo Re ? Ed ancora questo coinvolgimento della Polizia Provinciale avete visto come è finita dopo la riunione interforze di qualche mese fa ? Assenti completamente ci sarebbero da fare mille appunti

    0
    0
  5. liliana parisi 1 Luglio 2015 15:02

    E poi queste fioriere da piazza Antonello verso Cristo Re dove andrebbero collocate, dato che in via Dina e Clarenza i marciapiedi sono stretti e in molte parti delimitati? Piuttosto si tengano pulite le varie scalinate, curando le piante che già ci sono!

    0
    0
  6. liliana parisi 1 Luglio 2015 15:02

    E poi queste fioriere da piazza Antonello verso Cristo Re dove andrebbero collocate, dato che in via Dina e Clarenza i marciapiedi sono stretti e in molte parti delimitati? Piuttosto si tengano pulite le varie scalinate, curando le piante che già ci sono!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007